Lingua cinese: espressioni da utilizzare in dogana

Tramite: O2O 17/01/2018
Difficoltà: media
15
Introduzione

La cultura cinese è molto incentrata sul concetto di rispetto. Il concetto è pervasivo e varia sia nelle tradizioni popolari e sia nella vita quotidiana. La maggior parte delle culture asiatiche presentano una forte associazione del rispetto nei saluti. Se sei un turista di passaggio o cerchi di fare una partnership commerciale, assicurati di conoscere le abitudini di ospitalità in Cina, per non sembrare irrispettoso. I caratteri della lingua cinese sembrano immagini e sono spesso definiti come "pittogrammi"; molte delle parole cinesi infatti, sono in realtà immagini piuttosto astratte e stilizzate di ciò che rappresentano. A seguire saranno illustrate le espressioni da utilizzare in dogana nella lingua cinese.

25

Espressioni di cotesia

Se si ha la possibilità di visitare la Cina è abbastanza utile e pratico imparare alcune frasi cinesi. Il cinese è una lingua difficile per la maggior parte degli stranieri ma con pazienza e impegno non è un compito impossibile. Le espressioni di cortesia in cinese da utilizzare in dogana, possono essere suddivise nelle seguenti categorie:
Honor ?jìngcí, "honorifics" che includono espressioni che trasmettono rispetto a coloro a cui si parla, come ad esempio: ?? nính?o ("ciao" [educato]), ? q?ng ("per favore"), ?? xièxie ("grazie"), ?? sh?od?ng ("un momento") e ?? ? kètàohuà, che rappresentano "formule educate" che includono saluti convenzionali che mostrano rispetto e preoccupazione. La frase è pronunciata utilizzata maggiormente in dogana è : "Hu?n yíng hu?n yíng, q?ng zuò", che si traduce in "Benvenuto, benvenuto".

35

Toni

Il cinese è una lingua tonale con molti omonimi (parole di significato diverso ma con pronuncia simile). Il mandarino ha quattro toni: primo tono (-): la voce è molto alta, alta e di livello; secondo tono (/): la voce sale piuttosto come fare una domanda, sale verso l'alto. Terzo tono (V): la voce cade e poi si alza e quarto tono (\): la voce inizia in alto, poi cade via. Se usi toni sbagliati, potresti non essere compreso da chi ti ascolta, per questo è molto importante impararli prima di andare alla dogana.

Continua la lettura
45

Sistema Pinyng

Nel 1958 i cinesi adottarono ufficialmente un sistema noto come "Pinyin" per scrivere la loro lingua usando l'alfabeto romano. Il pinyin è una romanizzazione e non un'anglicizzazione, usa le lettere romane per rappresentare i suoni del mandarino standard; è piuttosto utile in Cina, soprattutto per i visitatori e viene utilizzato specialmente nelle città più grandi, nei negozi, nei nomi delle strade e nelle pubblicità. Lo scopo principale del pinyin è aiutare le persone che si trovano nelle dogane ad imparare la pronuncia standard del mandarino.

Potrebbe interessarti anche
Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lingue

Lingua cinese: le basi

Come voi lettori e lettrici ben saprete, la lingua cinese è una fra le più antiche lingue di tutto il mondo e fa parte di quelle lingue asiatiche che vengono definite come "sino-tibetane". Infatti il cinese non è solo una lingua, ma un insieme di dialetti...
Lingue

Storia della lingua cinese

La lingua cinese è molto particolare perché differisce sia nel metodo di scrittura e lettura che nei caratteri, da quella occidentale. Per chi non ha studiato tale tipo di scrittura è impossibile leggerla. Un carattere può indicare un suono, una parola...
Lingue

Lingua cinese: la struttura della frase

Come tutti sapranno, oggigiorno conoscere linguaggi differenti rispetto alla propria madrelingua risulta davvero fondamentale. Ciò non solo permette di interagire al meglio con tutte le popolazioni del mondo incontrate durante i propri viaggi di piacere....
Lingue

Lingua cinese: gli avverbi

Una lingua si compone di tante parti, sintassi, grafia, fonetica, ecc. Per impararla un dettaglio fondamentale da conoscere è la grammatica. Sì esatto, proprio quella che anche in italiano, fatichiamo a studiare per pigrizia ma senza la quale i nostri...
Lingue

Lingua cinese: le subordinate

Il cinese che solitamente studiamo noi occidentali è il mandarino moderno Pǔtōnghuà, traducibile come “lingua comune”. Si tratta di una lingua priva di una grammatica complessa come la nostra, ma ricca di variazioni sintattiche. Nella grammatica...
Lingue

Lingua cinese: appunti di grammatica

La lingua cinese è una delle più difficili in assoluto da imparare perché stravolge tutte le regole che noi italiani conosciamo sul linguaggio. Si scrive con caratteri diversi, definiti ideogrammi, che non hanno nulla a che vedere con l'alfabeto che...
Lingue

Lingua spagnola: espressioni da usare in un hotel

Hai intenzione di fare un viaggio nei paesi latini, ma non hai la minima idea di come rapportarti con gli abitanti? Grazie a questa guida riceverei dei piccoli consigli sulla lingua spagnola: le espressioni da usare in un hotel. La lingua della popolazione...
Lingue

Lingua tedesca: espressioni da usare in un hotel

Nella pratica delle conversazioni in lingua straniera spesso ci si confronta con l'esempio del dialogo in albergo. Pur essendo una situazione molto comoda e all'apparenza semplice, però, questo schema di conversazione raccoglie moltissimi casi e svariati...