Letteratura: il Decadentismo di Gabriele D'Annunzio

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Gabriele D'Annunzio nacque a Pescara nel 1863. Egli è considerato uno dei maggiori esponenti della letteratura italiana ed il più importante del decadentismo italiano. La poesia del D'annunzio rispecchia appieno la sensualità del suo temperamento, intesa come abbandono gioioso alla vita dei sensi e dell'istinto, per scoprire l'essenza profonda e segreta dell'io. Pertanto la poesia di D'Annunzio assume carattere frammentario e antologico. L'importanza della figura del D'annunzio però non si deve soltanto all'impegno letterario, ma anche all'attiva vita politica che ebbe il poeta. Basti pensare alla propaganda effettuata per il regime fascista e l'impegno durante la presa della città di Fiume.

26

Decadentismo

D'Annunzio, dunque come detto in precedenza, è, insieme a Giovanni Pascoli, il poeta più rappresentativo del Decadentismo italiano; ma essi, pur essendo quasi contemporanei, sotto certi aspetti sono poeti assai differenti. Il Decadentismo del Pascoli fu più istintivo che consapevole, con scarse o inesistenti sollecitazioni ed influenze esterne; Il Decadentismo di D'Annunzio fu invece frutto di scelte precise, operate nell'ambito delle più svariate tendenze di quello europeo, assimilate e padroneggiate per l'eccezionalità del suo spirito alle più varie e ardite esperienze di vita e di arte.

36

Tecniche

D'Annunzio assimilò le tendenze più appariscenti e superficiali del Decadentismo europeo come l'estetismo, il sensualismo, il vitalismo, il panismo e l'ulissismo, ma ignorò il dramma della solitudine umana, dell'angoscia esistenziale e soprattutto il misticismo gnoseologico, ovvero la concezione della poesia come strumento di conoscenza del mondo ultrasensibile. Tuttavia nonostante tali limiti, egli non solo divenne parte integrante del movimento decadente europeo, ma seppe creare un proprio stile di vita e di arte che assunse il nome di "dannunzianesimo", un fenomeno culturale e di largamente diffuso in Italia nonostante l'accanita polemica degli oppositori.

Continua la lettura
46

Gli aspetti più importanti

Gli aspetti più significativi de Decadentismo dannunziano sono quattro: l'ermetismo artistico, ovvero quella concezione che vedeva nell'arte e nella poesia uno strumento per la creazione di bellezza, intesa come libertà di motivi e di forme. Abbiamo poi l'estetismo pratico, ovvero quel concetto di realizzazione anche della vita pratica in totale libertà. Abbiamo poi il gusto per la retorica; in D'annunzio infatti la parola, scelta più per il suo valore evocativo e musicale che per il suo significato logico, ricopre un ruolo importantissimo. Ed infine troviamo il panismo, ovvero quella tendenza ad abbandonarsi totalmente alla vita dei sensi e dell'istinto, e quindi a diventare un tutt'uno con le forze della natura.

56

Visione superomistica

Tutto sommato, però, il Decadentismo di D'Annunzio ha carattere superficiale. Un esempio fondamentale è dato dalla visione superomistica teorizzata dal poeta abruzzese. Infatti il D'annunzio pur rifacendosi alla teoria dell'oltre uomo del filosofo tedesco Nietzche, ne riprende soltanto determinati aspetti, banalizzando invece la maggior parte di essi.

66

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Appunti di letteratura italiana: il Decadentismo

Il Decadentismo è un movimento letterario che si sviluppa in Europa tra la seconda metà dell'Ottocento e gli inizi del Novecento. Il termine Decadentismo proviene dalla parola francese decadent, la quale racchiude due significati: uno negativo, e con...
Superiori

Letteratura: il decadentismo in Italia

Uno dei periodi più cupi ma al contempo affascinanti della letteratura italiana è proprio il Decadentismo. Il termine decadentismo sta proprio a voler significare decadenza e per la prima volta è stato utilizzato su una rivista francese, guarda caso...
Superiori

Letteratura: la poesia crepuscolare

La poesia crepuscolare è tipica del Novecento ed è una lirica dimessa, che parla della condizione dell'umanità in modo quasi triste e soprattutto chiuso nel silenzio. È come attraversare una crisi della tradizione e della morale nei versi umili e...
Superiori

Letteratura: le opere di Giovanni Pascoli

Giovanni pascoli è stato uno dei poeti più rappresentativi delle letteratura italiana di tutti i tempi. Nacque a San Mauro di Romagna (che oggi si chiama San Mauro Pascoli proprio in onore del poeta) e, insieme a Gabriele D'annunzio, è considerato...
Superiori

Letteratura del XIX secolo

Letteratura del XIX secolo italiana ed europea ha una tradizione ampia e varia, che rispecchia gli enormi cambiamenti politici e sociali avvenuti in questo secolo. Si passa dal Neoclassicismo alla modernità del Decadentismo, attraverso una miriade di...
Superiori

Analisi de La pioggia nel pineto di D'Annunzio

"La pioggia nel pineto" è una delle poesie simbolo di Gabriele D'Annunzio poiché si può ammirare tutto il suo virtuosismo stilistico e l'attenzione per la sonorità dei versi. Scritta nell'estate del 1902, fa parte della collezione denominata "Alcyone"....
Superiori

La sera fiesolana: analisi del testo

In tale articolo andremo a trattare la sera fiesolana come l'analisi del testo, che comprenderà la poetica ed anche le idee del suo creatore cioè Gabriele D'Annunzio. La sera fiesolana rientra nelle Laudi. Esse sono cinque raccolte poetiche che si chiamano...
Superiori

Gabriele D'Annunzio: appunti su Alcyone

"Laudi del cielo, del mare, della terra e degli eroi" è il titolo che Gabriele D'Annunzio scelse per la raccolta poetica della maturità, raccolta nella quale erano racchiuse celebrazioni della natura, della vita panica e dell'eroismo, quest'ultimo esasperato...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.