Le caratteristiche dell’acqua

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

L'acqua è il bene principale per la sopravvivenza sul pianeta terra, assieme al sole; essa infatti ricopre il 70% della superficie e grazie al suo ciclo continuo di trasformazione tra molecole di vapore acqueo, in stato liquido, permette di risanare le falde acquifere che poi arricchiscono i mari e gli oceani. L'acqua ha delle caratteristiche fondamentali, che la rendono unica e in questa guida vediamo quali sono.

26

La temperatura

La temperatura è una misura fisica dell'acqua, che permette di stabilire la capacità di un corpo, di emettere calore con l'ambiente esterno, oppure con altri corpi di diversa temperatura. Questa caratteristica è di vitale importanza perché influisce sulla caratteristica fisica e chimica, andando a influenzare anche la vita di tutti gli organismi acquatici.

36

La densità

La densità dell'acqua è la relazione che intercorre tra il volume e la massa; essa è direttamente collegata alla temperatura, infatti se l'acqua allo stato liquido si trasforma in ghiaccio, dilata il suo volume facendolo aumentare, questo è anche il fenomeno che spiega il motivo per il quale una bottiglia dimenticata nel congelatore, tende a scoppiare, proprio a causa della dilatazione.

Continua la lettura
46

La capillarità

Le molecole dell'acqua hanno la capacità di muoversi in spazi piccolissimi e quando si trovano a contatto con molecole di altre sostanze, subiscono delle interazioni. Questo fenomeno permette all'acqua di risalire il corpo delle piante e degli alberi direttamente dalla radice, andandole a nutrire e fungendo da trasporto.

56

Il calore specifico

La quantità di calore presente nell'acqua è tra i più elevati in assoluto, basti pensare che è almeno il doppio rispetto al calore specifico dell'alcool; questo determina una maggiore resistenza ai cambiamenti e agli sbalzi di temperatura, mantenendo costante la stessa temperatura corporea degli esseri viventi, umani compresi, poiché per almeno l'80%, il corpo è composto da acqua.

66

La coesione

Nell'acqua liquida le molecole sono legate tra di loro, solo per pochissime frazioni di secondo, sufficienti comunque, a garantire coesione totale; la tensione superficiale, invece, spiega il fenomeno di come al di sopra dell'acqua vi è presente uno strato di pellicola elastica e non visibile ad occhio nudo. La carica positiva e negativa che le molecole d'acqua, permettono di attrarre con forza le superfici e le molecole polari, caricate elettricamente. È grazie a questo fenomeno chiamato adesione, che l'acqua si attacca ai corpi generici, o a qualunque oggetto, andandoli a bagnare.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Le caratteristiche del metodo Montessori

Maria Montessori fu una scienziata, pedagogista ed educatrice. Sviluppò un metodo educativo che porta il suo nome. Il metodo Montessori è tuttora in uso in oltre 20000 scuole di tutto il mondo. Accompagna i bambini dalla loro nascita fino al compimento...
Elementari e Medie

5 caratteristiche dell’Homo Erectus

Nell'antropogenesi, ovvero nella storia dell'evoluzione umana, vediamo l'Homo Erectus come l'uomo anatomicamente moderno che circa 2 milioni di anni fa cominciò la sua diffusione in tutto il mondo migrando in tutti i vari continenti in cerca di condizioni...
Elementari e Medie

Le caratteristiche dei deserti

I deserti possono essere di vario tipo e a seconda della tipologia cambiano anche le sue caratteristiche fisiche. I deserti caldi sono principalmente composti da sabbia che con l'azione dei venti creano le classiche dune. I deserti freddi invece si...
Elementari e Medie

Le caratteristiche del suono: il timbro

Per riuscire a comprendere la nascita del suono è opportuno tener presente il seguente esperimento. Se si alza la zona centrale di un elastico tenendolo ben disteso e poi si lascia esso subisce un'oscillazione veloce. Queste oscillazioni non sono altro...
Elementari e Medie

Scuola primaria: le caratteristiche del mito

Nella scuola primaria, racconti quali il mito e la leggenda, vengono spiegati attraverso quelle che sono le loro caratteristiche e differenze. In questo articolo esamineremo da vicino il mito (in greco, mythos), inteso come quella parte fantastica di...
Elementari e Medie

5 caratteristiche dell’Homo Habilis

L' Homo Habilis inizia a prendere la definizione di uomo proprio per delle determinante caratteristiche che lo contraddistinguono dai loro predecessori. Per chi affronta questa tipologia di studio deve sapere quali sono le varie differenze evolutive dell'uomo....
Elementari e Medie

Come funziona il ciclo dell'acqua

Il ciclo dell'acqua, chiamato anche idrologico, identifica il processo continuo grazie al quale avviene lo scambio di acqua tra la terra e l'atmosfera. Circa i 2/3 del pianeta sono costituiti da acqua ed essa è indispensabile per la sopravvivenza di...
Elementari e Medie

Come Separare Il Sale Dall'Acqua

Separare il sale dall'acqua è uno dei primi esperimenti che si preparano, sia alla scuola secondaria di primo grado, che alle superiori. Il processo di rimozione e quindi di distinzione del sale dall'acqua salata si chiama distillazione. Questa procedura...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.