Le principali divinità germaniche

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Una delle più importanti divinità universalmente venerata tra tutte le tribù germaniche, era "Wuotan" (Odino in norrena). Secondo la concezione pagana, Wodan era il sovrano del mondo, saggio e abile nelle arti, l'onnipotente e onnipervadente Dio, ordinatore di guerre e battaglie, sul quale allo stesso tempo dipendeva la fertilità del suolo; egli era a capo di tutte le dinastie dei re e il suo nome è indelebilmente impresso su molti luoghi. Secondo le fonti letterarie, Odino era il più importante degli Aesir ma la presenza limitata del suo nome nella toponomastica, sembra indicare che il suo culto non era molto diffuso. Era il dio dell'ispirazione poetica, le storie sulle origini della poesia raccontano come Odino abbia portato l'idromele sacro al mondo degli dei; questa bevanda fu prodotta dal sangue di un dio saggio "Kvasir" (assassinato da nani), venne nelle mani di un gigante e rubata infine da Odino, che volò dalla roccaforte a forma di aquila, portando l'idromele sacro nella dimora degli dei. Nei passi della guida a seguire saranno descritte le principali divinità germaniche.

24

Proprio come le anime dei guerrieri uccisi arrivano nel cielo di Indra, così il dio-vittoria (di concessione dei nostri antenati), occupa eroi caduti in battaglia in sua compagnia, nel suo esercito e nella sua dimora celeste. Probabilmente la convinzione di tutti gli dei era che gli uomini nobili avrebbero consentito, dopo la loro morte una più stretta comunione con le divinità. Valhall (Valhalla) e Valkyrja (Valchirie) sono strettamente correlati dall'idea di desiderio e di scelta. Visitare Odino non significava null'altro che morire ed essere un ospite nel Valhalla.

34

Le altre divinità principali germaniche sono: "Wodanaz" il signore della poetica (spirazione mantica), "Mercurio", "Norse Óoinn" (spesso anglicizzato Odin nei testi più vecchi); "Giove", il norreno "Thor", "Teiwaz" il dio della guerra, "Tiw", "Ziu", "Ermunaz" il dio sassone (speculativo, sulla base di Nennio 'Armenon) e "Fullaz" il dio della ricchezza e dell'abbondanza.

Continua la lettura
44

Non c'è figura più sconcertante nella mitologia norrena di "Loki", annoverato tra gli Aesir, ma non era uno di loro, suo padre era un gigante (Fárbauti; "Attacco Dangerous"). Loki generò una femmina "Angrboda" (Angrbooa; "Boder of Sorrow") e diede vita a tre progenie: alla dea della morte "Hel" (mostruoso serpente) che circonda il mondo, a "Jormungand" e al lupo "Fenrir" (Fenrisúlfr). Loki presenta essenzialmente una figura da imbroglione, che può cambiare identità e forma a piacimento, così come può partorire e generare prole (il cavallo a otto zampe di Odino, Sleipnir, è nato da Loki).

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

La fine dell'Impero Romano d'Occidente

L'anno in cui si fa risalire la fine dell' Impero Romano d'Occidente è il 476 d. C. In quell'anno, infatti, Odoacre, che era il generale a capo delle milizie germaniche dell'Impero, depose l'ultimo imperatore romano d'Occidente, Romolo Augusto. Per comodità...
Superiori

Letteratura: la poetica di Gabriele D'Annunzio

Gabriele D'Annunzio, nato Pescara nel 1863 e morto nel 1938 al Vittoriale, è considerato uno dei maggiori scrittori e poeti delle letteratura italiana. Egi infatti è uno dei più significativi esponenti del Decadentismo, perché è riuscito a interpretare...
Università e Master

Come tradurre i numeri in esperanto

L'ingegno dell'oftalmologo polacco Ludwik Lejzer Zamenhof portò, a cavallo tra il 1870 e il 1890, alla creazione della più conosciuta tra le lingue pianificate ed ausiliarie di rilievo internazionale: l'Esperanto. Il nome stesso con il quale è conosciuta...
Lingue

Appunti di linguistica inglese

Mettiamo qua sotto a disposizione del lettore, un insieme di appunti di linguistica inglese. Il testo seguente è da intendersi con un aiuto allo studio della materie, che potrà essere utile sia a studenti alle prime armi, sia a chi frequenti percorsi...
Lingue

Appunti di linguistica francese

Sicuramente oggi, rispetto al passato, la lingua francese è meno popolare. In alcune epoche trascorse la sua conoscenza si richiedeva in tutti gli ambiti. E infatti la lingua francese regala sempre quel tocco di fascino in più. Ma questa lingua neolatina,...
Lingue

Come fare la forma interrogativa in tedesco

Quando studiamo una lingua straniera, molto spesso incontriamo qualche piccola difficoltà a livello grammaticale. Soprattutto se ci avviciniamo allo studio delle lingue germaniche, troviamo delle regole abbastanza differenti da quelle della nostra lingua,...
Lingue

Come sillabare in inglese

Quando ci si ritrova a redigere un testo in lingua inglese, spesso si presenta qualche piccola incertezza. Sicuramente vi sarà successo di dover andare a capo e non sapere come sillabare una determinata parola. Le regole ortografiche, in italiano quanto...
Lingue

10 consigli per imparare l'inglese

L'inglese è una lingua che appartiene alle lingue germaniche insieme all'olandese, all'alto e basso tedesco, al fiammingo e al frisone. Gli Stati in cui si parla l'inglese come lingua ufficiale vengono chiamati anglofoni. Il dizionario mette in evidenza...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.