Linguistica generale: la sillaba

tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

Le basi della linguistica sono fondamentali per un uso corretto della lingua italiana. Sin dagli esordi nei primi studi scolastici, si esaminano tutte le sue principali caratteristiche. Nell'ambito della linguistica generale, andremo adesso ad analizzare una sua importante componente: la sillaba. Per sillaba si intende la sezione fonetica più piccola da percepire in senso acustico. Ed ovviamente anche nell'articolazione. Alla sillaba si attribuisce una funzione economica, in quanto comprime più unità articolatorie. I prodotti che ne scaturiscono non sono altro che i suoni. In generale quindi la sillaba si compone di più suoni emessi in un unico fiato. La sillaba si forma di tre elementi: attacco, nucleo e coda.

28

Occorrente

  • Testo di linguistica
38

Due tipi di assimilazione della sillaba

La linguistica generale, nell'ambito della sillaba, prevede l'assimilazione fonetica della stessa. Esistono due tipi di assimilazione della sillaba. La prima si denomina "intrasillabica" e si verifica fra suoni della stessa sillaba. La seconda è l'assimilazione "intersillabica", che si genera tra suoni di sillabe diverse. La sillaba possiede una natura di tipo fonologico, poiché si struttura diversamente, a seconda della lingua.

48

La scansione della sillaba

La scansione della sillaba, trascrivendola fonologicamente, segue una precisa regola. Ovvero quella, in ortografia, dell'andare a capo. Eccetto nel caso di tasto. Nel caso di una scansione di tasto, due fonemi appartenenti alla stessa sillaba si chiamano "tautosillabici". Mentre quelli che appartengono a diverse sillabe si denominano "eterosillabici". Una parola composta da una singola sillaba si dice "monosillabica". Se invece le sillabe sono due o più, la parola si intende come "plurisillabica". http://www.viv-it.org/schede/sillaba.

Continua la lettura
58

Gli elementi

Continuando il nostro argomento di linguistica generale, ovvero la sillaba, vediamone gli elementi. Il fulcro (nucleo) della sillaba, ovvero la sua pronuncia, si chiama "centro". Se si emettono due o tre suoni di consonanti, avremo un "attacco" vocale. In caso di tre consonanti, gli attacchi si denominano "plurisillabici". Mentre, nel caso di una sola consonante, l'attacco prende il nome di "monosillabico". Il linguaggio della sillaba segue delle regole variabili, secondo la lingua usata. Pertanto altre lingue si riferiscono ad altre regole, che in lingua italiana non si seguono.

68

La rima

Esaminiamo ora il terzo elemento della sillaba: la coda. Non si tratta altro che delle consonanti che seguono il nucleo ed in questo modo, lo chiudono. L'accostamento di una vocale e di una consonante si denomina "rima". La rima si suddivide in diverse specie: baciata, concatenata, alternata e così via. Come quella che si riscontra all'interno di una poesia. La sillaba può finire foneticamente in: "chiusa" o "aperta". Nella linguistica generale italiana una coda costituisce le consonanti liquide, quelle nasali e tutte le altre raddoppiabili.

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Si può approfondire l'argomento consultando dei testi di linguistica o effettuando qualche ricerca sul web.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come Fare La Lettura Metrica Dell'Esametro Latino

Nella letteratura latina, ma anche nella poesia e nella satira, la forma metrica più utilizzata è quella dell'esametro: Omero nell'Iliade, Virgilio nelle Georgiche, Esiodo e molti altri autori si sono espressi attraverso l'esametro che è, tra le varie...
Superiori

Come dividere in sillabe in latino

Il latino è una lingua antichissima che ancora oggi viene insegnata nelle scuole ad indirizzo classico e, in alcune chiese per celebrare le messe. La lingua precursore del moderno spagnolo, portoghese, francese, rumeno ed ovviamente italiano è tuttavia...
Lingue

come imparare i toni della lingua cinese

La lingua cinese è costituita da sillabe. Ogni sillaba costituisce un carattere e uno o più caratteri possono costituire una parola. Ogni sillaba è costituita da una parte iniziale, una finale e dal tono. Nella seguente guida pertanto verrà spiegato,...
Lingue

Appunti di fonetica cinese

Il cinese (汉语汉语o, Hànyǔ) è un gruppo di varietà linguistiche correlate, molte delle quali sono mutuamente intelligibili. Originariamente il linguaggio degli Han in Cina, costituiva uno dei rami principali della famiglia linguistica sino- tibetana,...
Superiori

Come Leggere In Metrica Epinicio 3 Di Bacchilide

Vissuto circa nel V secolo a. C. Bacchilide compone le sue opere aderendo ai canoni della lirica corale. Egli arricchisce le sue composizioni di aggettivi composti, i quali sottolineano forti contrasti di colore o a sottolineare determinati aspetti. Tipica...
Lingue

Come formare il comparativo in inglese

Leggendo questa guida, scopriremo come formare il comparativo in inglese. Che si tratti di comparativo di maggioranza, di minoranza, di uguaglianza o di superlativi, la lingua inglese tiene conto, per quanto concerne sia gli aggettivi che gli avverbi,...
Superiori

Come Individuare Una Dieresi

Individuare una dieresi in un brano non è un'operazione complicata anche se, molto spesso, si confonde il suo vero significato, in quanto viene limitato alla sola particolare accentazione che si ritrova tanto nel francese, quanto nel tedesco. In realtà,...
Elementari e Medie

Come individuare un troncamento

Gentili lettori, all'interno della guida che vi state apprestando a leggere, andremo a parlare di lingua italiana. Specificatamente, questa volta, focalizzeremo la nostra attenzione sul troncamento, perché andremo sostanzialmente a capire come individuare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.