La tragedia greca: Eschilo

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
14

Introduzione

Momento di sviluppo, cultura e condivisione, l'avvento del teatro rappresentò un momento di svolta per la popolazione ateniese. Grazie alle opere teatrali, infatti, l'individuo veniva messo in scena e i suoi sentimenti condivisi, le credenze religiose e mitologiche trovavano una degna rappresentazione e in generale l'individuo si arricchiva attraverso questo momento di condivisione.
La tragedia greca, in particolare, si presentava anche come un momento politico, capace di portare in scena vicende che riguardavano la comunità. Le tragedie greche venivano tipicamente rappresentate durante le festività dionisiache, quando venivano indetti dei veri e propri concorsi, ai quali potevano accedere un massimo di 3 poeti. Ognuno di essi, doveva presentare tre tragedie e un dramma satiresco. Tra i vari tragediografi un ruolo di primo piano è rivestito da Eschilo.

24

Eschilo

La nascita di Eschilo viene collocata ad Eleusi intorno al 525 a. C., a dargli i natali una nobile famiglia dell'attica. La storia e la leggenda lo dipingono come un valoroso soldato nelle guerre persiano del 490 a. C, e del 480 a. C., non a caso anche nella sua tomba gli viene riconosciuto il valore mostrato durante la battaglia di Maratona. Morì nel 456 a. C. A Gela, allora famosa e potente colonia greca in Sicilia. Alcune teorie attribuiscono ad una causa particolare la sua morte: sarebbe stato colpito in testa da una tartaruga lasciata cadere da un'aquila che avrebbe scambiato la sua testa pelata per una pietra.

34

Le opere di Eschilo

Più di 90 tragedie vengono attribuite ad Eschilo, ma solo una decina di queste sono arrivate a noi nella loro interezza. Tra le opere ricordiamo "I persiani", l'unica tragedia che trae spunto da un fatto realmente accaduto e mette in scena la sconfitta di Serse a Salamina. Particolare il punto di vista, che è quello del nemico tracontante e sicuro della sua forza che viene battuto da un'Atena concentrata e attenta.
Notevole sono anche l'opera "Sette a Tebe", il dramma "La sfinge", le "Etnee" dedicate alla fondazione di Enna e rappresentate davanti al tiranno Ierone.

Continua la lettura
44

L'Orestea

L'ultima opera di Eschilo ad essere premiata fu l'Orestea. Si tratta di una trilogia che racchiude tre opere, Agamennone, Coefore ed Eumenidi.
La prima opera ha come tema la morte di Agamennone, ad opera della moglie del suo amante, a loro volta uccisi dai figli di Agamennone. L'opera prosegue con la persecuzione dei due, Oreste ed Elettraa appunto, ad opera delle Erinni, dopo una serie di vicessitudini trasformate din Eumenidi (ovvero divintà buone).
Eschilo è il primo poeta tragico degno di nota, ricordate per essere stato il primo ad inserire un secondo attore e a creare dunque un dialogo tra 2 soggetti e il coro.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

L'origine della tragedia greca

Quando si parla di tragedia greca, sono tre gli autori principali che anche chi non conosce approfonditamente l'argomento è portato a citare: Eschilo, Sofocle ed Euripide. Ma la tragedia greca è un fenomeno incredibilmente più ampio, che abbraccia...
Superiori

Appunti sulle tragedie di Sofocle

Sofocle, ad oggi considerato uno dei più rilevanti poeti tragici della Grecia antica, nacque nel 496 a. C. in un sobborgo di Atene, Colono. Era figlio di un ricco uomo di Atene di nome Sofillo, e proprio grazie alla sua posizione agiata godette di un'ottima...
Superiori

La filosofia di Friedrich Nietzsche

Friedrich Nietzsche nacque il 15 Ottobre 1844 a Rocken, nei pressi di Lipsia, e la propria filosofia è in contrasto con la tendenza ottocentesca: infatti, egli analizza dettagliatamente la decadenza sociale a partire dall'antica Grecia, sfatando il mito...
Superiori

Antologia: il teatro

La parola "teatro" deriva dal greco theàomai, che sta a significare "guardare con attenzione". Esso indica oltre al testo teatrale, anche il risultato dell'attività di più persone. Il teatro è una forma di comunicazione che si serve di un testo scritto....
Superiori

Vita e opere di Alessandro Manzoni

Alessandro Manzoni (1785-1873), milanese di nascita, trascorre la sua vita tra Milano e Parigi. Considerato uno degli scrittori più importanti del XVIII secolo, noto ai più per essere l'autore dell'opera i "Promessi Sposi" con il quale ha gettato le...
Università e Master

Come preparare l'esame di letteratura greca

Ogni esame universitario, presenta delle difficoltà oggettive, che per essere superate al meglio, richiedono un giusto approccio e una corretta preparazione. Questo discorso, vale anche per tutti gli studenti di Lettere Classiche che devono affrontare...
Superiori

Letteratura inglese: William Shakespeare

William Shakespeare (1564-1616) fu un attore, poeta e drammaturgo, uno dei più famosi nella letteratura inglese, conosciuto in tutto il mondo. È vissuto in Inghilterra durante un'epoca culturalmente molto feconda, considerata alla stregua del Rinascimento...
Maturità

Come impostare una tesina sulla musica

Quando ci si appresta alla stesura di una tesina di maturità, è necessario innanzitutto scegliere l’argomento principale adatto e capire quindi come impostare ciascuna materia ad esso. E’ preferibile optare per un tema originale, dal quale possiate...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.