Le principali risorse didattiche nella scuola primaria

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La scuola primaria è uno dei primi luoghi di apprendimento; pertanto, gli insegnamenti, le esercitazioni e le socializzazioni che nascono e si sviluppano in questo ambiente sono di importanza vitale per la formazione di ciascun individuo. Gli insegnanti, da sempre, si avvalgono di specifici strumenti, talvolta di natura ludica, per colmare il gap adulto-bambino e impartire al meglio i più disparati insegnamenti. Col passare del tempo tali risorse didattiche, conosciute spesso come "schede", si sono specializzate sempre di più, fino ad abbracciare diverse aree tematiche, dalla matematica all'italiano, dall'educazione civica alla geografia. Oggi queste risultano centrali nella scuola primaria, tanto che non sarebbe pensabile limitare l'insegnamento a delle lezioni frontali, spesso ostiche e noiose per i più piccoli.
Scopriamo, dunque, quali sono le principali risorse didattiche nella scuola primaria.

26

Esercizi da completare

Le risorse didattiche più diffuse nei programmi delle scuole primarie sono, sicuramente, quelle classiche da completare. Questo tipo di scheda, a seconda della materia cui si riferisce, presenta un testo, una serie numerica o delle frasi con spazi vuoti che il bambino è chiamato a riempire con la soluzione corretta. Le materie interessate sono molteplici: matematica, inglese, italiano, storia, scienze e molte altre.
Il vantaggio di questi esercizi sta nella loro capacità comunicativa, che si rivela particolarmente intuitiva per il bambino: è di grande aiuto, infatti, rifarsi ad un contesto di riferimento per dare la giusta risposta e aggiungere gli elementi mancanti. L'esercizio è anche facilitato dalla presenza di diverse illustrazioni.
A seconda dell'età degli alunni e della difficoltà, queste schede forniscono diverse alternative tra cui scegliere oppure lasciano che sia il bambino a capire quale sia la risposta corretta. Tale risorsa didattica risulta, dunque, adatta ad ogni età e livello scolastico, partendo dalla prima fino alla quinta classe della scuola primaria.

36

Disegni da colorare o completare

Anche le schede con disegni da colorare sono tra le risorse didattiche più utilizzate dai docenti delle scuole primarie, specie per i bambini di età inferiore. Questo tipo di esercizio è molto apprezzato dai piccoli, perché è accolto come un gioco vero e proprio.
Si richiede, infatti, di colorare un disegno o di completarlo, in modo da ottenere una forma completa e coerente con le idee del piccolo. Tale esercizio è davvero utile a sprigionare la creatività dei bambini, che possono realizzare speditamente un'immagine che non debba necessariamente rispecchiare la realtà, ma che sia curata e piacevole ai loro occhi. I disegni da completare, inoltre, permettono al bambino di osservare gli oggetti nella loro composizione e di riconoscerli nello spazio.

Continua la lettura
46

Parole da cerchiare

Un altro esercizio molto diffuso è quello che chiede all'alunno di cercare determinati elementi all'interno di un testo e di cerchiarli con matite di colore diverso. Questo procedimento è molto divertente, poiché la scelta di colori e la ricerca combattono la noia che, spesso, è in agguato durante le attività didattiche. Se si tratta di un esercizio di italiano, è possibile che la traccia della scheda sia quella di cercare verbi, nomi o aggettivi, mentre per l'insegnamento dell'inglese si può trovare la richiesta di evidenziare parole al singolare, al plurale, nomi di colori o di cose.
Le parole da cerchiare sono, insomma, un ottimo alleato dell'insegnamento, di grande attrattiva per i bambini.

