Latino: metodo per tradurre

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

L'importanza dello studio del lessico ai fini dell'apprendimento di una lingua ti apparirà evidente, anche per quanto riguarda il latino, via via che affronterai il lavoro di traduzione di testi sempre più organici e complessi. Se è innegabile che studiare comporta sempre fatica e che non si può facilitare più di tanto lo studio del latino, è pur vero che questo studio può essere razionalizzato con un metodo per tradurre i testi. Per tutti coloro che desiderano eccellere nelle traduzioni ed effettuarle in maniera semplice non resta che continuare nella lettura di questa guida, volta sopratutto agli studenti delle materie classiche.

25

Occorrente

  • buona volontà e attenzione
35

Conoscenza del lessico

Per comprendere un testo è fondamentale sopratutto la conoscenza del lessico di base che, oltre a favorire enormemente la comprensione stessa, consente di anticipare l'incontro con i documenti letterari latini. Farsi un vocabolario personale diventa quindi un percorso didattico obbligato, utilissimo più che mai proprio nei primi mesi di studio della lingua latina. Dovrai gradualmente studiare a memoria i vocaboli che ti verranno proposti, apprendere un minimo di fraseologia già selezionata, oltre a rintracciare e memorizzare sul vocabolario quella essenziale.

45

Il vocabolario

Queste forme di esercitazione ti agevoleranno notevolmente anche nel graduale lavoro di memorizzazione. Il vantaggio di padroneggiare il vocabolario latino di base è duplice: da un lato ti consentirà di guadagnare tempo, evitando di cercare nel dizionario molte parole; dall'altro, ti permetterà di comprendere più agevolmente il senso generale del brano che di volta in volta leggerai, senza fare ricerche al buio.

Continua la lettura
55

Le abbreviazioni

Per agevolare e accelerare la ricerca dei lemmi, ossia delle singole voci riportate dal vocabolario, è necessario conoscere le abbreviazioni e i segni convenzionali utilizzati e con quali modalità sono registrate le varie voci. I nomi, per esempio sono riportati nella forma del nominativo singolare. L'uso del vocabolario è certamente indispensabile per qualsiasi traduttore, di lingue antiche e moderne. Non resta che cimentarti nelle traduzioni, seguendo gli accorgimenti sopra riportati e riuscirai in poco tempo ad essere padrone della lingue, specialmente per affrontare al meglio le traduzioni e gli esami scritti. Il segreto è l'esercitazione, che va fatta seguendo le regole preziose sopra riportate. Vi basterà poco grazie ai consigli sopra riportati per non avere alcuna sorta di problema durante le traduzioni di latino.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come tradurre una versione di latino

Il latino è una materia molto importante, la quale può apparire odiosa perché spesso si incontrano difficoltà nel fare le traduzioni. Per risolvere questo problema basta leggere attentamente questa guida e la versione non sembrerà mai più un ostacolo...
Superiori

Come tradurre le versioni di latino

La versione di latino, è da sempre il disagio apparente, che mette in crisi migliaia di studenti del liceo. La traduzione dal latino, infatti, non è per niente semplice se non si utilizza uno schema di lavoro ben preciso e non si possiede una buona...
Superiori

Come tradurre i pronomi relativi dal latino

Il compito del pronome relativo, in italiano così come in tutte le lingue del mondo, è quello di mettere in relazione tra di loro due tipologie di proposizioni. Come tradurre correttamente i pronomi relativi dal latino? Vediamolo insieme all'interno...
Superiori

Come tradurre al meglio le versioni di latino

La lingua latina è sostanzialmente diversa dall'italiano, soprattutto per quanto riguarda la sintassi.L'attività di traduzione da un linguaggio all'altro implica conoscenze lessicali, morfologiche, idiomatiche e sintattiche che a livello scolastico...
Superiori

Come tradurre il dativo di interesse in latino

Il latino è una lingua che presenta una morfosintassi spesso molto differente dalla nostra, con costruzioni particolari che vanno studiate nello specifico ai fini di una buona traduzione con una perfetta resa in italiano corrente. In particolare, in...
Superiori

Come tradurre l'accusativo di relazione in latino

Il caso accusativo viene utilizzato per l'oggetto diretto di verbi transitivi. Ma anche per l'oggetto interno (in gran parte dei verbi intransitivi) e per l'oggetto di un infinito. Anche subordinato (cioè non come soggetto dell'infinito storico), per...
Superiori

Come tradurre il supino in latino

Quando osserviamo un paradigma di un verbo in latino, oltre a trovare la forma della prima persona del presente indicativo, la seconda dello stesso tempo, la prima del perfetto e l'infinito del verbo, troviamo anche un nome verbale denominato supino....
Superiori

Latino: come riconoscere e tradurre le proposizioni consecutive

La grammatica latina è uno degli scogli principali per gli studenti dei licei. Appena si inizia con i vari complementi è molto difficile tenere tutto bene a mente. Ma quando si passa all'analisi del periodo la situazione si complica ulteriormente. In...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.