Le opere pubbliche del Ventennio fascista

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Il ventennio fascista, ha segnato in maniera indelebile la storia del nostro Paese. Oltre che il ricordo di un periodo di oppressione e ondate di violenza sempre crescenti, si devono ricordare anche i numerosi interventi di carattere pubbliche che furono messi in atto. Vediamo di seguito quali furono le opere pubbliche del ventennio fascista.

24

Quando alla guida di un Paese si instaura una dittatura, le opere pubbliche eseguite sotto di essa, assumono un valore di gran lunga superiore alla costruzione stessa. Infatti inspiegabilmente diventano mezzi di propaganda, creano consenso da parte dei cittadini, mettendo in secondo piano la repressione esercitata in altri settori. Il Fascismo non fu sicuramente da meno, e senza sfuggire a questa prassi ecco che in quasi tutti i luoghi d'Italia presero il via progetti imponenti. Ma non solo, questi furono anche affiancati da interventi minori ma comunque di grande spessore. Possiamo annoverare fra questi la costruzione di scuole, case popolari, edifici pubblici in genere, risanamento e bonifica di aree urbane altrimenti non utilizzabili.

34

Nel quadro di un miglioramento delle condizioni della campagne, agli inizi degli Anni ’20, venne varata la legge Mussolini sulla Bonifica Integrale. Questa legge si prefiggeva l’obiettivo di eliminare gran parte delle zone paludose ed acquitrinose esistenti in Italia, in maniera da liberare terre per l’agricoltura ma soprattutto, per combattere la malaria, ancora ampiamente diffusa nelle campagne. La bonifica più celebre è senza dubbio quella pontina, ossia quella che ha interessato una parte del territorio dell’attuale provincia di Latina.

Continua la lettura
44

Tra il 1920 ed il 1940, si assistette al potenziamento della rete stradale e ferroviaria italiana. Si decise di dare più spazio alla manutenzione delle strade statali e per farlo venne potenziano l'organico, creando ancora una volta posti di lavoro. Anche la rete ferrovia in quel periodo beneficiò di miglioramenti, infatti alcuni tratti vennero corredati di elettricità. Non furono dimenticati nemmeno i porti, alcuni dei quali vennero completamente ristrutturati e resi nuovamente accessibili. Oltre che sul territorio nazionale, anche nelle colonie vennero effettuate migliorie, come ad esempio la costruzione di strade la cui lunghezza complessiva può essere quantificata di diverse migliaia di chilometri. Ma le grandi opere non riguardarono solo ed esclusivamente costruzioni, infatti fu proprio sotto il periodo fascista che vennero istituiti i grandi parchi nazionali ancora oggi esistenti. Stiamo parlando del Parco Nazionale dello Stelvio, del Gran Paradiso, del Parco Nazionale d'Abruzzo e del Circeo. Non mancarono nemmeno le centrali idroelettriche con la conseguente realizzazione dell'illuminazione stradale. Grandi opere anche a carattere culturale come ad esempio il prosciugamento del Lago Nemi, avvenuto nel 1931 per poter portare alla luce antiche navi romani. E fu proprio sotto il fascismo che prese il via il progetto per la costruzione della metropolitana a Roma.



.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Giuseppe Parini: vita e opere

Giuseppe Parini è nato in provincia di Lecco nel maggio del 1729, da una famiglia modesta che lo vuole vedere chierico. Infatti non diventa sacerdote perché lo desidera. Abituato fin da piccolo ad osservare le abitudini dei parenti, si avvicina al...
Elementari e Medie

Muro di Berlino: la storia

Il muro di Berlino fu una separazione edile creata per divide Berlino Ovest dalla Germania dell’Est. Gli studiosi lo considerano l’emblema della cortina di ferro, linea che divideva le zone statunitensi da quelle sovietiche durante la guerra fredda....
Elementari e Medie

Le principali cause della seconda guerra mondiale

Gli anni che intercorrono tra il 1939 e il 1945 vedono il contesto mondiale macchiarsi delle indelebili tracce del conflitto più grande nella storia dell'uomo.  Nel testo che segue troverete una breve rassegna delle cinque principali cause che hanno...
Elementari e Medie

Come verificare la divisione con la prova del nove

La prova del nove viene utilizzata in matematica per controllare l'esattezza del risultato della moltiplicazione e della divisione. Nel caso di divisione con il resto, il procedimento presenta qualche piccola variante. Questa semplicissima e pratica guida...
Elementari e Medie

7 cose assolutamente da sapere su Foscolo

Ugo Foscolo è stato un poeta e uno scrittore italiano vissuto tra la fine del Settecento e l'inizio dell'Ottocento. Considerato tra gli esponenti più significativi della letteratura italiana nonché un grande rappresentante dell'epoca in cui visse,...
Elementari e Medie

5 consigli per la scelta della scuola media

Per i bambini, il passaggio dalle scuole elementari alle scuole medie è un momento molto delicato. È un passo in avanti verso il mondo dei grandi, pieno di nuove responsabilità e un po' più lontano dal mondo dei giochi. In questo momento della vita...
Elementari e Medie

I grandi Imperatori Romani

La grandezza di Roma nasce sicuramente dal fortissimo desiderio di conquista, da congiure, alla voglia di potere e allo stesso tempo dall'architettura e dall'ingegneria. Tutto questo appena citato sottolinea il mondo e certifica Roma come "la città eterna"....
Elementari e Medie

Come realizzare un orto didattico nelle scuole

La scuola è il luogo in cui ogni alunno impara diverse cose. Ogni docente ha la possibilità di utilizzare vari strumenti didattici per l'apprendimento di differenti materie. Gli strumenti didattici possono essere tecnologici e pratici, ma possono anche...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.