Le Bucoliche di Virgilio

Tramite: O2O 23/03/2018
Difficoltà: media
17

Introduzione

La letteratura greca e latina di epoca antica ci offre diverse perle a livello narrativo. Dalle opere teatrali alle poesie, passando per i poemi epici, la storiografia e l?oratoria, le vicende relative al mondo antico vengono raccontate da numerosi autori, ciascuno dei quali si inserisce in un contesto storico specifico. Tra gli autori di lingua latina più celebri ricordiamo Publio Virgilio Marone, autore di capolavori letterari del calibro dell?Eneide e delle Georgiche. La prima grande opera di Virgilio sono le Bucoliche, una raccolta di 10 canti che risale al periodo tra il 42 e il 39 a. C. E che riprende i caratteri principali della poesia bucolica siceliota di Teocrito. Dunque qui di seguito ci soffermeremo brevemente sulle Bucoliche di Virgilio, analizzando lo stile di questa grandiosa opera. Riassumeremo inoltre ciascuna egloga per avere ben chiare le tematiche trattate.

27

Occorrente

  • Testo integrale delle Bucoliche
  • Libro di letteratura latina
37

Etimologia, struttura e stile

Le Bucoliche di Virgilio si suddividono, come accennato poc?anzi, in 10 componimenti lirici. Essi prendono il nome di Eclogae, ovvero egloghe. Prima di esaminare la struttura di questa straordinaria opera poetica, analizziamo per un momento il termine ?bucolico? ed ?egloga?. Si può definire bucolico tutto ciò che riguarda la vita agreste, legata quindi a pastori e contadini. Il termine greco ?b?kolikós? sta a significare ?pastorale?. La parola ?ekléghein?, sempre di origine greca, si può invece tradurre con ?scelta?. Pertanto le egloghe sono semplicemente delle poesie scelte e si compogono di versi esametrici. Ciascuna di esse ha una lunghezza in versi differente dalle altre.

47

Egloghe I - V

Nelle prime 5 egloghe tratte dalle Bucoliche di Virgilio troviamo una serie di dialoghi e un monologo. Nella prima assistiamo ad una conversazione tra due pastori, Titiro e Melibeo. È presente un confronto tra le vite dei protagonisti. Il primo possiede ancora il proprio terreno, mentre l?altro lo ha perso e si vede costretto ad allontanarsi. La seconda egloga è un monologo in cui un altro pastore, Coridone, racconta le sue pene d?amore per qualcuno che non lo ricambia. All?interno della terza egloga è un botta e risposta tra i pastori Menalca e Dameta, i quali si contendono la vittoria in una gara di canto, che alla fine vinceranno entrambi. La quarta egloga è un elogio di Virgilio ad un bambino. Probabilmente egli celebra la nascita del figlio di un suo caro amico. Nella quinta egloga torna Menalca, il quale si trova ad affrontare un dialogo di botta e risposta con un altro pastore, di nome Mopso.

Continua la lettura
57

Egloghe VI - X

La seconda tranche di egloghe presenti nelle Bucoliche di Virgilio si riallaccia alle prime 5 per quanto riguarda le tematiche. La sesta egloga fa da scenario al canto del satiro Sileno, il quale si occupa di diversi argomenti. Nella settima egloga si assiste al duello tra Coridone e Tirsi, che si sfidano con una serie di poetiche rifuardanti l?amore e la vita pastorale. Alfesibeo e Damone sono i protagonisti dell?ottava egloga e raccontano due differenti storie. Licida e Meri, invece, parlano nella nona egloga, facendo riferimento al loro padrone Menalca in un dialogo accompagnato da canti tipici della tradizione agreste. Infine la decima egloga è una sorta di dedica che Virgilio fa ad un amico. Quest?ultimo soffre per un amore non corrisposto e viene in qualche modo rassicurato e incoraggiato dall?autore.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per apprezzare al meglio l’opera di Virgilio, si consiglia di leggere le Bucoliche in latino ed eventualmente provare a tradurre ciascuna egloga.
  • Fare un confronto tra la poetica di Virgilio e quella di Teocrito per comprendere meglio le dinamiche della porsia bucolica.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

La figura di Virgilio nella Divina Commedia

Virgilio, il cui nome completo era Publio Virgilio Marone, fu uno dei massimi esponenti della letteratura latina. Egli scrisse l'"Eneide", in cui si raccontava del viaggio di Enea di Troia verso la penisola italica dove fondò la città di Lavinio, a...
Superiori

Come studiare la letteratura

Lo studio della Letteratura è uno degli argomenti più discussi dagli alunni di tutto il mondo. Esistono molte tecniche e approcci allo studio di questa materia ma ognuno di essi può adattarsi o meno al nostro stile e capacità di assimilazione dei...
Superiori

Il purgatorio di Dante: i personaggi principali

La Divina Commedia, come ben tutti sanno, è l'opera magna di Dante Alighieri. È un poema allegorico scritto in versi, di straordinaria bellezza e profondità, che sicuramente merita uno studio attento e appassionato. L'opera è suddivisa in tre parti,...
Superiori

L'Inferno di Dante: i personaggi principali

L'Inferno di Dante è la prima delle tre cantiche della Divina Commedia ed è il primo regno dell'oltretomba visitato dal protagonista. L'inferno, essendo costituito da ben nove gironi, via via più stretti, può essere, per gli studenti delle superiori...
Superiori

Petrarca: vita e opere principali

Francesco Petrarca è uno dei più importanti scrittori e poeti del Medioevo. La maggior parte delle sue opere sono scritte in latino; tuttavia egli è stato anche un fautore dello sviluppo del volgare italiano. Le sue poesie e le sue opere si ispirano...
Superiori

Come studiare La Divina Commedia

La Divina Commedia è una delle opere più importanti scritta da Dante Alighieri intorno al 1300. Si tratta di un'opera conosciuta e studiata in tutto il mondo, ritenuta il più grande capolavoro di letteratura di tutti i tempi. Sicuramente studiare questo...
Superiori

Come disegnare un prisma esagonale in assonometria isometrica

L'assonometria è un metodo di rappresentazione grafica della materia che fornisce una visione d'insieme dell'oggetto. Nell'assonometria isometrica, gli assi x ed y sono inclinati entrambi di 30°, ma vedremo in seguito come costruirli con l'uso delle...
Superiori

Il Paradiso di Dante: i personaggi principali

Il Paradiso è la terza cantica della Divina Commedia di Dante Alighieri, dopo l'Inferno ed il Purgatorio. Nel proemio il poeta dichiara la salita attraverso le nove sfere celesti fino all'Empireo e alla visione di Dio. Quindi invoca l'aiuto delle Muse...