Le principali pianure italiane

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Le pianure italiane si differenziano molto tra di loro, in relazione alla loro origine. Le pianure strutturali sono così chiamate poiché sono nate dal sollevamento di alcuni fondali marini, mentre invece le pianure alluvionali derivano dall'avanzamento inesorabile della foce dei fiumi. In questa guida vediamo quali sono le principali pianure italiane e le loro caratteristiche e peculiarità.

26

Pianura Padana

La Pianura Padana, con i suoi 46.000 km2, è una delle più grandi pianure europee, ed è una regione idrograficamente unitaria divisa in due parti: alta e bassa pianura. Viene chiamata anche bassopiano padano. Il suo clima è caratterizzato da un'escursione termica annuale e un'abbondante piovosità, soprattutto in primavera ed autunno. A causa della sua posizione geografica è chiusa tra le catene montuose e aperta soltanto su un lato. Sono spesso presenti anche nebbia e vento moderato o forte.

36

Tavoliere delle Puglie

Il Tavoliere delle Puglie è ampio circa 5 km quadrati ed è la seconda pianura più grande dopo la Pianura Padana. I suoi centri urbani sono San Severo, Foggia, Cerignola e Lucero. Il pomodoro e la vite sono le sue principali coltivazioni, agevolate dal clima continentale. Esso è situato nel nord della Puglia e occupa la metà della provincia di Foggia; inoltre è diviso in Alto Tavoliere e Basso Tavoliere. Quest'ultimo è ricco di zone pianeggianti e pendenze molto moderate.

Continua la lettura
46

Pianura Salentina

La Pianura Salentina è un vasto bassopiano del Salento la cui principale caratteristica è la sua terra di colore rosso vivo, dovuto alla massiccia presenza di ferro. Essa comprende la pianura brindisina, la valle della cupa e la Terra d'Arneo. La sua campagna è disseminata di case coloniche abbandonate, alcune delle quali sono state trasformate recentemente in agriturismi molto frequentati.

56

Campidano

Il Campidano è una grandissima pianura della Sardegna di origine fluviale che attraversa l'isola e abbraccia il famoso Golfo di Cagliari. Ricco di frutteti, il Campidano vanta anche grandi coltivazioni di cereali. I suoi principali comuni sono: Collinas, Villaspeciosa, Monastir, Villasor e Villacidro, paese natio di Giuseppe Dessì, un bravissimo scrittore vincitore di premi importanti. Nel centro del suo territorio passa un'arteria stradale molto importante che collega la Sardegna dal Nord al Sud.

66

Pianura Pontina

La Pianura Pontina è il territorio compreso tra Terracina, Circeo, Anzio e Monti Lepini. La sua fascia litoranea è quasi completamente piatta ed è famosa soprattutto per l'agricoltura e per l'industria. I suoi fiumi principali sono Ninfa, Sisto e Amaseno.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Le pianure in Italia

La penisola italiana, immersa nel mare, oltre alle catene montuose delle Alpi e degli Appennini e alle colline, possiede numerose pianure. Esse si distendono per svariati chilometri quadrati e caratterizzano l'aspetto fisico ed economico del Paese. Le...
Elementari e Medie

I principali monti d'Europa

L’Europa rientra tra i 7 continenti del pianeta. Quest'affermazione non viene però condivisa da tutti i testi di geografia. In ogni caso, accanto a fiumi, laghi e pianure che ne hanno permesso la popolazione, si contano diversi monti importanti, dalle...
Elementari e Medie

I principali laghi d'Italia

Come voi lettori e lettrici ben saprete, l'Italia è un Paese che (come altre terre mediterranee) possiede una vasta gamma di paesaggi naturali: in Italia troviamo fiumi, mari, montagne, stagni, pianure, colli e altopiani. Soprattutto, apprezzati e famosi...
Elementari e Medie

Le principali figure piane

Per la maggior parte di bambini e ragazzini, la matematica e la geometria possono dimostrarsi particolarmente impegnative! Ma cari genitori, non abbattetevi! Alle volte basta solo un po' di impegno e di semplificazione dei contenuti, che tutto può diventare...
Elementari e Medie

I principali fiumi italiani

La geografia è una di quelle materie dove non siamo sempre ferrati. Tuttavia apprendere nozioni basilari può rivelarsi utile e appassionare a questa materia tanto affascinante quanto indispensabile. Se siete giunti fin qui, domandandovi quali sono i...
Elementari e Medie

I principali fiumi della Lombardia

La Lombardia è una tra le più belle regioni d'Italia, con la sua ricca vegetazione e la presenza di numerose risorse idriche che danno vita a paesaggi veramente suggestivi.Meta battuta e ideale per tutti gli amanti della montagna e della quiete, è...
Elementari e Medie

I principali animali del deserto

I deserti sono luoghi inospitali, gli animali che li abitano devono perennemente lottare contro le forti escursioni termiche e la scarsità d'acqua e di cibo. È per questo che nel tempo alcuni animali si sono evoluti sviluppando caratteristiche che permettono...
Elementari e Medie

I principali animali frugivori

In zoologia con il termine "frugivoro", termine che deriva dal latino e letteralmente significa "divoratore di frutta", vengono catalogati appunto tutti gli animali che si nutrono principalmente di frutta o di semi. Genericamente, sono catalogati in questo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.