Manuale di pronuncia inglese

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Una lingua straniera come l'inglese presenta la difficoltà della pronuncia, soprattutto per quelle persone abituate a pronunciare una parola semplicemente leggendola come è scritta. Allora come fare per evitare di incappare in spiacevoli errori di pronuncia delle le parole della lingua inglese, considerando che talvolta anche una leggera variazione del suono può stravolgere l'intero significato del lemma? Con il breve manuale che segue ci occuperemo proprio di pronuncia inglese e vedremo come impararla al meglio.

26

Occorrente

  • Dizionario di lingua inglese
  • Accesso ad internet
36

Conoscere i suoni

In inglese sussistono dodici suoni vocalici ed esistono anche dei suoni consonanti, come ad esempio il th. La prima cosa da fare per prendere dimestichezza con la pronuncia inglese è quella di acquisire le basi dell'alfabeto fonetico, che è composto da un simbolo per ogni suono, ossia 44 simboli poiché questa lingua ha ben 44 suoni, mentre l'alfabeto comprende solo 26 lettere. Proprio per questo che per rappresentare tutti i suoni è fondamentale ricorrere ad un alfabeto fonetico convenzionale. Per impararli basterà utilizzare un testo specifico che raggruppi i simboli fonetici e disponga di una guida alla pronuncia dei vocaboli e dei dittonghi, evidenziando sia i suoni sonori che quelli sordi.

46

Ascoltare musica e film

Il primo metodo per imparare a pronunciare correttamente le parole della lingua inglese consiste nell'ascolto. Ascoltando qualsiasi cosa, dalle canzoni ai programmi radio-televisivi ai film in madrelingua, potrete memorizzare meglio i fonemi. Se all'ascolto applicate anche la scrittura dei lemmi interessati l'apprendimento sarà di gran lunga più veloce, in quanto potrete confrontare materialmente ciò che è scritto con la sua esatta pronuncia.

Continua la lettura
56

Utilizzare il dizionario

Un'altra strategia per migliorare la pronuncia del vostro inglese consiste nell'utilizzo del dizionario della lingua. Infatti, accanto a ogni lemma del vocabolario, tra due "slash", è scritta la pronuncia della parola secondo la simbologia dell'alfabeto fonetico internazionale. La difficoltà di questo metodo consiste nel saperne interpretare i simboli e per farlo dovrete almeno averli già ascoltati in precedenza altrimenti risulteranno impronunciabili proprio come le parole.

66

Parlare l'inglese

Tirando le somme di quanto su esposto posso affermare con certezza che la più importante strategia da seguire e che dovreste inserire nel vostro "manuale" è l'ascolto continuo della lingua. In particolar modo vivendola in tutte le sue particolarità, cosa possibile solo recandovi nel Paese dove è parlata ed immergervi in essa completamente.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lingue

Come migliorare la pronuncia inglese

L'inglese è la lingua più utilizzata nel mondo per lavoro, studio, viaggi oppure hobby. La corretta pronuncia è essenziale per venire compresi dagli altri, senza fraintendimenti. Tuttavia, gli italiani mostrano una particolare difficoltà e ritrosia...
Lingue

Come avere un'ottima pronuncia inglese

L'inglese è una delle lingue più parlate nel mondo. È quindi d'auspicio avere una buona pronuncia in modo tale da potersi relazionare quando ci troviamo all'Estero. Una conoscenza completa della lingua passa sopratutto per un'ottima pronuncia ed un'ottima...
Lingue

Consigli su come esercitare la pronuncia inglese

Oggi l'inglese rappresenta la lingua universale per potersi esprimere in tutti i paesi del mondo. Padroneggiare questa lingua significa, innanzitutto, essere in grado di spostarsi ovunque senza alcun ostacolo, ma anche avere a disposizione maggiori offerte...
Lingue

Come ascoltare la pronuncia di un testo inglese con balabolka

Siete studenti o non lo siete più da tempo, quante volte vi è capitato di avere dubbi sulla corretta pronuncia di un determinato termine inglese? Al fine di risolvere problemi di questo genere, è stato lanciato un programma davvero molto utile che...
Lingue

La pronuncia del tedesco

La pronuncia del tedesco segue delle regole ben precise. Tra la lingua scritta e quella orale non esistono molte differenze. L'alfabeto tedesco è lo stesso di quello inglese. Si aggiungono ad esso però dei simboli in più. In particolare esiste lo scharfes...
Lingue

Come Migliorare La Pronuncia E La Comprensione Di Una Lingua Straniera

Conoscere le lingue straniere è sempre importante, specialmente al giorno d'oggi. I viaggi che facciamo ci permettono di conoscere nuove culture e rendono indispensabile la conoscenza di almeno una lingua straniera. Generalmente, è preferibile avere...
Lingue

Tedesco: regole di pronuncia

Week-end romantico a Berlino e avete paura di non imbroccare nemmeno una parola in tedesco? Siete in vacanza in Baviera e parlate in inglese per non rischiare la figuraccia chiedendo un "Espresso"? Non vi preoccupate: "kartoffeln" si legge proprio come...
Lingue

L’inglese britannico e l’inglese americano

L'inglese e l'americano sono due accezioni come sinonimi, inerenti a un codice linguistico univoco, con regole uguali sia a livello di pronuncia che a livello morfo-sintattico. In realtà sussistono numerose differenze tra l’inglese che viene parlato...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.