Linguistica generale: fonetica e fonologia

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

La fonetica e la fonologia rappresentano due aspetti simili della linguistica generale. La fonetica è l'aspetto fisico dei suoni, studia la produzione e la percezione dei suoni e presenta alcune sottocategorie. Tuttavia, se non specificato, può essere definita come "fonetica articolatoria": vale a dire lo studio della produzione di suoni provenienti dall'articolatorio e dal tratto vocale di chi li produce.
La fonologia è invece la funzione astratta dei suoni e stabilisce quali sono i fonemi in una data lingua, ovvero quei suoni che possono fare la differenza di significato tra diverse parole. Un fonema è un segmento fonico con un valore significato. Dopo questa breve premessa, andiamo ad analizzare più nel dettaglio l'argomento.

24

Differenze sostanziali

Mentre la fonetica si occupa dell’aspetto fisico dei suoni, detti anche foni, la fonologia riguarda lo studio della funzione linguistica dei suoni stessi. L’unità dello studio della fonetica è dunque il fono, mentre quello della fonologia è il fonema. In particolare, la fonologia cerca di scoprire:

1) quali sono i fonemi di una data lingua (se a una differenza di suono corrisponde una differenza di significato);

2) come i suoni si combinano insieme (in quanto alcune combinazioni non sono ammesse);

3) come i suoni si modificano in combinazione.

34

IL fonema

Un fonema è quindi un segmento fonico che possiede una funzione distintiva e che è definito soltanto da caratteri con valore distintivo, detti caratteri pertinenti; inoltre è un’unità astratta che si realizza in foni. Il fono, invece, è un vero e proprio suono, generato mediante l'apparato fonatorio. Mentre la rappresentazione del fonema avviene mediante barre oblique, quella del fono avviene tra parentesi quadre.

Continua la lettura
44

I foni

L’apparato fonatorio può produrre diversi suoni e ogni lingua ne sceglie un determinato numero da utilizzare nel linguaggio articolato; questi saranno allora denominati foni, ovvero suoni del linguaggio. I foni hanno valore a livello linguistico quando sono distintivi, ossia quando contribuiscono a differenziare i significati. Facendo riferimento a quanto detto, possiamo introdurre il concetto di coppie minime, cioè di coppie di parole che si differenziano solo per un suono nella stessa posizione: le lettere [p] e [t], ad esempio, contribuiscono alla formazione di coppie minime in parole come pare/tare, tarpa/carta, tappo/tatto. Siamo quindi in grado di dire che due foni, che possiedano valore distintivo, sono detti fonemi.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Linguistica generale: la sillaba

Le basi della linguistica sono fondamentali per un uso corretto della lingua italiana. Sin dagli esordi nei primi studi scolastici, si esaminano tutte le sue principali caratteristiche. Nell'ambito della linguistica generale, andremo adesso ad analizzare...
Università e Master

Nozioni di fonetica

La fonetica è un'area dello studio della lingua che si occupa di esaminare come percepiamo e come produciamo determinati suoni linguistici e come essi vengono definiti. Esistono diverse sezioni della fonetica che studiano il metodo di produzione dei...
Lingue

Come pronunciare i fonemi francesi

Quando ci dedichiamo allo studio di una lingua, dobbiamo stare attenti alla pronuncia, alla fonetica, ed a tutte quelle componenti utili per far nostra una nuova lingua parlata ma anche scritta. In questa guida ci dedicheremo al francese e scopriremo...
Lingue

Appunti di linguistica inglese

Mettiamo qua sotto a disposizione del lettore, un insieme di appunti di linguistica inglese. Il testo seguente è da intendersi con un aiuto allo studio della materie, che potrà essere utile sia a studenti alle prime armi, sia a chi frequenti percorsi...
Lingue

La fonetica inglese

La fonetica è un argomento tanto delicato quanto complesso; impossibile sarebbe quindi leggere delle parole inglesi utilizzando la fonetica italiana, in quanto nonostante la materia sia la medesima, si riferisce a due diversi alfabeti. Il rischio è...
Lingue

Consigli per imparare il thai

Il Thai è l'idioma ufficiale della Thailandia. Di intenso ed indubbio fascino, trae le sue antiche origini dalla Cina Mediorientale. Per impararlo avrai bisogno di molto impegno e costanza. È infatti una lingua tonale ed analitica; ha un'ortografia...
Lingue

Il sillabario giapponese

Studiare le lingue è un bellissimo modo per accrescere la propria cultura e avvicinarsi ad altre popolazioni e studiarne le tradizioni e l'origine della loro lingua. Inoltre saper parlare più lingue dà l'opportunità per mettersi in contatto con diverse...
Lingue

Appunti di linguistica francese

Sicuramente oggi, rispetto al passato, la lingua francese è meno popolare. In alcune epoche trascorse la sua conoscenza si richiedeva in tutti gli ambiti. E infatti la lingua francese regala sempre quel tocco di fascino in più. Ma questa lingua neolatina,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.