Lingua francese: gli articoli

tramite: O2O
Difficoltà: facile
14

Introduzione

In francese come in italiano, gli articoli sono una delle prime particelle grammaticali che si studiano per poter padroneggiare le basi della lingua, e funzionano in un modo del tutto analogo a quello della lingua italiana.
In questa guida andremo a conoscerli da vicino per scoprire come utilizzarli. Grazie a qualche banale regola, la lingua d'oltralpe non avrà più misteri per voi.

24

Articoli determinativi

La prima categoria è quella degli articoli déterminatifs, che equivale ai nostri il / lo / la / i / gli / le, e si usa per indicare qualcosa di ben definito; ad esempio LE chien (IL cane), a differenza di UN chien che non ne specifica uno in particolare.
Vediamo dunque quali sono questi articoli: per il maschile singolare si usa l'articolo LE (oppure L' davanti a una parola che inizia con una vocale o H muta); con il femminile singolare LA (oppure L', sempre con la medesima regola valida per il maschile).
Al plurale sia il maschile sia il femminile diventano LES. Alcuni esempi: LE chat (IL gatto); LA femme (LA donna); L'ami (L'amico); L'amie (L'amica); les chats (I gatti), les femmes (LE donne), LES amis (GLI amici) e LES amies (LE amiche).

34

Articoli indeterminativi

Come è stato osservato, in francese tali articoli sono quelli che vanno ad indicare qualcosa di non specificato all'interno del discorso, esattamente come accade nella lingua italiana.
Gli articoli indéterminatifs sono UN per il maschile singolare e UNE per il femminile singolare. In questo caso anche se la parola seguente inizia per vocale non è ammessa la contrazione apostrofata: un chien (un cane); une chaise (una sedia); une amie (un'amica). Anche gli articoli indeterminativi hanno un plurale ed è DES (maschile come femminile: des chiens, des amies).

Continua la lettura
44

Articoli partitivi

La terza categoria è quella degli articoli partitivi, usati per far riferimento a qualcosa di non specificato, indefinito (come succede per gli indeterminativi).
Facciamo un esempio che semplifichi il concetto: "ho visto dei cani", "vorrei della carne": 'dei' e 'della' sono partitivi.
Il partitivo singolare è DU (al maschile) oppure DE LA (al femminile); entrambi diventano DE L' all'accostarsi di una vocale. Il plurale è il già citato DES. Alcuni esempi dell'utilizzo di questi articolI: "Je bois du lait", "J'achète de la bière", "Je veux des fleurs". In una frase negativa non può essere usato l'articolo partitivo, ma solo la preposizione semplice "DE" o "D' ". Una dimostrazione: "non ho comprato dell'acqua" in francese diventa "je n'ai pas acheté d'eau", "non ho bevuto del vino" è "je n'ai pas bu de vin", così come "non voglio delle caramelle" si traduce in "je ne veux pas de bonbons".

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lingue

Gli articoli determinativi nella lingua spagnola

La lingua spagnola non si rivela particolarmente ostica per il nativo italiano, in virtù di un lessico sorprendentemente simile e grazie ad una sintassi generalmente non dissimile da quella italiana. Pertanto l'apprendimento di questa bellissima lingua...
Lingue

Lingua francese : gli errori più comuni

Per un italiano, imparare il francese, potrebbe non essere un grande problema. Le due lingue, per molti aspetti, sono abbastanza simili. Ci sono termini che hanno un'incredibile somiglianza e ciò non fa che aumentare la facilità di comprensione della...
Lingue

Come imparare la lingua Olandese: indicazioni di base per gli articoli

Come già saprete, la cosa più difficile dell'olandese, che appartiene al gruppo delle lingue germaniche occidentali e già di per se non semplice, è la pronuncia. Colpisce inoltre la sua somiglianza sia con i dialetti del Nord della Germania che con...
Lingue

Come ottenere una certificazione di lingua francese

L'idioma francese è la seconda lingue più diffusa in tutto il mondo, dopo quella inglese. Infatti è la lingua nazionale in Francia, Canada, Belgio, Svizzera, Lussemburgo e in decine di ex colonie facenti parte dell'impero francese. È anche la lingua...
Lingue

Come Utilizzare I Pronomi Personali Accoppiati Nella Lingua Francese

Per definizione, i pronomi personali rappresentano la persona che svolge l'azione oppure la persona di cui si sta parlando, senza specificarne il nome proprio. Non in tutte le lingue però i pronomi seguono le stesse regole. Particolari eccezioni è possibile...
Lingue

Il comparativo nella lingua francese

Il comparativo è una funzione grammaticale riscontrabile in ogni lingua e serve per fare il confronto fra due termini che possono essere sostantivi, aggettivi, avverbi o forme verbali. Scendendo più nel dettaglio, è possibile rintracciare 3 tipi di...
Lingue

Come usare gli articoli in tedesco

Imparare una nuova lingua, non è sicuramente qualcosa di facile ed immediato. Molte lingue possono sembrare all'apparenza molto semplici, ma in realtà, nascondono una grammatica alquanto complessa e dei termini abbastanza difficili da memorizzare. La...
Lingue

5 trucchi per imparare a parlare il francese

La lingua francese è sicuramente una lingua molto parlata in tutto il mondo per via delle colonizzazioni francesi e attualmente è adottata in diversi paesi europei. Non è una lingua difficile da imparare, in quanto possiede la stessa derivazione linguistica...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.