Le strategie di management

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
14

Introduzione

"Management", il termine che definisce le strategie e le tecniche che garantiscono il funzionamento delle aziende viene dalla lingua inglese. Ed è una cosa fondamentale che queste strategie e tecniche siano efficaci e corrette, o l'azienda in questione potrebbe rischiare di fallire. Con questa guida andremo a vedere quali sono le strategie di management che garantiscano il successo di un'attività.

24

Le "Quattro P"

Le principali definizioni di "strategia" sono state stilate da Mintzberg, e sono racchiuse in quelle che in gergo chiamiamo le "quattro P": 1) PLAN, la strategia come piano, che vede la strategia come una guida, un "pensiero anticipatore" che aiuti a superare le situazioni; 2) PATTERN, la strategia come modello, che implica uno schema da seguire minuziosamente passo dopo passo, un insieme di comportamenti che si traducono in azione (business model); 3) POSITION, la strategia come posizione, che esprime il legame tra l'ambiente esterno e l'organizzazione di un'azienda; 4) PERSPECTIVE, la strategia come prospettiva, che consiste nell'orientamento di fondo, ovvero la visione prospettica dell'azienda (il DNA dell'organizzazione).

34

La teoria delle cinque forze

Ma il mondo delle strategie competitive è stato cambiato dall'americano Michael Porter. Professore alla Harvard Business School, con le sue teorie si è affermato come maggiore studioso della materia. Tra queste troviamo il modello delle cinque forze, la catena del valore e le strategie generiche. Per quanto riguarda il modello delle cinque forze, esso spiega come gli elementi in grado di influenzare la redditività siano i concorrenti diretti, i potenziali entranti, i prodotti sostitutivi, i clienti e i fornitori. Un'impresa funzionante, quindi, deve essere in grafo di gestire queste forze, nonostante abbiano intensità e spinte diverse, in base a contesto competitivo, settore e periodo storico.

Continua la lettura
44

Le strategie generiche

Le strategie generiche, invece, possiamo identificarle come differenziazione, nicchia e costo. Un'impresa che vuole puntare sulla differenziazione deve poter sempre offrire dei prodotti di qualità e unici nel loro genere, ma a prezzi maggiori. In questo caso punterebbero sulla brand loyality, ovvero la fidelizzazione alla marca, e sulla willingness to pay, che altro non è che la disponibilità a pagare un prezzo più alto. Questo fenomeno possiamo ad esempio osservarlo con i computer e tutti gli altri prodotti Apple. La strategia di leadership di costo è quella che prevede la minimizzazione dei costi di produzione, attraverso l'efficienza operativa o la razionalizzazione della catena del valore, allo scopo di offrire prodotti indispensabili ma a costi ridotti. L'ultima strategia, quella di nicchia, opera un focus su uno specifico segmento (per segmento intendiamo un'area geografica), un gruppo di clienti o un particolare prodotto. Anche detta focalizzazione, la strategia di nicchia può puntare più sul costo o più sulla differenziazione.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Appunti di economia aziendale: il supply chain management

Il Supply Chain Management è un concetto estremamente attuale e molto rilevante per l’economia di un’azienda di produzione; infatti, la gestione della catena di distribuzione all'interno di una realtà aziendale, sia essa di piccole, medie o grandi...
Università e Master

5 strategie per preparare un esame in pochi giorni

Dovete preparare un esame in pochi giorni e non sapete come procedere? Non preoccupatevi! Nei passi che seguono, vi daremo ben 5 consigli a riguardo. Vi suggeriremo alcune tattiche per migliorare l’apprendimento. Vi forniremo i trucchi per leggere più...
Università e Master

Appunti di gestione delle imprese internazionali

La gestione delle imprese internazionali è una materia economico-aziendale orientata, in primo luogo a studiare le strategie delle imprese per penetrare nei mercati esteri. Le imprese italiane hanno, nella maggior parte dei casi, molte difficoltà ad...
Università e Master

Come Applicare Il Modello Di Abell

In questo articolo vedremo come applicare il modello di Abell. La definizione del modello di business, è una delle fondamentali rilevazioni che il management di un'azienda deve comprare, siccome consente di ottimizzare i costi, generando perciò l'incremento...
Università e Master

Teorema di Kakutani: dimostrazione

La matematica è una materia piuttosto complessa e ricca di nozioni, molte volte di difficile comprensione e apprendimento. Per questo è necessario partire da delle buone basi per poter capire argomenti più complessi. Esistono inoltre moltissimi teoremi...
Università e Master

Come Dire I Numeri In Cinese

La civiltà della Repubblica Popolare Cinese è sicuramente una tra le più affascinanti sia grazie alla sua storia millenaria, ma anche grazie alla sua lingua. Il cinese, infatti, è decisamente distante da tutte le lingue occidentali ed è dotata di...
Università e Master

5 trucchi per studiare durante l'estate

Studiare durante l’estate può a volte risultare difficile, sia per il gran caldo che per mancanza di concentrazione, essendoci anche il fattore distrazione. Attuando però alcune strategie, è possibile trovare la soluzione adeguata ed ottimizzare...
Università e Master

Come Superare E Cos'è Il Gmat

In un momento di crisi economica, come quello che stiamo vivendo in questo momento, è sempre più importante, soprattutto per i più giovani, rivolgere la propria attenzione al mercato del lavoro globale in modo di aumentare le percentuali di possibilità...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.