Lord Alfred Tennyson: Ulisse

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Lord Alfred Tennyson, primo Barone della famiglia Tennyson, è stato uno dei più famosi poeti inglesi. Nacque a Somersby il 6 Agosto 1809, si laureò al Trinity College di Cambridge. La maggior parte delle sue opere è ispirata ad argomenti classici e mitologici. Morì a Haslemere il 6 ottobre 1892. La seguente guida cita le sue opere e pone particolare l'attenzione su Lord Alfred Tennyson "Ulisse".

24

Opere

Lord Alfred Tennyson, iniziò a scrivere opere e poesie in età molto giovane, infatti, i suoi primi scritti vennero pubblicati quando egli era appena un diciassettenne. Tra le sue opere, numerose raccolte di poesie, e un grande capolavoro: "In Memoriam di A. H. H." dedicato al suo amico Hallam, suo compagno di corso al Trinity College, morto improvvisamente e precocemente nel 1833. Un'altra delle sue opere più famose è sicuramente "The Charge of the Light Brigade", un'ode dedicata ai cavalieri inglesi sacrificati nella guerra di Crimea. Altre odi a sfondo patriottico scritte dal poeta sono: "Ode on the Death of the Duke of Wellington", dedicata al Duca di Wellington, e "Ode Sung at the Opening of the International Exhibition" l'Ode per l'inaugurazione della fiera internazionale.

34

Tennyson poeta laureato

La regina Vittoria, ammiratrice delle sue opere, lo nominò Barone Tennyson di Aldworth (in Sussex) e di Freshwater sull'isola di Wight nel 1884. In seguito l'artista, scrisse degli idilli dedicati a re Artù intitolati "Idylls of the King", uno dei suoi capolavori. Il patriottismo e l'eroico atteggiamento britannico, risuonano spesso nei suoi scritti, odi e poesie. Talvolta ripropone in modo nuovo temi affrontati da altri autori come "Ulysses" ossia Ulisse, tema rivisitato in versi personali.

Continua la lettura
44

Ulisse

In "Ulysses", Lord Alfred Tennyson, prende spunto sia dall'Ulisse narrato da Omero, che dall'Ulisse presente nel 26°canto di dell'inferno dantesco. Nell'opera di Tennyson, Ulisse, ora vecchio ma non inerme e rassegnato, parla di se stesso in prima persona. È da poco tornato ad Itaca. Ha ucciso i corteggiatori di sua moglie Penelope, i Proci. Seduto vicino a un focolare spento in un lungo monologo ricorda i viaggi, le avventure, le esperienze passate che l'hanno reso quello che è (Ulisse dice di sé stesso: "io sono una parte di tutto ciò che ho incontrato"). Ulisse non può fermarsi, deve e vuole inseguire la stella della conoscenza oltre il limite del pensiero umano. Non è l'uomo adatto a governare ed educare un popolo rozzo; il figlio Telemaco svolgerà questo compito, ne ha le doti, svolgerà il suo lavoro mentre Ulisse continuerà il suo: quello di esplorare. Rivolgendosi ai suoi marinai li invita a compiere un nuovo viaggio, forse l'ultimo, dove potrebbero anche incontrare la morte, ma avranno anche l'ultima possibilità di essere quel che sono duri lottatori che non cedono e non s'arrendano. Nel monologo l'uomo-eroe percorre un viaggio emozionale molto forte, in cui, la morte assume una notevole valenza, probabilmente perché quest'opera viene scritta poco tempo dopo la morte del suo amico Arhtur Henry Hallam. Leggendo questa poesia si evince il desiderio di sconfiggere la morte attraverso l'ostinata ricerca di un fine per la propria vita: la conoscenza.

L'Ulisse di Lord Alfred Tennyson è, quindi, profondamente diverso da quello dantesco: è portatore di un messaggio ottimistico, positivo. Il poeta inglese esalta l'eterna inquietudine e ricerca del suo eroe, mentre Dante ne condanna la curiosità e presunzione.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

La figura di Ulisse in breve

Ulisse è il protagonista dell'Odissea, libro scritto da Omero, uno dei più grandi poeti greci; il viaggio di Ulisse rappresenta una vera odissea, per questo motivo ne prende il nome il libro. Il guerriero era sposo di Penelope, la quale al suo rientro...
Maturità

Tesina Maturità. Il viaggio

Sei arrivato al fatidico giorno dell'esame e ancora non hai deciso l'argomento della tua tesina? Hai già l'idea ma non sai come articolarlo? Bene, in questa guida ti mostrerò come sviluppare un tema molto gettonato per la Tesina Maturità, ovvero Il...
Superiori

Appunti di letteratura inglese: Oscar Wilde

Oscar Fingal O'Flahertie Wills Wilde, conosciuto semplicemente come Oscar Wilde, fu un personaggio brillante di fine Ottocento, un poeta, drammaturgo, uno scritto ed un giornalista di origini irlandesi, ricordato per i suoi salaci aforismi, ha superato...
Superiori

Appunti di epica: confronto tra l'Iliade, l'Odissea e l'Eneide

L'Iliade, l'Odissea e l'Eneide sono senza alcun ombra di dubbio i poemi più belli e famosi della letteratura in stile epico. Questi 3 poemi hanno tantissime similitudini che però si diversificano per lo stile della scrittura e per i temi che vengono...
Superiori

Appunti di letteratura inglese: James Joyce

Quando si parla di letteratura inglese, non si può fare a meno di approfondire la figura di James Joyce, un autore vissuto a cavallo tra l'Ottocento e il Novecento, che diede un contributo fortissimo allo sviluppo della cultura occidentale, interpretando...
Superiori

Guida sulla guerra di Troia

Come tutte le guerre che si sono verificate nel corso dei secoli, dovute ad improvvise invasioni di un popolo in direzione della terra di un altro, anche quella di Troia che scoppiò intorno al 1200 a. C. avvenne a seguito dell'espansione dei Micenei...
Maturità

Analisi della poesia "A Zacinto"

Nell'analisi della poesia "A Zacinto" emerge il tema della nostalgia della terra d'origine in cui il poeta, Ugo Foscolo, trascorse gli anni più belli e spensierati della sua vita. Dal brano, nella sua analisi dettagliata, emerge tutto il suo dolore e...
Superiori

Appunti sulle tragedie di Sofocle

Sofocle, ad oggi considerato uno dei più rilevanti poeti tragici della Grecia antica, nacque nel 496 a. C. in un sobborgo di Atene, Colono. Era figlio di un ricco uomo di Atene di nome Sofillo, e proprio grazie alla sua posizione agiata godette di un'ottima...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.