Nuovo insegnante: come presentarsi alla classe

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Quando si entra per la prima volta in una classe si è un po' agitati, ma questa situazione non deve essere vissuta in maniera drammatica. È importante pianificare il piano di studio ed essere flessibili. La maggior parte degli insegnanti vuole dimostrare di essere preparata durante la prima lezione, ma è un modo sbagliato di presentarsi. È opportuno non avere un forte impatto, ma essere malleabili. Leggendo questo tutorial si possono ricevere dei consigli utili su come un nuovo insegnante deve presentarsi alla classe.

25

L'imprevedibilità delle lezioni

Nella maggior parte dei casi durante il primo giorno la lezione non si svolge mai come si è immaginato. L'insegnamento crea delle situazioni imprevedibili ed è per questo che deve essere divertente. Non bisogna mai preoccuparsi del tempo che si impiega durante una spiegazione o un'attività. Per esempio se una lezione dura 20 minuti, invece di 40 minuti come si era programmato, è consigliabile fare una pausa e poi passare tranquillamente al prossimo argomento.

35

Memorizzare i nomi degli studenti

Il primo obiettivo è memorizzare i nomi degli studenti; in seguito bisogna dare loro una spiegazione degli argomenti e degli obiettivi che si vogliono raggiungere durante l'anno scolastico. Se si riesce a realizzare ciò si sta andando nella giusta direzione. Non bisogna prendere le cose troppo sul serio ed occorre concedere agli studenti, tra una lezione e l'altra, qualche minuto di riposo. Il primo giorno di conoscenza anche gli studenti possono essere nervosi; è opportuno metterli a proprio agio, creando un rapporto a volte umoristico.

Continua la lettura
45

Parlare di se stesso

Parlare di se stesso, illustrando una breve attività, dà la possibilità alla classe di avere una maggiore conoscenza e di fare domande. All'inizio questo deve essere una parte del piano di lezione; farsi conoscere dagli alunni è fondamentale per portarli ad essere più inclini a seguire il nostro esempio. Bisogna fare una serie di attività "warm-up" (giochi di memoria), non troppo difficili da spiegare e da eseguire.

55

L'impostazione del tono di voce

Una cosa importante durante il primo giorno di scuola è l'impostazione del tono di voce; non bisogna essere troppo seri o troppo autoritari, si rischia un approccio negativo. Occorre pianificare le attività moderatamente e coinvolgere gli studenti allegramente. Si deve dimostrare agli alunni di voler avere risultati positivi durante il corso dell'anno. Si deve descrivere in maniera chiara il programma, rispondendo a tutte le domande in modo rilassato, per avere in aula una forte positività.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Come Ottenere L'insegnante Di Sostegno

In ambito scolastico, un bambino disabile, ha il bisogno di avere una figura di riferimento che possa andare verso le sue necessità specifiche, e che lo possa costantemente accompagnare, nel suo percorso di apprendimento, con delle personalizzate metodologie....
Elementari e Medie

Come gestire i conflitti con l'insegnante

Può capitare che uno studente abbia la percezione di non andare d'accordo con un'insegnante o si sente essere preso di mira. In questa guida vi spiegheremo come riuscire a gestire i vari conflitti che possono insorgere con il proprio insegnante. Questi...
Elementari e Medie

Come risolvere i conflitti in classe

È molto facile che in una classe ci siano conflitti o battibecchi. I conflitti sono soliti in qualsiasi classe e a qualsiasi livello di istruzione, che sia dalla scuola materna, elementare o agli istituti di istruzione superiore. I conflitti possono...
Elementari e Medie

Come evitare un compito in classe

Il compito in classe è, di solito, uno dei momenti più delicati per uno studente. Cresce ben presto la tensione e, con essa, anche la paura di non essere preparati e, quindi, di non farcela. Ma uno studente intelligente può anche escogitare un modo...
Elementari e Medie

Come creare un buon clima in classe

Se sei un'insegnante oppure sei al tuo primo incarico di ruolo e hai timore di non riuscire a tenere a bada i tuoi alunni pur volendo mantenere un buon clima in classe ti indicherò alcuni accorgimenti per riuscire nell'intento. Se leggerai questa guida...
Elementari e Medie

Come scegliere un insegnante per ripetizioni

Quando i nostri figli hanno difficoltà in alcune materie scolastiche, c'è bisogno di un insegnante privato che li aiuti con delle ripetizioni. Lo scopo di questa guida è quello di fornire un aiuto nella scelta della figura adatta. I criteri di scelta...
Elementari e Medie

10 consigli utili per gestire una classe

Fare l'insegnante non è assolutamente facile per chi si trova alle prime armi con questa esperienza. Insegnare in una classe certe volte può essere davvero difficoltoso, soprattutto quando la classe è davvero composta da alunni ingestibili. Eccovi...
Elementari e Medie

10 regole da adottare in classe

Come ben sappiamo, gran parte delle ore quotidiane di ogni bambino o ragazzo vengono passate in classe a contatto di compagni e dei vari insegnanti. A tal proposito diventa necessario conoscere alcune regole fondamentali di comportamento da adottare in...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.