Letteratura: i migliori poeti crepuscolari

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
14

Introduzione

Quando parliamo di "Crepuscolarismo" non dobbiamo pensare a una scuola di pensiero o a un movimento bensì al ripudio, da parte di un gruppo di poeti, del modello dannunziano. I poeti crepuscolari, infatti, contrappongono, nelle loro poesie, il mondo delle "piccole cose" quotidiane all'artificiosità della cultura e della letteratura del loro tempo. Il termine "Crepuscolarismo" è stato coniato dal critico Borgese e indica appunto il lento venir meno della tradizione poetica italiana rappresentata dalle opere di Carducci, Pascoli e D'Annunzio a favore di una poesia dai toni sommessi, segno di un disagio esistenziale e della perdita di punti di riferimento ideologici. Attraverso questa breve rassegna vi indicherò i migliori poeti crepuscolari della letteratura italiana.

24

Corazzini

Sergio Corazzini (Roma, 1866- 1907) è considerato il maggiore esponente del filone malinconico e intimista del Crepuscolarismo. I suoi versi risentono infatti della sua particolare e dolorosa esperienza biografica segnata dalla solitudine, dalla sofferenza e dalla malattia. Pervasa da un senso di sconfitta, la sua visione pessimistica fa emergere un repertorio di temi che diverrano comuni alla maggior parte dei poeti legati al Crepuscolarismo: la malattia e l'attesa della morte. Egli rompe la rigidità della metrica tradizionale utilizzando il verso libero.
Tra le sue opere ricordiamo le liriche "Le dolcezze", "L'amaro calice", "Poemetti in prosa", "Elegie", "Piccolo libro inutile", "Libro per la sera della domenica".

34

Gozzano

Guido Cozzano (Torino, 1883- 1916) è ritenuto uno dei principali esponenti crepuscolari per il suo stile ironico originale. Egli si è formato sulla poesia dannunziana per poi superarla. Rifiuta i miti superomistici, le donne fatali e gli ambienti mondani a favore della semplicità e mediocrità della vita borghese. La rievocazione del passato e degli ambienti familiari è costante nei suoi versi. Nonostante l'autobiografismo troviamo nelle sue opere un'elaborazione letteraria filtrata da uno sguardo ironico, assente negli altri poeti crepuscolari. Considerati la sua opera più importante, "I Colloqui", si configurano come una raccolta esistenziale che racconta il passaggio dalla giovinezza tormentata alla maturità.

Continua la lettura
44

Moretti

Marino Moretti (Cesenatico, 1885- 1979) è un poeta crepuscolare che rappresenta oggetti e sentimenti quotidiani attraverso l'utilizzo di un linguaggio prosastico. Già dalle prime poesie legate a temi quotidiani come i ricordi dell'infanzia e le figure dei familiari ("Poesie scritte col lapis" e "Poesie di tutti i giorni"), emerge il rifiuto della poesia artificiosa dannunziana nella consapevolezza di non avere però nuovi valori da proporre. Le ultime raccolte della maturità ("Diario senza date", "L'ultima estate", "Tre anni e un giorno", "Le poverazze") rimarcano la sua adesione alla poesia crepuscolare.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

I più celebri poeti greci antichi

La storia greca è costellata da moltissimi importanti poeti greci. La letteratura greca classica vanta poeti di una fama ineguagliabile, tanto che ancora oggi ci è possibile studiarli e apprezzarli. Se dovessimo però scegliere i più celebri, potremmo...
Superiori

Letteratura: il decadentismo in Italia

Uno dei periodi più cupi ma al contempo affascinanti della letteratura italiana è proprio il Decadentismo. Il termine decadentismo sta proprio a voler significare decadenza e per la prima volta è stato utilizzato su una rivista francese, guarda caso...
Superiori

Come studiare la letteratura

Lo studio della Letteratura è uno degli argomenti più discussi dagli alunni di tutto il mondo. Esistono molte tecniche e approcci allo studio di questa materia ma ognuno di essi può adattarsi o meno al nostro stile e capacità di assimilazione dei...
Superiori

Letteratura italiana: la corte di Federico II

Federico II fu uno di quegli imperatori particolarmente avvezzo a letteratura ed arti. Presso il suo regno ci fu un intenso proliferare di attivitá culturali. E lui stesso fu un discreto scrittore e poeta. Ma la più grande eredità che ci ha lasciato...
Superiori

Letteratura: la poesia ermetica

La poesia ermetica, meglio conosciuta in Letteratura come Ermetismo, si sviluppa in Italia a cavallo fra le due Guerre mondiali. Questa corrente letteraria, infatti, nasce negli anni Venti, per raggiungere le sue massime vette fra gli anni Trenta e Quaranta....
Superiori

Letteratura del XVII secolo

Il 1600 fu l'inizio della nascita del pensiero moderno. Allora infatti, la letteratura si basava sul concetto classico del Medioevo e le composizioni avevano forme ben specifiche, basti pensare ai poemi o alla mitologia. La filosofia invece, passò da...
Superiori

Appunti di letteratura francese: il Simbolismo

Il Simbolismo è una corrente artistica che si sviluppò nella Francia del diciannovesimo secolo, e che investì in maniera particolarmente rilevante la letteratura, le arti figurative e, seppur in modo piuttosto marginale, anche la musica. Nasce come...
Superiori

Letteratura del XX secolo

Il Novecento letterario ha confini imprecisi: per qualcuno inizia con la prima guerra mondiale e si chiude con la fine dell'URSS, per altri è un secolo che parte con la fin de siècle e si espande ben oltre la fine del millennio. Così, la Letteratura...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.