Maturità: come gestire un esame con Power Point

Tramite: O2O 31/12/2017
Difficoltà: media
14

Introduzione

Fortunatamente nell'ultimo periodo la scuola si sta sempre più aprendo verso l'utilizzo dei computer e dei sui derivati. La presentazione di un Power Point, all'esame finale della maturità, è diventata quasi un obbligo ultimamente e, qualora non lo fosse, può sicuramente rappresentare un grande aiuto per l'esposizione della tesina o dell'argomento scelto. Ma come si può ottimizzare al meglio la presentazione con il proprio discorso? Come deve essere gestito e strutturato il nostro Power Point? Andiamo a scoprirlo con questa piccola guida.

24

La struttura

Il Power Point non deve essere costituito dal testo integrale del nostro argomento. È bene riprodurre una mappa concettuale del nostro argomento che ci fornisca le linee guida per poter andare avanti nella nostra esposizione in maniera fluida ed ordinata. Cerchiamo, quindi, evidenziare, fin da subito, quale sia il nostro argomento, quali siano gli aspetti di cui andremo a discutere e, soprattutto, quali siano i temi principali che analizzeremo. Quindi riassumendo, niente testi lunghi che nessuno, noi in primis, leggerà mai, ma frasi brevi e sintetiche, che indicano anche solo il titolo dei vari argomenti e che ne mostrino i collegamenti e/o i passaggi chiave. Ricordiamoci inoltre, di inserire alla fine la bibliografia, ovvero l'insieme dei libri, siti, saggi e via dicendo, da dove abbiamo raccolto le nostre informazioni. Consigliamo infine di usare molto le immagini che, banalmente oltre a dare un tocco di colore, contribuiscono a rendere meglio l'idea della situazione che stiamo esponendo.

34

La lunghezza

Se abbiamo detto che il nostro Power Point non deve essere composto da testi lunghi e compatti, è bene ricordare che non deve neanche essere troppo lungo. Cerchiamo dunque, di non dividerlo in numero infinito di slide ma di farne anzi, il meno possibile. In questo modo, daremo l'idea alla commissione che abbiamo le idee ben chiare sul tema che stiamo trattando. Per avere un modello come esempio, se dovessimo trattare lo scoppio di una guerra potremmo fare un power point così organizzato. Prima slide: Titolo e Argomento trattato. Seconda Slide: Quadro Storico/Politico generale antecedente allo scontro. Terza Slide: Cause che portano allo scoppio del conflitto. Quarta Slide: Dinamiche e punti salienti della guerra. Quinta Slide: Conseguenze della guerra. Sesta Slide: Bibliografia.

Continua la lettura
44

Esposizione

Durante l'esposizione, dovremo avere il controllo del power point potendo, man mano, scorrere le varie slide. Il power point e l'esposizione orale dovranno andare di pari passo e questo aiuterà sia noi a seguire il giusto ordine e non fare confusione, sia la commissione a seguire meglio il nostro discorso.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Maturità

Ripasso per l'esame orale di maturità: 10 consigli

Affrontare l'esame di maturità non è affatto semplice. L'esame di maturità prevede una fase scritta, le cui tematiche possono variare da istituto ad istituto, ed una fase orale, che prevede l'interrogazione su tutte le materie del corso di studi e...
Maturità

5 cose da sapere sull'esame di maturità

Tra i giorni più importanti della vita, vi sono, per certo, quelli dell'esame di maturità. Sarà per l'ansia e per lo stato emotivo con la quale si arriva ad affrontare questi giorni speciali, oppure per il tempo impiegato a studiare e a ripassare le...
Maturità

Esame orale maturità: i consigli per superarlo bene

Chi di noi non ha mai affrontato qualcosa che gli causasse un incredibile ansia seguita da forte agitazione? Affrontare un esame orale di maturità equivale alla stessa descrizione! Tuttavia, in questo articolo, scopriremo insieme i consigli per superarlo...
Maturità

Maturità: cosa è vietato portare all'esame

Finalmente questo tormentoso percorso scolastico segnato da alti e bassi sta per concludersi. Da metà luglio circa, alla fine dell'esame saranno 509.307 le studentesse e gli studenti che diranno addio alle mura in cui sono cresciuti, e all'interno delle...
Maturità

Errori da evitare durante la terza prova di Maturità

La maturità rappresenta l'ultimo ostacolo nella vita di uno studente delle scuole superiori prima di poter stringere in mano il tanto desiderato diploma. È risaputo che l'esame di maturità consiste in tre prove scritte e l'orale, ma è dal punto di...
Maturità

5 errori da evitare con i commissari esterni alla Maturità

Gli esami di maturità aleggiano nell'aria, come ogni anno, e incutono timori e preoccupazioni negli studenti del quinto anno, che ne sono coinvolti. Che si tratti di liceo, di scuola professionale o di qualsiasi altro tipo di istituto, vediamo insieme...
Maturità

Cose da sapere sulla terza prova di Maturità

Gli esami di maturità si avvicinano e come ogni anno gli studenti delle scuole superiori si stanno già preparano in vista delle prove scritte. La prima prova è come sempre il tema di italiano, la seconda e la terza prova, invece, possono variare a...
Maturità

8 consigli per prepararsi alla maturità

Ogni estate tantissimi ragazzi si preparano per affrontare il tanto temuto esame di maturità, un esame che conclude il percorso di studi delle scuole superiori e al termine del quale ogni ragazzo riceverà il diploma. Il periodo di preparazione all'esame...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.