Le caratteristiche del compagno di banco ideale

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il periodo delle scuole superiori è forse il più bello della giovinezza, caratterizzato da spensieratezza, divertimento, crescita e condivisione. Con i giusti legami l'adolescenza può diventare un serbatoio di ricordi inimmaginabile. Il principale legame, almeno durante le ore scolastiche, è sicuramente quello con il proprio compagno di banco. Per chi non ha la fortuna di conoscere già qualcuno dalle scuole medie, scegliere un nuovo compagno di banco può essere determinante per evitare litigi e creare un ambiente stimolante. Andiamo allora a vedere quali dovrebbero essere le caratteristiche principali di un compagno di banco ideale.

26

Complicità

Un compagno di banco ideale, innanzitutto, dovrà condividere con voi tutte le "avventure" scolastiche. Ciò fa si che per superare gli ostacoli che incontrerete durante il percorso c'è bisogno di una buona dose di complicità. Non essendo una caratteristica fulminea, aspettate qualche giorno per capire se può nascere una buona amicizia, non ve ne pentirete!

36

Educazione

Senza scadere nel banale, un compagno di banco ideale deve essere una persona educata. Trovarsi a fianco di un collega turbolento, infatti, potrebbe crearvi qualche problema di riflesso con i professori che, purtroppo, molte volte si fanno una propria idea a primo impatto. Riuscire ad avere un confronto e un dialogo positivo, inoltre, vi permetterà di crescere insieme e di poter parlare di tutto, non solo delle materie scolastiche.

Continua la lettura
46

Simpatia

Si sa, le ore scolastiche spesso sono interminabili. Passare giornate intere ad ascoltare spiegazioni, interrogazioni, esperimenti non è il massimo. Avere una persona accanto che stempera le paure, sdrammatizza i momenti negativi e anima quelli noiosi può fare la differenza fra una giornata morta e una indimenticabile. Al termine di questi 5 anni ciò che vi rimarrà saranno gli aneddoti, i ricordi, e le sensazioni provate ogni mattina con chi era seduto vicino a voi.

56

Generosità

Capiterà, per quanto vogliate essere studiosi e precisi, di non conoscere un argomento perfettamente durante un compito o un'interrogazione. Un compagno ideale è quella persona che cercherà, laddove è possibile, di aiutarvi nelle difficoltà e di mettere a disposizione le proprie conoscenze. Potrebbe capitare, inoltre, che dimentichiate qualche strumento fondamentale. Un buon amico vi presterà tutto ciò di cui avete bisogno e si aspetterà lo stesso da voi.

66

Organizzazione

Spesso le materie sono troppe e comprendono troppi libri e quaderni. Per evitare danni alla schiena, quindi, vi converrà organizzarvi con il vostro amico per dividere i manuali da portare in classe e per utilizzare insieme ciò che è condivisibile. In quest'ottica un compagno ordinato faciliterà di molto il compito. Non dimenticate, infine, che per pretendere un buon compagno, bisogna prima essere un buon compagno di banco. In bocca al lupo!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

5 motivi per innamorarsi di un compagno di classe

Innamorarsi è sicuramente una bellissima esperienza di cui non si riesce a fare a meno. Avere qualcuno a cui si vuole bene e riceverne a sua volta è sicuramente bellissimo. Quando ci si innamora tra i banchi di scuola è un qualcosa che sicuramente...
Superiori

Appunti di letteratura: l'ideale cortese-cavalleresco

L'ideale cortese-cavalleresco è uno stile proprio dei trovatori lirici francesi di lingua d'oc, la quale era una lingua parlata nel sud della Francia, a cavallo tra l'XI e il XII secolo. Questo particolare stile di lirica nasce ad opera di Gaston Paris,...
Superiori

Come scoprire se un ideale è massimale

La matematica tra le varie problematiche ci pone spesso la domanda, su come scoprire se un ideale è massimale. Si tratta di una sorta di calcolo che serve a definire ciò, tramite dei cerchi opportunamente identificati, come ad esempio (A+1A) che sarà...
Superiori

Caratteristiche e proprietà dei metalli

Se fate parte della schiera di studenti che dovranno studiare durante il periodo estivo perché sono stati rimandati in qualche materia di sicuro non vi invidio.Senz'altro tra di voi ci sarà chi è costretto a studiare la chimica. So cosa starete pensando:"...
Superiori

Caratteristiche principali del naturalismo

Una delle correnti di pensiero e dei movimenti sociali più interessanti della storia europea è sicuramente il Naturalismo. Tale movimento, nato in Francia nel diciassettesimo secolo, è cresciuto nutrendosi degli sviluppi scientifici dell'epoca, fino...
Superiori

Pianeti terrestri e gioviani: caratteristiche

Oggi, grazie alla tecnologia avanzata e a dei telescopi digitali in grado di scrutare nel profondo universo, è possibile distinguere e classificare pianeti di ogni genere. Tra questi sono costantemente monitorati quelli che orbitano intorno alla Terra...
Superiori

Le caratteristiche dell'architettura Paleocristiana

L'architettura Paleocristiana è così definita perché si basa su creazioni progettate e costruite nei primi secoli relativi alla religione del Cristianesimo. Nello specifico ci si riferisce al periodo di tempo indicato tra il I e il IV secolo dopo Cristo....
Superiori

L'ermetismo e le sue caratteristiche

Parlare di ermetismo significa fare riferimento ad una corrente letteraria o, meglio, ad un atteggiamento adottato da diversi letterati, che ha interessato l'Italia a partire dalla fine degli anni '20 del Novecento. In particolare, ad essere interessata...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.