Letteratura: il decadentismo in Italia

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Uno dei periodi più cupi ma al contempo affascinanti della letteratura italiana è proprio il Decadentismo. Il termine decadentismo sta proprio a voler significare decadenza e per la prima volta è stato utilizzato su una rivista francese, guarda caso intitolata proprio Le Decadent. Lo scopo principale delle poesie dell'epoca era l'evasione, la fuga mentale. Dopo il periodo del Positivismo e del Naturalismo che avevano preso piede in Francia, in Italia si avverte la sensazione di non essere per nulla positivi nei confronti di scienza e tecnologia che avrebbero portato ad una mutazione del mondo. Dal conseguente rigetto di tali ideologie nasce La Scapigliatura e poco dopo Il Decadentismo, ovvero il ritorno alla poesia classica come pura forma di evasione dal mondo moderno.

24

Il movimento letterario affiora in Italia fra il 1860 e il 1880

Nel nostro paese, dunque, questo movimento letterario affiora confusamente nelle prime esperienze innovatrici degli Scapigliati, fra il 1860 e il 1880; lo troviamo più o meno mescolato ad elementi culturali tradizionali nelle opere di Fogazzaro, Pascoli e D'Annunzio. Ma si avverte più chiaramente nelle opere di Pirandello, nei crepuscolari, nei futuristi e finalmente, in modo più deciso, nei poeti ermetici fioriti tra le due guerre mondiali. Questo periodo rappresenta proprio quello in cui hanno cominciato a scrivere poeti e scrittori che oggi sono il fiore all'occhiello della cultura letteraria italiana a livello mondiale.

34

Il Decadentismo in Italia assume diversi aspetti in rapporto alla personalità di ciascun artista

Inoltre esso assume aspetti diversi in rapporto alla personalità di ciascun artista: nel Pascoli assume un aspetto simbolistico e vittimistico; in D'Annunzio l'aspetto estetizzante, superomistico e sensualistico; in Pirandello l'aspetto dialettico, polemico, demolitore delle ipocrisie e dei luoghi comuni; in Italo Svevo l'aspetto è apatico e rinunciatario; in Fogazzaro l'aspetto invece è religioso, che si sforza di conciliare la fede con le nuove dottrine irrazionalistiche; nei poeti crepuscolari assume l'aspetto smarrito ed estenuato; nei poeti futuristi l'aspetto vitalistico ed attivistico; nei poeti ermetici l'aspetto simbolistico; negli scrittori neorealisti del secondo dopoguerra, infine, si riscontra la contaminazione di elementi decadenti con elementi realistici.

Continua la lettura
44

Gli aspetti positivi del Decadentismo in Italia

Gli aspetti positivi del Decadentismo in Italia sono molteplici: sul piano artistico quest'ultimo ha ripreso e portato il concetto romantico della poesia e dell'arte come creatività assoluta ed espressione del mondo interiore dell'artista; ha riaffermato il concetto dell'autonomia dell'arte, liberandola da ogni principio didascalico e finalistico. Sul piano morale e sociale l'elemento positivo consiste nell'aspirazione ad un'umanità nuova, libera da ipocrisie e convenzionalismi, ad un nuovo assetto civile e sociale, più giusto e più armonico. Inoltre va riconosciuto al Decadentismo il merito di aver sprovincializzato la letteratura italiana, ponendola a contatto con le contemporanee letterature europee.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Letteratura: il Decadentismo di Gabriele D'Annunzio

Gabriele D'Annunzio nacque a Pescara nel 1863. Egli è considerato uno dei maggiori esponenti della letteratura italiana ed il più importante del decadentismo italiano. La poesia del D'annunzio rispecchia appieno la sensualità del suo temperamento,...
Superiori

Letteratura del XIX secolo

Letteratura del XIX secolo italiana ed europea ha una tradizione ampia e varia, che rispecchia gli enormi cambiamenti politici e sociali avvenuti in questo secolo. Si passa dal Neoclassicismo alla modernità del Decadentismo, attraverso una miriade di...
Superiori

Letteratura: la poesia crepuscolare

La poesia crepuscolare è tipica del Novecento ed è una lirica dimessa, che parla della condizione dell'umanità in modo quasi triste e soprattutto chiuso nel silenzio. È come attraversare una crisi della tradizione e della morale nei versi umili e...
Superiori

Come studiare la letteratura

Lo studio della Letteratura è uno degli argomenti più discussi dagli alunni di tutto il mondo. Esistono molte tecniche e approcci allo studio di questa materia ma ognuno di essi può adattarsi o meno al nostro stile e capacità di assimilazione dei...
Superiori

Letteratura italiana: le avanguardie del 900

La presenza delle avanguardie s'impose maggiormente nel primo novecento, attraverso l'esempio dell'Espressionismo, del Futurismo, del Surrealismo, del Dadaismo nell'arte, nella società e nella letteratura italiana. L'aspetto che accomuna principalmente...
Superiori

Appunti di letteratura francese: il Simbolismo

Il Simbolismo è una corrente artistica che si sviluppò nella Francia del diciannovesimo secolo, e che investì in maniera particolarmente rilevante la letteratura, le arti figurative e, seppur in modo piuttosto marginale, anche la musica. Nasce come...
Superiori

Letteratura: la poetica di Gabriele D'Annunzio

Gabriele D'Annunzio, nato Pescara nel 1863 e morto nel 1938 al Vittoriale, è considerato uno dei maggiori scrittori e poeti delle letteratura italiana. Egi infatti è uno dei più significativi esponenti del Decadentismo, perché è riuscito a interpretare...
Superiori

Letteratura: la poesia ermetica

La poesia ermetica, meglio conosciuta in Letteratura come Ermetismo, si sviluppa in Italia a cavallo fra le due Guerre mondiali. Questa corrente letteraria, infatti, nasce negli anni Venti, per raggiungere le sue massime vette fra gli anni Trenta e Quaranta....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.