Le Trachinie di Sofocle

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Le Trachinie di Sofocle sono una delle tragedie più famose che ci ha lasciato il mondo antico. Verte sull'episodio finale della storia dell'eroe greco Eracle, Ercole in latino, dove la semi divinà sembra essere stato ingannato da uno stratagemma escogitato dall'amata Deianira che lo avvelena con una tunica bagnata col sangue velenoso del centauro Nesso. Il nome deriva dal luogo in cui si svolge la tragedia, ovvero Trachis, città della Tessaglia dove Eracle viveva con la moglie Deianira.

26

Il rapimento di Iole

Punto nevralgico della tragedia che spingerà Deianira ad assassinare il marito è il rapimento della bella Iole, principessa di Ecalia. Mentre compiva le famose 12 fatiche per poter essere ammesso nell'Olimpo e dimorare con le altre divinità, l'eroe Eracle si innamora di Iole, tanto da espugnare la sua città per poterla rapire e portarla a casa come concubina. Venuta a sapere di questo invaghimento sessuale Deianira decide di riconquistare l'amore del marito e per farlo decide di usare una tunica cosparsa del sangue del centauro Nesso, combattente che si era invaghito della giovane Deianira e che era stato ucciso proprio da Eracle. Prima di morire il guerriero rivelò alla donna che il suo sangue l'avrebbe fatta amare da Eracle per sempre. Convinta di ciò decide quindi di porgere a Eracle questa tunica in modo da riconquistarlo.

36

Il suicidio di Deianira

Una volta capito che il sangue del centauro poteva essere fatale era troppo tardi, in quanto Eracle, avvicinatosi al fuoco, viene avvelenato dal sangue di Nesso che inizia a ferirlo gravemente su tutto il corpo. L'accaduto è raccontato alla moglie da Illo, loro figlio, che si scaglia contro la madre credendola colpevole dell'inganno. Travolta dal rancore la donna si uccide credendo di aver condannato a morte il marito che amava, ma Eracle sopravvive e torna a casa per vendicarsi della moglie che trova però morta. Capito che anche Deianira era stata ingannata si uccide lui stesso mettendosi su una pira ardente e facendo promettere a Illo di sposare la bella Iole.

Continua la lettura
46

Il fraintendimento e l'abbandono

Tema principale della tragedia è il fraintendimento accompagnato all'abbandono. A volte l'insicurezza e la mancanza di dialogo creano situazioni pericolose come quella nata nella mente di Deianira, che ormai insicura dell'amore di Eracle tenta di legarlo a se con la magia. Il fraintendimento delle parole di Nesso e il fatto che Eracle creda la moglie colpevole rappresentano l'altro elemento alla base della tragedia di Sofocle, dove i personaggi non sono mai sicuri di se stessi e delle cose che sanno.

56

Guarda il video

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Breve guida a Edipo Re di Sofocle

Questa è una breve guida sul racconto di Sofocle. Ci troviamo ad Atene tra il 430 e il 420 a. C., viene messo in scena per la prima volta da lui il Ciclo Tebano, un gruppo di tragedie (ormai quasi tutte perdute) che racconta la storia mitologica della...
Superiori

La tragedia greca: caratteristiche ed esponenti

La tragedia greca è un genere teatrale sviluppatosi nell'Antica Grecia, luogo in cui trasse origine, e studiato ancora adesso nelle scuole di tutto il mondo. Veniva messa in scena in occasione di eventi con connotazioni religiose, oppure sociali, ed...
Superiori

L'origine della tragedia greca

Quando si parla di tragedia greca, sono tre gli autori principali che anche chi non conosce approfonditamente l'argomento è portato a citare: Eschilo, Sofocle ed Euripide. Ma la tragedia greca è un fenomeno incredibilmente più ampio, che abbraccia...
Superiori

Appunti su Medea di Euripide

Da sempre la cultura dell'antica Grecia è stata un punto di riferimento per i posteri, sia per il livello avanzato da questa raggiunto, che per i messaggi catartici contenuti in essa.Fra le tante forme con cui si esprimeva e si palesava l'arte greca,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.