56

Risorse didattiche interattive

Negli ultimi anni la tecnologia informatica sta entrando anche nel mondo scolastico, con nuove proposte di apprendimento e insegnamento. Per quanto riguarda le risorse didattiche, sono stati sviluppati diversi esercizi interattivi da fare a casa o nei laboratori informatici. Si tratta di veri e propri giochi, che includono l'uso del mouse e della tastiera per risolvere diversi quesiti di italiano, geografia, storia, matematica ecc.
Questa tipologia di attività, inutile dirlo, riscuote molto successo tra i bambini, poiché unisce la natura ludica del computer ai colori, le musiche e i disegni che offre. È consigliabile, tuttavia, non lasciare che i bambini abusino di questi esercizi interattivi, in quanto a quest'età è importante insistere sull'utilizzo di carta, penna e fantasia!

66

Altre risorse

I programmi di alcune scuole primarie si servono spesso di altri strumenti nel processo di insegnamento, spesso caduti in disuso.
L'abaco, ad esempio, è un attrezzo molto utilizzato per insegnare ai bambini a contare e a effettuare calcoli elementari. Anche i regoli possono servire ad insegnare le misure agli alunni, con un mezzo concreto, da toccare con le proprie mani.
Non è rara, inoltre, l'adozione nelle classi di mappamondi per l'insegnamento della geografia, di tempere, acquarelli e giornali, strumenti utili a coinvolgere i bambini stuzzicando la loro curiosità.
È importante non abbandonare questi classici accessori, in quanto costuiscono un modo alternativo di guardare la realtà, che attualmente risulta troppo virtuale e poco concreta!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

5 consigli per scegliere la scuola primaria

È tempo di iscrizioni scolastiche e tutti gli studenti con i loro rispettivi genitori sono alle prese con la compilazione delle varie domande. Tra tutti gli alunni c'è chi è già iscritto presso un edificio scolastico e quindi dovrà solo rinnovare...
Elementari e Medie

Scuola primaria: come risolvere i problemi dei primi giorni

La scuola primaria, più comunemente chiamata scuola elementare, è un passo importante per qualsiasi bambino. Si inizia a concepire il concetto di una vera e propria classe di scuola, fatta di studio, amicizie e tanta voglia di imparare. Però, come...
Elementari e Medie

Come affrontare la prova invalsi di matematica per la seconda classe della scuola primaria

Dall'anno accademico 2008-2009, l'Istituto Nazionale per la Valutazione del Sistema dell'Istruzione ha sottoposto a dei test di valutazione nazionale gli studenti di terza media. Essa consiste in una test suddiviso in due parti: una prima prova di italiano...
Elementari e Medie

Come insegnare l'intercultura nella scuola primaria

Nella seguente pratica e semplice guida, che leggerete in seguito, vi spiegheremo come occorre insegnare l'intercultura nella scuola primaria esausticamente. Attualmente la presenza degli alunni stranieri, è un fatto strutturale praticamente: la scuola...
Elementari e Medie

Scuola primaria: come aiutare il bimbo nei compiti

Durante lo svolgimento dei compiti è molto importante seguire il bambino, soprattutto i primi due anni di scuola primaria, poiché una volta acquisito il metodo di studio riuscirà autonomamente a studiare gli altre tre anni. In questa guida sarà illustrato...
Elementari e Medie

Scuola primaria: come scegiere il grembiule

Ebbene, il grande giorno si avvicina, il vostro bambino sta per iniziare la scuola e tutto dovrà essere perfetto. Sarà un grande passo per tutta la famiglia, una grande emozione, e ogni madre cerca di curare tutti i particolari perché il proprio figlio...
Elementari e Medie

Scuola primaria: cosa mettere nello zaino

Tutti noi siamo passati per la scuola primaria e per questo sappiamo quanto sia importante avere uno zaino ordinato e soprattutto con tutto il necessario per passare la giornata a scuola in serenità.Ora ci metteremo dall'altra parte: saremo infatti noi...
Elementari e Medie

Scuola primaria: le caratteristiche del mito

Nella scuola primaria, racconti quali il mito e la leggenda, vengono spiegati attraverso quelle che sono le loro caratteristiche e differenze. In questo articolo esamineremo da vicino il mito (in greco, mythos), inteso come quella parte fantastica di...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.