Letteratura latina: Cicerone

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Quella di Marco Tullio Cicerone è una delle figure più discusse del mondo latino. Se di lui sono stati esaltati i meriti letterari, la profonda cultura, la varietà di interessi, non di meno sono stati evidenziati gli orientamenti politici, l'instabilità e la mancanza di coerenza. Ecco dei brevi appunti di letteratura latina sulla vita e le opere di Cicerone.

25

La vita

Marco Tullio Cicerone è nato ad Arpino, vicino Frosinone, nel 106 a. C., da una famiglia benestante del ceto equestre. Introdotto in un clima sociale molto prestigioso, Cicerone iniziò la sua formazione frequentando maestri illustri come Licinio Crasso e Marco Antonio. Dopo il matrimonio cominciò la sua carriera politica, intraprendendo il 'cursus honorum'. Nel 75 a. C. Ebbe la questura in Sicilia e da lì cominciò la sua ascesa: divenne edile, pretore e infine console. Durante il suo consolato sventò la celebre congiura di Catilina, dopo la quale fu acclamato come padre della patria. Da quel momento però iniziarono i contrasti politici, poiché il suo atteggiamento conservatore cozzava con gli interessi dei triumviri (Cesare, Pompeo, Crasso), i quali riuscirono a farlo esiliare nel 58 a. C. Dopo 18 mesi venne richiamato in patria e durante la guerra civile decise di schierarsi con Pompeo, che però fu sconfitto nella battaglia di Farsalo.

35

L'attività oratoria

Cicerone si distinse soprattutto per l'attività oratoria, che scandì i momenti salienti del suo impegno civile. Esordì intorno all'anno 81 a. C. Come avvocato in ambito civile. Uno dei primi incarichi importanti fu in Sicilia, dove gli fu affidata la difesa di Verre, governatore accusato di malgoverno. Nel periodo del consolato fu chiamato a sventare il complotto di Catilina e contro quest'ultimo pronunciò 4 orazioni durissime che fecero di Cicerone il più abile oratore della tradizione latina. Queste orazioni sono passate alla storia come Catilinarie. Altra celebre orazione di Cicerone è il Pro Milone, in cui egli difendeva T. Annio Milone, accusato di aver ucciso, in uno scontro armato, il rivale Clodio. Una volta tornato in politica, dopo la morte di Cesare, Cicerone compose l'ultima opera oratoria, le Filippiche, 14 orazioni che dal titolo evocano quelle che Demostene pronunciò contro il re Filippo di Macedonia.

Continua la lettura
45

Le opere

Cicerone accompagnò la sua attività oratoria con lo studio dei principi che reggono l'arte del dire. Per questo si dedicò molto anche alla stesura di opere di retorica, in cui cercava di coniugare quest'ultima con la filosofia. Opera retorica importante è il De oratore, divisa in 3 libri e scritta da Cicerone nel 55 a. C. In quest'opera mostra il suo ideale di oratore, che deve possedere, oltre le attitudini naturali, anche una grande preparazione culturale e filosofica. La costruzione di questo dialogo è accurata e armoniosa e per questo l'opera è considerata la massima sintesi dello stile latino. La seconda opera retorica è il Brutus, del 46 a. C., in cui l'oratore traccia una storia dell'eloquenza, dalle origini greche e romane fino ai suoi giorni. Cicerone vuole dimostrare che l'oratoria latina va vista come perfezionamento di quella greca. La terza opera retorica è l'Orator, composta sempre nel 46 a. C.

55

Il pensiero politico

Il pensiero politico di Cicerone è strettamente connesso con quello filosofico. Prendendo spunto da Platone, egli compose due opere politiche fondamentali: il De republica e il De legibus. Il De republica è un trattato in 6 libri, scritti tra il 54 e il 52 a. C. L'opera, che ha la forma di un dialogo, è condotta tramite gli interventi di prestigiose figure del passato ed è ambientata nel 129 a. C., anno della morte di Scipione Emiliano. Quindi è evidente che Cicerone aveva grande nostalgia di quell'idea di stato romano che Scipione aveva perseguito. Infine, la seconda opera politica di Cicerone è il De legibus, composta da 3 libri in cui l'oratore tratta della legge naturale, delle leggi religiose e delle magistrature.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Proposizione interrogativa in latino

La proposizione interrogativa può terminare anche in lingua latina con il segno di punteggiatura? (punto di domanda). La proposizione interrogativa latina può essere diretta, se svolge il ruolo di proposizione principale, o indiretta, se invece occupa...
Superiori

Analisi del "De rerum natura" di Lucrezio

Lucrezio è una dei più famosi ed importanti poeti della letteratura latina. Oggi è universalmente riconosciuto come il primo poeta laico della nostra civiltà. Una delle sue opere più conosciute è il De rerum natura, trattato epico-filosofico nel...
Superiori

La storia di Roma in breve

Roma, come è ben noto, possiede una storia antichissima. Secondo la tradizione la città si fondò il 21 aprile 753 a. C. e, nel corso dei suoi tre millenni di storia, può considerarsi la prima grande metropoli dell'umanità. La sua importante ed antica...
Superiori

Appunti letteratura: Umanesimo

Esistono materie o argomenti, nel corso della propria vita scolastica o universitaria, che possono produrre grane agli studenti. Tra queste materie, notoriamente molto complesse, vi entra di diritto la letteratura italiana. In questa guida, vi lascerò...
Superiori

Appunti sugli epistolari di Petrarca

Fondamentali per conoscere la personalità di Francesco Petrarca sono gli appunti di letteratura sulle epistole; si tratta di circa 500 lettere, ordinate in svariate raccolte, dette epistolari: "Le Familiari", "350 lettere in 24 libri", "Le Senili", "125...
Superiori

Come Individuare Un Anacoluto

L'anacoluto è una figura retorica che nasce dall'esigenza di conferire un particolare effetto stilistico ad una frase. Consente di esprimere un pensiero, collegare idee e concetti, in maniera spedita e piú diretta, dando maggiore spontaneitá al parlato...
Superiori

Come riconoscere una prosopopea

I testi letterari presentano un inizio, una vicenda e una conclusione; inoltre è presente il soggetto e a volte anche l'antagonista. Nei testi poetici e nei linguaggi letterari, sono presenti delle figure retoriche, delle metafore e delle onomatopee....
Superiori

Appunti di letteratura latina: la figura di Catone

In questi appunti di letteratura latina analizzeremo uno dei personaggi più importanti della fase repubblicana di Roma: stiamo parlando della figura di Marco Porcio Catone, esponente di spicco dei cosiddetti "conservatori" romani, che fu molto attivo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.