Ortografia: i migliori trucchi per le doppie

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Una delle sfide da affrontare sui banchi di scuola è l'apprendimento corretto della grammatica italiana. Essa si compone di mille nozioni, regole e particolarità che da piccoli sembra impossibile infilare in testa. In realtà il cervello è ben predisposto a ricevere qualsiasi insegnamento nei primi anni di vita ma necessità di stimoli e allenamento. Nell'apprendimento dell'ortografia un ostacolo da superare sono le lettere che raddoppiano in alcune e non in altre parole. Nella lista seguente trovate una lista dei migliori trucchi per le doppie. Dopo averli studiati, vi accorgerete di come sia più semplice evitare gli errori più banali di ortografia.

26

Consultare il dizionario

Abituatevi a consultare sempre il vocabolario. Dovete accertarvi delle doppie presenti in parole che non seguono regole particolari. Le "norme di ortografia" sono molto poche perciò dotatevi di un dizionario tascabile e sfogliatelo quando avete dubbi. A furia di fare questo lavoro memorizzerete in maniera corretta quante più parole possibili.

36

Ragionare sul significato delle parole

Uno dei migliori trucchi per imparare a scrivere bene è ragionare sul significato della parola in esame. Essa potrebbe derivare da un'altra che ha già le sue doppie e che conoscete bene. La parola "rincorrere" per esempio, deriva da "correre". Dunque ad entrambe le parole dovete dare una doppia R. In tal modo eviterete tanti errori di ortografia.

Continua la lettura
46

Confrontare le parole

Alcune parole prendono un significato diverso se hanno una doppia oppure no. Per esempio la parola "cappello" con queste due doppie (P e R) prende un significato differente se scrivete "capello". Infatti nel primo caso state parlando del cappello che si mette sulla testa e nel secondo del capello che invece avete attaccato al cuoio. Altri esempi sono: nono-nonno, pala-palla, mese-messe. Divertitevi con il dizionario a cercare le parole che con o senza doppie hanno significanti differenti.

56

Raddoppiare la consonante iniziale che si unisce ad un prefisso

Vi sono parole composte che raddoppiano la consonante nel punto di unione. Per esempio "sopra-ttutto" oppure "altre-ttanto" o ancora "ne-mmeno". Perciò quando scrivete dovete fare attenzione alla composizione della parola. Tale regola presenta delle eccezioni. È il caso della parola "sotto-scritto". Dovete esercitarvi nel'ortografia per evitare errori di doppie in casi del genere.

66

Seguire alcune regole generali

Le regole generali che valgono praticamente sempre sono le seguenti. La lettera Q non raddoppia mai se non nella parola "soqquadro". La G e la Z non raddoppiano in parole che terminano con -ione (esempio: stagione). Non esistono doppie B in parole che hanno il suffisso a/e/i-bile (esempio: indelebile).

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Ortografia: alcune dritte sull'uso dell'h

Come voi lettori e lettrici ben saprete, la lingua italiana (ed in particolare modo la sua grammatica) è piuttosto difficile. Sia per degli stranieri più o meno grandi, che per dei bambini, apprendere al meglio ortografia e grammatica ed imparare tutte...
Elementari e Medie

Ortografia: l'uso corretto di accenti ed apostrofi

Come tutti noi ben sappiamo, l'ortografia e la grammatica italiana sono tra le più complesse che si conoscano, almeno all'interno dell'Unione Europea. L'italiano è una lingua difficile sia per gli stranieri, che per i piccoli italiani che affrontano...
Elementari e Medie

Come spiegare le doppie in prima elementare

Spiegare le doppie ai bimbi di prima elementare è un compito difficile. Lo studio aiuta certamente ad acquisire le corrette regole grammaticali, ma non basta. Bisogna avere un buon orecchio, per distinguere i diversi suoni della pronuncia. Anche l’adeguata...
Elementari e Medie

Ortografia: guida all'uso delle preposizioni

La grammatica è una materia importantissima che viene insegnata a partire dalle scuole elementari fino ad arrivare alle superiori, ma nonostante ciò, ci sono molti diplomati che commettono ancora degli errori a livello di ortografia. L'ortografia è...
Elementari e Medie

I 10 migliori trucchi di calcolo mentale

La matematica è forse la materia più odiata in assoluto.  Perché stare a fare lunghi e complicati conti, quando ci sono le calcolatrici che possono farlo al posto nostro? Questa filosofia si sta diffondendo addirittura nelle scuole, dove le calcolatrici...
Elementari e Medie

Trucchi efficaci per imparare le tabelline

Oggi andrete ad imparare le tabelline. Anzi, andrete a vedere 5 trucchi efficaci per imparare al meglio le tabelline. Con questi trucchetti non avrete mai più nessun problema per imparare le tabelline. Saranno trucchi efficaci, semplici e veloci da attuare....
Elementari e Medie

5 trucchi per imparare le poesie a memoria

Imparare le poesie a memoria può essere molto istruttivo ed utile, in particolare per quanto riguarda i bambini e gli allievi più giovani. Imparare a memoria le poesie, così come una filastrocca oppure un breve testo letterario, può infatti stimolare...
Elementari e Medie

5 trucchi per avere una memoria fotografica

Si dice che chi ha una memoria fotografica abbia una naturale predisposizione a ricordare meglio le cose tramite l'evocazione di testi od immagini che sono stati visualizzati anche solo per pochi secondi. È stato però dimostrato che la memoria eidetica...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.