Le eresie medioevali

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Le eresie medioevali nacquero per contrastare la ricchezza, il lusso e la corruzione della Chiesa di Roma. Tutte le correnti di interpretazione delle Sacre Scritture che si discostassero dalla "lettura della Chiesa di Roma venivano considerate eretiche. Le eresie medievali rimproveravano soprattutto gli interventi sempre più frequenti nella sfera politica da parte delle alte cariche religiose, ma a causa della loro ribellione furono perseguitati e condannati a morte mediante tribunale dell'Inquisizione. Vediamo allora attraverso i passi della seguente guida, quali furono le principali eresie medioevali.

24

Bogomili

Tra le eresie medioevali, il primo fu quello dei Bogomili, nato nei Balcani nel X secolo, che divideva la realtà in due principi, il bene e il male. Secondo questa corrente eretica il primogenito di Dio era Satanael, un ribelle che aveva creato il mondo e portato gli uomini a seguirlo fino alla venuta del secondo figlio, Gesù, che invece avrebbe portato il bene. In Europa occidentale le eresie erano spesso legate ad episodi particolari. Ad esempio, a Monteforte alcune concezioni negavano l'esistenza del Cristo, mentre ad Orleans il confessore della regina Costanza creò un circolo di seguaci ispirati direttamente dallo Spirito Santo.

34

I Catari

Eresie medioevali in territorio francese: per i Catari la realtà era divisa in una parte materiale guidata da Satana e una spirituale di Dio. Gli uomini lottavano tra i bene e il male e l'unico modo per non essere sopraffatti da quest'ultimo era quello di liberarsi dalle cose materiali attraverso un'opera di purificazione e i seguaci più radicali praticavano anche l'autoannientamento, lasciandosi morire di fame. Questa corrente eretica si diffuse soprattutto in Francia in tutti i ceti, in particolare in quelli più umili, prendendo il nome di Albigesi e contro i quali furono organizzate delle vere e proprie crociate.

Continua la lettura
44

Pietro Valdo

Terza eresia medioevale: Pietro Valdo era il coordinatore dei Valdesi a Lione. Egli era un ricco mercante, ma abbandonò tutte le sue ricchezze per predicare il Vangelo. Non essendo particolarmente colto, si fece tradurre le Sacre Scritture. La povertà doveva essere prediletta da tutti i suoi seguaci, che dovevano liberarsi delle cose materiali. I valdesi furono scomunicati dalla Chiesa di Roma e si unirono alla riforma protestante. La Chiesa Valdese conta ancora oggi nelle sue file milioni di cittadini europei e ha mantenuto fede alla filosofia originaria del suo fondatore.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

La Rivoluzione Scientifica in breve

Gli effetti della parentesi culturale rinascimentale condussero ad un capovolgimento della vita, sotto ogni punto di vista. La rinascita avvenuta tra 1400 e 1500 fu la base per una nuova impalcatura culturale, scientifica, politica e religiosa che ha...
Superiori

L'illuminismo in pillole

L’Illuminismo è un movimento storico-culturale, diffuso nel XVIII secolo. Si può delimitare in un periodo che va dalla pace di Aquisgrana (1748) al Congresso di Vienna (1815). Nasce in Inghilterra, ma si diffonde velocemente anche nel resto degli...
Superiori

Usi e costumi in Italia nel XVII secolo

Nel XVII l'Italia venne coinvolta nel conflitto tra Francia e Spagna sfociato nella Guerra dei Trent’Anni, mentre dal punto di vista religioso fu un periodo di grande fermento, dovuto principalmente agli ultimi strascichi della Controriforma e al potere...
Superiori

Antologia: l'epica

L'epica rappresenta una delle forme più antiche di narrazione. Racconta le imprese coraggiose ed eroiche di personaggi umani, storici o leggendari a cui si uniscono, molto spesso, dei personaggi soprannaturali. Poiché l'epica nasce anche per tramandare...
Superiori

Filosofia: Guglielmo d'Ockham

Guglielmo d'Ockham è stato uno dei più importanti filosofi e pensatori della storia. Teologo e frate francescano, per molti Ockham ha posto le basi della moderna filosofia occidentale, criticando la filosofia Scolastica e aristotelica, ma soprattutto...
Superiori

Galileo Galilei e la scienza moderna

Galileo Galilei era un fisico e astronomo italiano, nato a Pisa il 15 febbraio 1564. Il padre nel 1581, lo mandò all'Università di Pisa per studiare medicina. Qui scoprì la sua grande passione per la matematica e la scienza in generale. Galileo riuscì...
Superiori

Giovanna D'Arco: guida

La storia di Giovanna D'arco può sembrare una leggenda un mito. Ma in realtà è reale ed ha come sfondo la Guerra dei Cent'anni. Intorno al 1425 la Francia veniva occupata per metà dagli Inglesi. Mentre l'altra metà veniva mal governata da Carlo...
Superiori

Appunti di storia medievale

Medioevo significa, alla lettera, "età di mezzo". Il termine viene utilizzato, con valore negativo, da alcuni intellettuali del 1300. Per questi studiosi, amanti dei classici latini, si trattava di un periodo buio, lontano dai modelli dall'antica arte...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.