Lingua cinese: espressioni da utilizzare in dogana

Tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

La cultura cinese è molto incentrata sul concetto di rispetto. Il concetto è pervasivo e varia sia nelle tradizioni popolari e sia nella vita quotidiana. La maggior parte delle culture asiatiche presentano una forte associazione del rispetto nei saluti. Se sei un turista di passaggio o cerchi di fare una partnership commerciale, assicurati di conoscere le abitudini di ospitalità in Cina, per non sembrare irrispettoso. I caratteri della lingua cinese sembrano immagini e sono spesso definiti come "pittogrammi"; molte delle parole cinesi infatti, sono in realtà immagini piuttosto astratte e stilizzate di ciò che rappresentano. A seguire saranno illustrate le espressioni da utilizzare in dogana nella lingua cinese.

25

Espressioni di cotesia

Se si ha la possibilità di visitare la Cina è abbastanza utile e pratico imparare alcune frasi cinesi. Il cinese è una lingua difficile per la maggior parte degli stranieri ma con pazienza e impegno non è un compito impossibile. Le espressioni di cortesia in cinese da utilizzare in dogana, possono essere suddivise nelle seguenti categorie:
Honor 词jìngcí, "honorifics" che includono espressioni che trasmettono rispetto a coloro a cui si parla, come ad esempio: 您好 nínhǎo ("ciao" [educato]), 请 qǐng ("per favore"), 谢谢 xièxie ("grazie"), 稍等 shāoděng ("un momento") e 客套 话 kètàohuà, che rappresentano "formule educate" che includono saluti convenzionali che mostrano rispetto e preoccupazione. La frase è pronunciata utilizzata maggiormente in dogana è : "Huān yíng huān yíng, qǐng zuò", che si traduce in "Benvenuto, benvenuto".

35

Toni

Il cinese è una lingua tonale con molti omonimi (parole di significato diverso ma con pronuncia simile). Il mandarino ha quattro toni: primo tono (-): la voce è molto alta, alta e di livello; secondo tono (/): la voce sale piuttosto come fare una domanda, sale verso l'alto. Terzo tono (V): la voce cade e poi si alza e quarto tono (\): la voce inizia in alto, poi cade via. Se usi toni sbagliati, potresti non essere compreso da chi ti ascolta, per questo è molto importante impararli prima di andare alla dogana.

Continua la lettura
45

Sistema Pinyng

Nel 1958 i cinesi adottarono ufficialmente un sistema noto come "Pinyin" per scrivere la loro lingua usando l'alfabeto romano. Il pinyin è una romanizzazione e non un'anglicizzazione, usa le lettere romane per rappresentare i suoni del mandarino standard; è piuttosto utile in Cina, soprattutto per i visitatori e viene utilizzato specialmente nelle città più grandi, nei negozi, nei nomi delle strade e nelle pubblicità. Lo scopo principale del pinyin è aiutare le persone che si trovano nelle dogane ad imparare la pronuncia standard del mandarino.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lingue

Lingua cinese: le basi

Come voi lettori e lettrici ben saprete, la lingua cinese è una fra le più antiche lingue di tutto il mondo e fa parte di quelle lingue asiatiche che vengono definite come "sino-tibetane". Infatti il cinese non è solo una lingua, ma un insieme di dialetti...
Lingue

Storia della lingua cinese

La lingua cinese è molto particolare perché differisce sia nel metodo di scrittura e lettura che nei caratteri, da quella occidentale. Per chi non ha studiato tale tipo di scrittura è impossibile leggerla. Un carattere può indicare un suono, una parola...
Lingue

come imparare i toni della lingua cinese

La lingua cinese è costituita da sillabe. Ogni sillaba costituisce un carattere e uno o più caratteri possono costituire una parola. Ogni sillaba è costituita da una parte iniziale, una finale e dal tono. Nella seguente guida pertanto verrà spiegato,...
Lingue

Lingua cinese: la frase negativa

Quando sentiamo parlare in lingua cinese, oppure basta solamente guardare come si scrive tale lingua, grafici complicati e stranissimi, estremamente lontani dalla nostra scrittura, pensiamo che tale lingua sia molto difficile e complicata da imparare...
Lingue

Lingua cinese: la frase passiva

Al giorno d'oggi, conoscere diverse lingue straniere è diventato quasi indispensabile per entrare a far parte del mondo del lavoro, specialmente se si intende scegliere un lavoro che richiede di intraprendere rapporti con colleghi che svolgono le proprie...
Lingue

Lingua cinese: la struttura della frase

Come tutti sapranno, oggigiorno conoscere linguaggi differenti rispetto alla propria madrelingua risulta davvero fondamentale. Ciò non solo permette di interagire al meglio con tutte le popolazioni del mondo incontrate durante i propri viaggi di piacere....
Lingue

Lingua cinese: gli avverbi

Una lingua si compone di tante parti, sintassi, grafia, fonetica, ecc. Per impararla un dettaglio fondamentale da conoscere è la grammatica. Sì esatto, proprio quella che anche in italiano, fatichiamo a studiare per pigrizia ma senza la quale i nostri...
Lingue

Lingua cinese: i complementi

Il cinese mandarino è la lingua in assoluto più diffusa al mondo, parlata da circa 886 milioni di persone distribuite fra Cina, Taiwan, Singapore e Malaysia.La sua struttura e il suo vocabolario la rendono estremamente diversa dalle lingue neolatine,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.