Manzoni: l'influenza del giansenismo

Tramite: O2O 06/09/2017
Difficoltà: media
17
Introduzione

Il giansenismo nasce nel XVII secolo da Cornelis Jansen. Il movimento religioso, politico e culturale modifica le basi del cattolicesimo. Per l'ecclesiastico e teologo olandese l'uomo nasce tendenzialmente corrotto. Pertanto, per natura commette azioni maligne, lontane dalla grazia divina. Molti scrittori accolsero il pensiero giansenista e ne espressero varie opinioni. Seppur per un breve periodo, anche Alessandro Manzoni ne subì l'influenza.

27
Occorrente
  • Volume di letteratura italiana
  • Volume di storia
  • Opere del Manzoni di influenza giansenista
37

La conversione

La conversione del Manzoni al giansenismo coincide con una lunga evoluzione e maturazione psicologica. Gli avvenimenti esteriori sono evidenti anche sul suo matrimonio con Enrichetta Blondel. Nel 1809 Manzoni torna a Parigi. Qui frequenta gli eredi di Port-Royal. Inoltre, conosce il sacerdote giansenista Eustachio Degola. Quest'ultimo con un lavoro costante e coinvolgente vince le avversioni religiose del Manzoni. Mette in dubbio la sua fede nel cattolicesimo. Lo scrittore lentamente si converte al giansenismo. Percorre così le stesse orme della moglie.

47

L'influenza

Il sacerdote Luigi Tosi, dal giansenismo più moderato, in più occasioni svia l'attenzione e le energie del Manzoni dalle opere letterarie. Lo induce invece ad un maggiore impegno nella produzione morale e religiosa. A Milano diventa infatti, la guida spirituale dei coniugi. Questo passaggio si nota in alcune opere. Tra queste Le Osservazioni sulla morale cattolica, scritte quasi contemporaneamente agli Inni Sacri. Nella stesura, il Manzoni trasse ispirazione proprio da Tosi e Degola. Nella lettera a Luigi Tosi lo scrittore commenta con amarezza il clima ostile in Francia. Durante gli anni della Restaurazione, si respira una profonda avversione religiosa. La situazione politica è instabile. La nazione vive un'improbabile convivenza tra religione e politica dei cattolici reazionari.

Continua la lettura
57

La psicologia

Tuttavia, il giansenismo influenza solo in parte il Manzoni e per un brevissimo periodo. Il movimento religioso, infatti, affascina lo scrittore solo al livello psicologico e non dogmatico. Infatti, nelle sue opere non ne evidenzia gli aspetti dottrinali oppure teologici. Ne descrive soprattutto l'importanza e gli effetti. Esalta l'influenza che la fede genera nella vita degli uomini e dei pensatori di quel tempo. Manzoni inoltre sente profondamente e in maniera distinta la secolare divisione tra lo Stato e la Chiesa cattolica. Non nascose mai la sua totale disapprovazione al potere temporale del Papa.

67
Guarda il video
77
Consigli
Non dimenticare mai:
  • Leggi attentamente i manoscritti del Manzoni, per individuarne l'influenza anche se non eccessivamente radicata del giansenismo
Alcuni link che potrebbero esserti utili:
Potrebbe interessarti anche
Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Vita e opere di Alessandro Manzoni

Alessandro Manzoni (1785-1873), milanese di nascita, trascorre la sua vita tra Milano e Parigi. Considerato uno degli scrittori più importanti del XVIII secolo, noto ai più per essere l'autore dell'opera i "Promessi Sposi" con il quale ha gettato le...
Superiori

Il 5 maggio: analisi e commento

Alessandro Manzoni fu uno dei più grandi esponenti del romanticismo. Tra i testi più importanti dell'autore, si annovera senza dubbio la poesia lirica "il 5 Maggio". Questa ode venne scritta da Manzoni in seguito alla notizia della morte di Napoleone...
Superiori

Differenze tra romanzo storico e realista

Tra il 1800 e il 1900 il romanzo diventa un genere atto a veicolare messaggi da parte dello scrittore. Infatti nel Romanticismo la letteratura non ha più lo scopo di dilettare (ossia di divertire) ma ha come obiettivo l'utile, utilizzando l'interessante...
Superiori

Confronto tra Don Abbondio e Fra Cristoforo

Don Abbondio e Fra Cristoforo sono due dei principali protagonisti del romanzo "I Promessi Sposi", e dalla loro antitesi e confronto lo stesso romanzo trae linfa ed intreccio. Sono entrambi personaggi di chiesa, ma fin dai primi quattro capitoli de "I...
Superiori

I Promessi Sposi in breve

I "Promessi Sposi" rappresenta uno dei più importanti romanzi italiani, scritto dal poeta Alessandro Manzoni nel 1827. Questa famosa opera italiana viene generalmente studiata anche nelle scuole superiori, durante le ore di italiano. Leggere un breve...
Superiori

Letteratura italiana: il romanticismo

Il Romanticismo nasce in Germania nel 1800. Può essere considerato come un periodo storico e una corrente di pensiero, ma principalmente rappresenta uno stile letterario. Tuttavia si contrappone al secolo precedente, il 1700, dal momento che alla fredda...
Superiori

5 letture per bambini dislessici

La dislessia è un Disturbo Specifico dell'Apprendimento (DSA) che consiste nella difficoltà a leggere e comprendere correttamente un testo. Questo è un disturbo che può avere causa genetiche o traumi psicologici e on è assolutamente da sottovalutare.Nel...
Superiori

Breve guida al romanticismo

Il Romanticismo è stato un movimento artistico, musicale, culturale e letterario sviluppatosi al termine del XVIII secolo in Germania. Preannunciato in alcuni dei suoi temi dal movimento preromantico dello Sturm und Drang, si diffuse poi in tutta Europa...