Medioevo in sintesi

tramite: O2O
Difficoltà: facile
14

Introduzione

Il Medioevo è un periodo di circa 10 secoli il cui inizio si ha con il crollo dell'impero Romano d'Occidente, anno 476, e si conclude con la scoperta dell'America, nel 1492. Per convenzione l'anno 1000 divide il Medioevo in due parti: Alto Medioevo (dal V secolo fino all'anno 1000) e Basso Medioevo (dall'anno 1000 alla scoperta dell'America). In riferimento a quanto sin qui descritto vediamo dunque in sintesi di sapere qualcosa di più sul Medioevo.

24

Quest'epoca inizia con la divisione dell'Impero Romano in tanti piccoli stati, feudi, in lotta tra loro. La società medievale era strutturata in tre ordini: il clero, i nobili e i contadini. Ogni ordine aveva proprie leggi e regole da rispettare, ma tutti credevano essere votate a Dio, il clero pregava per tutta la comunità, i nobili (tutti guerrieri) combattevano per difenderla e di contadini lavoravano per nutrirla. Dopo l'anno mille si forma pian piano una nuova classe sociale, la borghesia, che si dedica al commercio e ricopre ruoli fino a quel momento non conosciuti, ne fanno parte mercanti, banchieri, avvocati, medici, artigiani. Vi fu un importante calo demografico, causato in parte dalle incessanti guerre, ma anche da carestie e malattie infettive, è in questo periodo infatti che in tutta l'Europa dilaga la terribile epidemia di peste nera.

34

Con la frammentazione dell'Impero Romano, e la conseguente nascita di piccoli feudi, indipendenti tra loro e spesso in lotta, la Chiesa rimane intatta nella sua autorità e anzi unisce il potere spirituale a quello temporale prendendo il comando di un possedimento territoriale. In questo periodo nascono e si diffondono i monasteri, il più importante è quello fondato da San Benedetto da Norcia che, stabilitosi a Montecassino, formulò la regola "ora et labora". I monaci benedettini si occupano anche di diffondere il cristianesimo nelle campagne, in parte ancora pagane, e sono punto di riferimento della cultura, sono loro infatti che trascrivono a mano testi antichi salvandoli dalla rovina. Intorno all'anno mille inizia la decadenza dell'impero carolingio, Carlo Magno indebolito e lontano per conquiste, perde il controllo sui territori ed i potenti locali si impadroniscono dei feudi più grandi facendoli diventare ereditari.

Continua la lettura
44

Nel frattempo la Chiese vive forse il suo periodo peggiore, iniziano difatti le crociate, il papato assoldò un esercito, che divenne nel tempo sempre più potente, al fine di portare il cristianesimo nelle terre dell'Islam al fine di liberare la Terra Santa dai turchi, tuttavia l'esito non fu dei migliori, dopo una prima vittoria della Chiesa, il territorio tornò sotto il dominio musulmano. Intorno al XV secolo abbiamo i segni della fine del Medioevo, infatti il livello culturale, politico e sociale erano già radicati da non potersi più più considerarsi di un'epoca oscura. Iniziano ad effettuarsi i primi viaggi alla scoperta di nuove terre e nel 1492 con la scoperta dell'America il Medioevo è definitivamente concluso.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Storia: il Medioevo in breve

Il "Medioevo" è un’epoca che per oltre 1.000 anni ha interessato l’Europa. Durante questo periodo, sono state gettate le basi della moderna civiltà occidentale ed il centro è diventato dopo la caduta dell’Impero romano il nord Europa ossia paesi...
Superiori

Mestieri e professioni nel Medioevo

Il Medioevo è un periodo storico compreso tra l'età antica e quella moderna. Convenzionalmente inizia nel 476 d. C., anno della caduta dell'Impero Romano d'Occidente e termina nel 1492, anno della scoperta dell'America. Questo periodo storico viene...
Superiori

La sintesi organica combinatoriale

La sintesi organica combinatoriale è una strategia che, come si evince dal nome, è tipica della chimica organica, ed essa consiste nel sintetizzare un grande numero di composti correlati legando in modo covalente, diverse serie di unità strutturali....
Superiori

Come fare la sintesi di un testo narrativo

Uno degli esercizi che viene fatto solitamente a scuola, specialmente in letteratura italiana, è la sintesi di un testo narrativo, proposta dall'insegnate per rendersi conto se i propri alunni hanno compreso appieno l'argomento letto o spiegato. Non...
Superiori

Scienze: la sintesi delle proteione

Una delle tante funzioni dell'acido nucleico è quella di codificare le informazioni necessarie per la sintesi delle proteione. La sintesi proteica (o traduzione genica) è quel processo biochimico attraverso cui una sequenza di nucleotidi viene convertito...
Superiori

Biologia: sintesi sui mitocondri e cloroplasti

La biologia è una materia piuttosto complessa e difficile da comprendere, in quanto ci sono moltissime cose da sapere. Ma per poter apprendere argomenti più difficili è necessario partire da delle buone basi e studiare alcuni processi basilari. Ecco...
Superiori

Filosofia: Locke in sintesi

La storia umana conta numerosi filosofi. Leggendo il loro pensiero l'umanità trova il giusto percorso di vita. John Locke è uno di essi. In questa guida analizzeremo Locke in sintesi nella filosofia. Prima però sappiate che John Locke nacque a Wrington...
Superiori

Appunti di chimica: la sintesi di Kiliani-Fischer

Come la matematica e altre materie particolarmente complesse, anche la chimica è una di quelle che, per essere compresa a fondo, ha bisogno di essere affrontata in maniera precisa, chiara e puntigliosa. Bisogna capirne l'essenza, comprenderne il meccanismo,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.