Le caratteristiche dell'architettura Paleocristiana

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

L'architettura Paleocristiana è così definita perché si basa su creazioni progettate e costruite nei primi secoli relativi alla religione del Cristianesimo. Nello specifico ci si riferisce al periodo di tempo indicato tra il I e il IV secolo dopo Cristo. Con il termine Paleocristiano si comprendono quindi tutte quelle tipologie di arte create con precise caratteristiche in quel periodo storico, soprattutto nelle zone dell'Impero romano, usate dall'uomo per esprimere la loro fede in Cristo.

26

Catacombe

Nel caso dell'architettura delle catacombe non ci fu un vero e proprio studio o movimento creativo ma un semplice rifacimento e adattamento di opere preesistenti decorandole in base al fervore della fede Cristiana.
Quindi si crearono spazi adibiti alla preghiera oltre che alla tumulazione dei defunti e si apportarono numerosi decori degli spazi, soprattutto interni, con simboli religiosi prima completamente assenti.

36

Basiliche

Grande punto di forza di questa architettura furono le basiliche costruite in quel periodo, riccamente fregiate e decorate sono ancora oggi sinonimo di splendore e religione cristiana.
Le prime furono ispirate alla base dell'architettura romana, uno spazio rettangolare di base diviso in cinque navate con un presbiterio, ma poi si svilupparono con un solo lato corto semicircolare opposto all'abside, creando così un percorso basato sulla strada inversa a quella percosa dal sole durante la giornata, da ovest ad est, camminando verso la nascita del sole.

Continua la lettura
46

Chiese

Le chiese più piccole costruite in questo periodo sono innovative dal punto di vista degli spazi e delle strutture, grandi spazi per raccogliere i fedeli e punti focali nettamente rivisitati rispetto al paganesimo che presentava caratteristiche contrarie, un tempio ospitava a volte più dei e i fedeli si trovavano davanti un grande spazio dedicato a loro e alle offerte e i doni e un piccolo punto dove sostare e presentare la prorpia richiesta.
L'architettura paleocristiana ribaltò compleamente questo tipo di visione della preghiera e del culto improntandola sulla comunità, sulla possibilità di officiare riti comuni e con un pubblico numeroso e sulla supremazia di un unico Dio.

56

Differenze tra interno ed esterno

Grande importanza ha la differenza di stili delle architetture paleocristiane tra interni ed esterni delle opere costruite in quel periodo.
Gli esterni sono semplici, lineari, quasi grezzi nei tratti e nelle forme come dimenticati o incompiuti, in realtà lo scopo di questo aspetto è ben preciso. L'interno è riccamente decorato, pieno di oro e brillantezza, i soffitti affrescati, le opere murarie e artistiche, le sculture, tutto urla opulenza e bellezza.
Questo stacco netto e deciso tra le due versioni delle opere è paragonato dagli artisti al corpo umano e alla sua anima, il corpo deve essere semplice, pulito e lineare, l'anima divinamente ricca e preziosa come i doni di Cristo.

66

Caratteristiche dell'architettura paleocristiana

in questo video si possono vedere alcuni esempi di quanto detto sopra e alcune rappresentazioni di questa architettura spiegate dallomstorico SIble de Blaauw, titolare della cattedra di Arte e Architettura paleocristiana presso la facoltà di lettere della Radbound Universiteit di Njmegen nei Paesi Bassi.
https://www.youtube.com/watch?v=oOuhD8DSf3g
.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Caratteristiche dello stile dorico

Dei tre ordini architettonici che caratterizzano l'architettura greca, lo stile dorico è il più antico. Nato in Grecia, e più precisamente nel Peloponneso, con la colonizzazione si diffuse ampiamente anche in Italia e in particolare in quelle zone...
Superiori

Storia dell'arte: le caratteristiche del barocco

Di etimologia tuttora incerta, il termine Barocco è stato a lungo usato in senso spregiativo per indicare un qualcosa di ridondante, eccessivo e stravagante, tanto che tutt'ora, nell'uso comune, può essere utilizzato a questo scopo. Entra nella storiografia...
Superiori

Caratteristiche e proprietà dei metalli

Se fate parte della schiera di studenti che dovranno studiare durante il periodo estivo perché sono stati rimandati in qualche materia di sicuro non vi invidio.Senz'altro tra di voi ci sarà chi è costretto a studiare la chimica. So cosa starete pensando:"...
Superiori

Caratteristiche principali del naturalismo

Una delle correnti di pensiero e dei movimenti sociali più interessanti della storia europea è sicuramente il Naturalismo. Tale movimento, nato in Francia nel diciassettesimo secolo, è cresciuto nutrendosi degli sviluppi scientifici dell'epoca, fino...
Superiori

Pianeti terrestri e gioviani: caratteristiche

Oggi, grazie alla tecnologia avanzata e a dei telescopi digitali in grado di scrutare nel profondo universo, è possibile distinguere e classificare pianeti di ogni genere. Tra questi sono costantemente monitorati quelli che orbitano intorno alla Terra...
Superiori

L'ermetismo e le sue caratteristiche

Parlare di ermetismo significa fare riferimento ad una corrente letteraria o, meglio, ad un atteggiamento adottato da diversi letterati, che ha interessato l'Italia a partire dalla fine degli anni '20 del Novecento. In particolare, ad essere interessata...
Superiori

Le caratteristiche di un testo narrativo

Un testo narrativo è un testo che, appunto, narra la storia, il concatenarsi di vicende (vere o frutto della fantasia), dei protagonisti e altri personaggi del racconto.Il testo narrativo si può poi manifestare nelle diverse forme del mito, della fiaba,...
Superiori

Pedagogia sperimentale: caratteristiche

Quando si parla della pedagogia sperimentale si intende un settore che si occupa della ricerca e della sperimentazione nel campo della formazione e, più precisamente, dell'insegnamento. In questa guida troverete dei veri e propri appunti ed andremo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.