Le conseguenze del Congresso di Vienna

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Nel periodo compreso tra novembre del 1814 e giugno 1815 alcune potenze si riunirono per ridisegnare la Carta d'Europa. Alla fine del Congresso fu deciso che bisognava ricondurre sul trono i sovrani legittimi e le dinastie che erano state spodestate dalla rivoluzione francese. L'equilibrio delineato dal congresso però si rivelò abbastanza fragile. Infatti, l'opposizione democratica e liberale fece sentire la sua forza contro le forze gerarchiche che erano state create. Si ebbe quindi l'avvento della classe borghese. L'obiettivo di questa breve guida è quello di dare alcune informazioni sulle conseguenze che derivarono dal Congresso di Vienna.

26

Atto supremo

Le nazioni che parteciparono al Congresso di Vienna furono l'Inghilterra, la Russia, l'Austria e la Prussia. In seguito fu ammessa anche la Francia grazie all'azione diplomatica del collaboratore di Napoleone: Charles Maurice Talleyrand. Le discussioni non si svolsero mai in assemblea plenaria. Esse continuarono anche dopo il ritorno dall'esilio di Napoleone. L'atto supremo del Congresso fu firmato nove giorni prima della disfatta di Napoleone, avvenuta l'8 giugno 1815 a Waterloo.

36

Principio di legittimità

Le decisioni del Congresso di Vienna si basarono su due principi: legittimità ed equilibrio. Il principio di legittimità, cioè riassegnazione del trono ai legittimi sovrani, non sempre fu osservato dai Ministri e dai diplomatici che si erano riuniti a Vienna. Questo principio fu rispettato invece in Francia dove fu ripristinata la monarchia e fu nominato re Luigi XVI. Con questo principio uscirono rafforzate la Russia e l'Austria. Quest'ultima nazione acquisì Venezia e la Lombardia; si creò così il Regno Lombardo-Veneto.

Continua la lettura
46

Principio di equilibrio

Il principio di equilibrio fu concepito con l'obiettivo di non concedere a nessuno Stato la supremazia territoriale in Europa. Si volevano cioè equilibrare le forze di tutti i Paesi che avevano partecipato al Congresso di Vienna. Si cercò pertanto di ripristinare il sistema del contrappeso tra le potenze. Con questo principio si voleva restituire alla Prussia e all'Austria ciò che era stato tolto loro dalla Francia. Allo stesso tempo però non bisognava annientare la Francia; essa doveva essere solo tenuta a bada.

56

Precetti della giustizia

Il patto impegnava gli Stati dell'alleanza a sostenere i precetti della giustizia, della carità cristiana e della pace. All'alleanza aderirono tutti i Paesi, fatta eccezione per l'Inghilterra, lo Stato Pontificio e l'Impero ottomano. Alcuni Stati pensarono che senza l'Inghilterra il sistema di polizia internazionale era monco. Allora l'Austria, la Prussia e la Russia aderirono ad una nuova alleanza allargata. L'Inghilterra costituì il perno di questa Quadruplice Alleanza. Lo scopo era quello di intervenire militarmente nel caso si dovesse ristabilire l'ordine.

66

Monarchie assolute

Con la Restaurazione gli Stati vennero lasciati ai singoli sovrani, ristabilendo così ovunque le monarchie assolute. Per far funzionare il nuovo assetto si cercò di favorire la pace e lo sviluppo socio-economico. La ricomposizione di questo sistema non fu facile in quanto l'Europa con il passare del tempo era cambiata. Infatti, accanto al potere dello Stato erano aumentate le rivendicazione della società civile. Bisogna però dire che le misure prese evitarono una nuova guerra.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Storia: il Congresso di Berlino del 1878

Il Congresso di Berlino è stato un evento storico che si tenne nel periodo compreso tra il 13 giugno e il 13 luglio dell'anno 1878 nella capitale della Germania e fu accettato dalla nazione austriaca ed anche dalle altre potenze d'Europa, allo scopo...
Superiori

Le conseguenze della caduta del Sacro Romano Impero

La caduta del Sacro Romano Impero nel 1806 ebbe conseguenze drastiche per la storia tedesca del diciannovesimo secolo. Per circa un millennio un conglomerato di diversi regni semi-autonomi di lingua tedesca sotto il nome latino di Sacrum Romanum Imperium...
Superiori

Le conseguenze della caduta del fascismo in Italia

Le conseguenze della caduta del Fascismo in Italia furono dapprima molto gravi visto che coincidevano con le conseguenze di una guerra catastrofica che fu la Seconda Guerra Mondiale. Il Fascismo cadde ufficialmente nel 1943 con l'arrivo degli Alleati...
Superiori

Le conseguenze della scoperta dell'America

Come tutti sappiamo, la scoperta dell'America nel 1492 da parte di Cristoforo Colombo fu un avvenimento che rivoluzionò per sempre la storia di tutto il mondo; causò infatti inevitabili conseguenze in tutti i campi di maggiore importanza: sociale, economico,...
Superiori

Le conseguenze della riforma protestante

La Riforma Protestante vede il suo fondatore in Martin Lutero, un frate agostiniano che diede ufficialmente il via alla Riforma con la pubblicazione delle 95 tesi. La convinzione profonda di Martin Lutero riguardava l'operato del clero e della Chiesa...
Superiori

Crollo dell'Impero Ottomano: cause e conseguenze

Molto spesso, quando ci troviamo a dover studiare alcuni particolari eventi storici, ci sarà sicuramente capitato di volerli approfondire per riuscire a comprendere appieno quali sono state le cause che hanno portato a quel determinato evento. Per riuscirci...
Superiori

Le conseguenze delle crociate

Col termine "Crociate" si intende una serie di guerre di religione con importante valenza politica che hanno avuto luogo fra il 1096 e il 1291. Si tratta di guerre di riconquista dei luoghi sacri alla tradizione cristiana, caduti in mano agli eserciti...
Superiori

Le conseguenze della guerra fredda

La guerra fredda è stato uno degli eventi più rilevanti e importanti del XX secolo, così rilevanti che gli effetti si fanno sentire ancora oggi.. Al termine della seconda guerra mondiale, le nazioni erano divise in due blocchi principali: il mondo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.