Metodi per realizzare gli schemi di storia

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Per studiare bene la storia sembra che il sistema migliore sia quello di realizzare uno schema.
ub">Infatti esso fungerà da guida, aiuterà a memorizzare più in fretta i dati da ricordare racchiudendoli in maniera chiara così da poterlo consultare anche con una semplice occhiatina veloce prima dell'interrogazione.
Ecco allora in questa lista utilissima, i metodi migliori per realizzare dei validi schemi di storia.

26

Raccolta dei concetti

Il primo passo verso uno schema utile è quello di raccogliere bene tutti i concetti che dovranno essere inseriti nello schema stesso e che, ovviamente, sono recuperabili leggendo bene le pagine del libro assegnate e da studiare, soffermandosi naturalmente sugli eventi e le situazioni fondamentali.
L'importanza nello studio della storia è infatti l'insieme della storia che porterà poi all'argomento definitivo. Non si può annotare né imparare tutto.
Crea quindi il principio dello schema con una lista di cose ben distanziate tra loro.

36

Cronologia degli avvenimenti

Nel mettere giù la lista delle cose è fondamentale, per non creare nessun tipo di confusione, rispettare l'ordine cronologico degli avvenimenti annotandoli dal più vecchio al più nuovo.
Fai in modo, quindi, che anche con una semplice occhiata potrai capire subito di che si tratta e cosa è accaduto in quella situazione senza che si confondano gli ordini degli avvenimenti.

Continua la lettura
46

Ampliare gli argomenti

Un volta stabiliti gli avvenimenti importanti che hai raccolto in precedenza ed ordinati cronologicamente, devi ampliarli tutti per far sì che gli stessi vengano narrati in maniera più esplicita. Per non tralasciare nulla ricorda di consultare sempre gli appunti presi in classe durante la spiegazione degli insegnanti: se sono stati citati ulteriori eventi, è ovvio che saranno ritenuti di notevole importanza per cui è bene non ignorarli.

56

Collegamenti fatti e personaggi

A questo punto quando sarà chiara la situazione relativa ai concetti, puoi tirare delle linee o frecce accanto ad ognuno così da dare corpo allo schema con veloci collegamenti che uniranno tra loro i personaggi storici con le date fondamentali con piccole eventuali note importanti da ricordare per quel tipo di evento o personaggio stesso.
Esistono anche dei programmi on line che permettono di realizzare delle cosiddette timeline digitali ma, il consiglio per una buona memorizzazione, è sicuramente quello di farlo da soli con il classico metodo di foglio e penna.

66

Conclusioni finali e personali

Alla fine dello schema è sempre bene riportare una sorta di conclusioni che possano esprimere anche un tuo parere personale sui fatti principali.
In queste conclusioni potrai riportare, inoltre, il perché dell'importanza particolare di un dato fatto, le conseguenze che si sono eventualmente avute da quell'episodio, dalla morte di un personaggio o dalla perdita o vittoria di quella determinata guerra.
Le conclusioni sono sempre ben apprezzate dagli insegnanti perché aiutano a capire il grado di maturità e di autonomia dell'allievo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Come studiare un capitolo di storia o italiano

Riuscire a studiare in modo adeguato una determinata disciplina o una materia per poter conseguire degli ottimi risultati non è semplice, anche se questo è l'obiettivo maggiormente ambito da tutti gli studenti. A volte la mole di studio assegnata da...
Superiori

Come memorizzare un libro facilmente

Se abbiamo un buon metodo di studio, il nostro cervello metabolizza le lezioni ed i concetti letti e dopo averli rielaborati, li trattiene senza doverli imparare a memoria. Determinati argomenti, come una poesia, delle date di storia, alcune formule,...
Superiori

Come ottenere buoni voti a scuola

Avere dei buoni voti a scuola non è qualcosa che si fa solamente per far contenti i propri genitori o gli insegnanti, ma dovrebbe rappresentare orgoglio e soddisfazione personali dello studente. Certo, è vero che "il voto non fa la persona" o che "il...
Superiori

Metodo di studio: le mappe concettuali

Studiare nel modo corretto è un valido aiuto per dedicare meno tempo allo studio ed apprendere, al tempo stesso, al meglio i concetti che si sono appena affrontati. Per questo motivo, a molti studenti, risulta molto pratico utilizzare come metodo di...
Elementari e Medie

Come fare un riassunto di storia

Riuscire a riassumere un testo a parole proprie può sembrare un gioco da ragazzi, ma in realtà è più complicato di quanto possa sembrare. Molto spesso gli insegnanti richiedono ai propri studenti di scrivere dei riassunti affinché possano essere...
Superiori

Come trovare un buon metodo di studio

Lo studio inizia da piccoli sin dalle scuole elementari e si protrae per molti anni, in alcuni casi fino al liceo in altri invece, fino all'università ed ai corsi post laurea di specializzazione. Proprio per questo motivo lo studio andrebbe ottimizzato...
Maturità

Come arrivare preparati agli esami di maturità

Sei arrivato al quinto anno di liceo e gli esami di maturità ormai incombono? Non temere, gli esami di maturità sono impegnativi, è vero, ma niente di impossibile, e con un po' di impegno anche tu riuscirai ad assicurarti un buon voto. Vediamo quindi...
Università e Master

Come scrivere le conclusioni di una tesi di Laurea

La tesi di laurea è uno dei lavori finali e conclusivi del ciclo di studi. Un lavoro a parte che a seconda del tipo di tesi e dell'argomento gli si dedica un bel po' di tempo. Al di là di quale sia l'argomento, il tipo di tesi e tutte le altre caratteristiche,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.