Letteratura italiana: la corte di Federico II

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Federico II fu uno di quegli imperatori particolarmente avvezzo a letteratura ed arti. Presso il suo regno ci fu un intenso proliferare di attivitá culturali. E lui stesso fu un discreto scrittore e poeta. Ma la più grande eredità che ci ha lasciato la Corte di Federico II di Svevia fu senza dubbio la Scuola Siciliana.

25

Federico II di Svevia fu Imperatore di Sicilia tra il 1230 e il 1250. Era un uomo molto colto ed istruito. Parlava bene il francese e il tedesco. Conosceva anche il greco, il latino e perfino l'ebraico. La sua curiosità intellettuale lo portò ad interessarsi a diverse arti e attività culturali. Il suo fu un regno ordinato e pacifico e riuscì anche nell'impresa di compiere una crociata (la sesta, nello specifico), senza combatterla. Fu proprio presso la corte di Federico II, verso la metà del XIII secolo, che si sviluppò una delle correnti più importanti della letteratura italiana. Stiamo parlando naturalmente della Scuola Siciliana.

35

La Scuola Siciliana non fu un'accademia vera e proprio. Si sviluppò più con i contorni di un movimento culturale. E fu tra le correnti più importanti della letteratura italiana. I poeti della Scuola Siciliana componevano i loro versi in volgare siciliano. Si ispirarono ai poeti provenzali e, come loro, scrivevano quasi esclusivamente poesie d'amore. La guerra è un tema che non figura praticamente mai nei componimenti dei poeti siciliani, poiché Federico II, nella sua corte, garantiva sempre pace e armonia. L'amore si celebra in ogni sua forma e la donna si considera una musa ispiratrice. Il rapporto uomo-donna si paragona quasi ad un vassallo con il suo padrone.

Continua la lettura
45

Il più noto esponente della Scuola Siciliana fu sicuramente Jacopo da Lentini. Egli si ricorda anche come Giacomo da Lentini o Il Notaro. Insieme a lui, i poeti della Scuola Siciliana più famosi furono Cielo D'Alcamo, Pier della Vigna e Rinaldo D'Aquino. Giacomo da Lentini fu anche il primo ideatore del sonetto, schema metrico tra i più utilizzati nei secoli successivi. L'opera più importante e maestosa della Scuola Siciliana è il Canzoniere Vaticano Latina 3793. L'opera si apre proprio con le canzoni di Jacopo da Lentini, a dimostrazione del fatto che egli fu proprio il Caposcuola e esponente cardine della Scuola Siciliana.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Leggete le primissime canzoni di Jacopo da Lentini: ve ne appassionerete!
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Letteratura italiana: il romanticismo

Il Romanticismo nasce in Germania nel 1800. Può essere considerato come un periodo storico e una corrente di pensiero, ma principalmente rappresenta uno stile letterario. Tuttavia si contrappone al secolo precedente, il 1700, dal momento che alla fredda...
Superiori

Letteratura italiana: il teatro di Eduardo De Filippo

Oggi tratteremo del grande Eduardo De Filippo: indubbiamente uno dei più importati registi, attori, poeti e sceneggiatori italiani del Novecento. Un eccellente drammaturgo, così come testimoniano le sue numerosissime opere teatrali di successo, delle...
Superiori

Appunti di letteratura italiana: il Decadentismo

Il Decadentismo è un movimento letterario che si sviluppa in Europa tra la seconda metà dell'Ottocento e gli inizi del Novecento. Il termine Decadentismo proviene dalla parola francese decadent, la quale racchiude due significati: uno negativo, e con...
Superiori

Appunti di letteratura italiana: il Verismo

Nella letteratura italiana, per Verismo si intende un movimento letterario sviluppatosi fra il 1875 ed il 1895. Ciò che caratterizza il verismo è la volontà - da parte degli autori - di raccontare la realtà in maniera fedele ed oggettiva fotografando...
Superiori

Letteratura italiana: Collodi

Carlo Collodi, il cui vero nome era Carlo Lorenzini, nasce a Firenze nel 1826 e vi muore nel 1890. È stato un significativo rappresentante della letteratura italiana, noto al grande pubblico soprattutto per il suo libro più celebre, "Le avventure di...
Superiori

Letteratura italiana: il Barocco

Grazie alla letteratura è stato possibile durante i secoli conoscere e leggere le opere di moltissimi autori differenti, che hanno saputo tramandare il loro pensiero fino ai giorni nostri. La letteratura italiana, solitamente è uno tra i temi principali...
Superiori

Letteratura italiana: le avanguardie del 900

La presenza delle avanguardie s'impose maggiormente nel primo novecento, attraverso l'esempio dell'Espressionismo, del Futurismo, del Surrealismo, del Dadaismo nell'arte, nella società e nella letteratura italiana. L'aspetto che accomuna principalmente...
Superiori

Appunti di letteratura italiana: la scapigliatura

La Scapigliatura è un fenomeno letterario e culturale sviluppatosi nell'Italia settentrionale nel 1860 e decaduto poi nel 1875. Ebbe il suo epicentro a Milano, da dove poi andò diffondendosi in tutta la penisola italiana, anche se restò essenzialmente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.