Lingua tedesca: i complementi

Tramite: O2O 28/01/2016
Difficoltà: media
17

Introduzione

La lingua tedesca fa parte delle lingue indoeuropee e, oltre ad essere la lingua nazionale della Germania, viene utilizzata anche in altre nazioni del centro dell'Europa, come il Belgio, l'Austria, il Lussemburgo e la Svizzera. Ma anche nella nostra penisola esiste una zona dove il tedesco è la lingua ufficiale, oltre a quella italiana: la regione del Trentino-Alto Adige. Non a torto, la lingua tedesca viene considerata, per quanto riguarda la grammatica, una delle lingue germaniche più articolate. Ciò è da ricondursi alla presenza di casi e di declinazioni di sostantivi e di aggettivi che ne derivano. Nella lingua tedesca infatti, così come nel latino d'altra parte, ogni singolo caso esprime precisi complementi; esamineremo tale caratteristica, in modo più particolareggiato, qui di seguito.

27

Occorrente

  • Vocabolario tedesco-italiano; italiano-tedesco; forza di volontà e passione per lo studio della lingua tedesca.
37

In tedesco i nomi, gli articoli, gli aggettivi ed i pronomi, oltre che relativamente al genere ed al numero, vengono declinati anche in base al caso. Nella fattispecie, il tedesco prevede quattro casi: il nominativo, il genitivo, l'accusativo e il dativo. Il primo viene utilizzato per esprimere un soggetto e tutto ciò che gli si riferisce all'interno di una proposizione, sia essa attiva che passiva. Invece, attraverso il genitivo, viene espresso il complemento di specificazione, caso richiesto in particolare da alcune preposizioni. Ma nell'evoluzione della lingua tedesca, l'utilizzo del genitivo ha la tendenza a scomparire sempre di più e ad essere sostituito dalla costruzione von + il dativo. Il dativo esprime il complemento di termine e, attraverso alcune preposizioni, anche il complemento di agente, di stato, sia nel tempo che nello spazio, e di strumento. Infine, l'accusativo è il caso che viene utilizzato per esprimere il complemento oggetto e i complementi attraverso i quali si esprime il movimento, sia nello spazio che nel tempo.

47

Nell'idioma tedesco, quindi, come detto sopra, anche le preposizioni che si pongono dinanzi ad un complemento di tempo, di luogo o di moto richiedono specifici casi. Il sostantivo non si declina mai, tranne che nel genitivo singolare e nel dativo plurale, dove si trasforma rispettivamente con l'aggiunta di una "s" e di una "n" terminali. Ciò che si declina sono l'articolo o l'aggettivo.

Continua la lettura
57

Imparare a memoria le declinazioni e conoscere il genere del sostantivo è fondamentale per un corretto utilizzo dei complementi. Il maschile singolare possiede le seguenti declinazioni: "r"; "n"; "m"; "s-s". Il femminile singolare si declina con: "e"; "e"; "r"; "r". Il neutro singolare si declina con: "s"; "s"; "m"; "s-s". Il plurale si declina con: "e"; "e"; "n-n"; "r". Per fare un esempio, la declinazione dell'articolo singolare maschile nei differenti casi è: der, den dem; des.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Come per ogni lingua, per imparare il tedesco è necessaria la perseveranza nell'esercitazione.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lingue

La struttura della frase tedesca

Il tedesco rappresenta una lingua indoeuropea, più specificamente si tratta di un idioma di origine germanica. In quanto tale, differisce sotto diversi punti di vista dalle lingue romanze o neolatine, come l'italiano. Anche l'inglese è una lingua di...
Lingue

Lingua russa: grammatica di base

Nell'attuale panorama globale conoscere più di una lingua apre molte porte, sia a livello professionale sia a livello formativo. Attualmente fra le lingue più importanti a livello internazionale il Russo si trova al sesto posto. È infatti parlato non...
Lingue

Breve storia della lingua inglese

La lingua inglese come la conosciamo adesso, ha centinaia di anni di storia sulle proprie spalle. Prima di tutto perché è il risultato delle più diverse occupazioni nel corso dei secoli. L'inglese è appartenente al gruppo linguistico indoeuropeo,...
Lingue

Lingua serba: grammatica di base

Imparare una lingua è uno dei modi migliori per avvicinarsi ad una cultura e carpirne alcuni segreti. Tramite lo studio di una lunga si può risalire alle origini di quella determinata cultura e comprendere meglio come si è sviluppato il linguaggio....
Lingue

Come migliorare la conoscenza di una lingua straniera

Conoscere le lingue è molto importante in una società cosmopolita come è quella odierna. Nella vita come nel lavoro o nelle relazioni interpersonali, conoscere una lingua straniera, può essere fondamentale. Scoprite come migliorare la conoscenza di...
Lingue

Lingua cinese: le basi

Come voi lettori e lettrici ben saprete, la lingua cinese è una fra le più antiche lingue di tutto il mondo e fa parte di quelle lingue asiatiche che vengono definite come "sino-tibetane". Infatti il cinese non è solo una lingua, ma un insieme di dialetti...
Lingue

Come memorizzare più vocaboli possibili di una lingua straniera

Imparare una lingua straniera è spesso un ostacolo ostico per molti studenti. In realtà, per memorizzare più vocaboli possibili di un idioma differente da quello della propria lingua basta utilizzare un appropriato metodo. Con una giusta tecnica è...
Lingue

Linguistica italiana: lingua d'oil e d'oc

Nella storia della letteratura internazionale e in particolare nel caso di quella francese, occorre fare una differenziazione tra la lingua d'oil e la lingua d'oc. Una divisione che riflette anche sulla storia linguistica italiana e che vede queste due...