La struttura della frase tedesca

Tramite: O2O 14/08/2018
Difficoltà: difficile
19

Introduzione

Il tedesco rappresenta una lingua indoeuropea, più specificamente si tratta di un idioma di origine germanica. In quanto tale, differisce sotto diversi punti di vista dalle lingue romanze o neolatine, come l'italiano. Anche l'inglese è una lingua di natura germanica, e per questo motivo molteplici sono le assonanze tra questa ed il tedesco. Questa lingua è parlata in tutta la parte centrale dell'Europa e, nonostante sembri molto dura e ostica, nasconde delle sfumature delicate e poetiche. In questa breve ma esauriente guida, pertanto, tenteremo di illustrare le principali regole tramite le quali è possibile determinare la struttura della frase in tedesco. Va da sé che è necessaria, prima di approcciarsi a questo studio, una conoscenza basilare della lingua tedesca, almeno nella sua forma base.

29

Occorrente

  • Dizionario
  • Basi di tedesco
39

Frasi principali e secondarie

La costruzione di una frase tipica in tedesco è focalizzata quasi esclusivamente sul verbo, che assume un'importanza fondamentale. Ciascuna parola e ciascun complemento devono essere inserite all'interno della frase, seguendo delle regole grammaticali ben precise. Per prima cosa è necessario effettuare una distinzione tra due tipologie di frasi, ossia quelle principali e quelle secondarie. Queste, a loro volta, possono distinguersi in dirette e in indirette. Nelle frasi dirette il verbo occupa sempre la seconda posizione. La costruzione potrebbe presentarsi in due forme diverse, che andremo a citare a seguire. Nella prima forma, il soggetto si unisce al verbo e ai complementi. Nella seconda forma, invece, il soggetto è accompagnato dall'ausiliare o dal modale, e dai complementi più il verbo all'infinito o il participio passato.Come abbiamo notato, quindi, la struttura è molto rigida e, seppur stringente, permette di effettuare pochi errori di forma.

49

Frasi principali

Le frasi indirette (ovvero le principali) sono quelle interrogative, oppure le frasi in cui al primo posto è presente un complemento o un avverbio, o le frasi in cui la parte secondaria precede quella primaria. In tutti questi casi il verbo subisce un'inversione, e deve essere sempre posizionato prima del soggetto. Anche in questo caso, seppur inverso, tutti gli elementi della frase hanno un posto ben preciso. Durante i secoli questa posizione ha subito delle variazioni, ma questa struttura ha prevalso su tutte le altre.

Continua la lettura
59

TE.KA.MO.L.

Inoltre, è particolarmente importante il ruolo rivestito dai complementi, collocati all'interno della frase tedesca. Questi rispettano la regola chiamata del "TE.KA.MO.L.", dal momento che nell'ordine devono essere disposti in questa maniera: complemento di tempo, complemento di causa, complemento di modo e complemento di luogo. Il collocamento di uno questi all'inizio della frase, conferisce alla struttura la seguente forma: complemento associato al verbo ed al soggetto (con un inversione del soggetto e del verbo). Esistono, tra l'altro, alcune particelle che non comportano mai inversione all'interno della frase, e queste sono le seguenti: aber, denn, und, oder, sondern, nur, nicht, auch, ja, nein.

69

Verbi separabili

Sono di particolare importanza anche i verbi separabili, che rappresentano una tipicità della lingua tedesca. Questi verbi si compongono di una parte coniugabile e di una parte fissa. La parte coniugabile viene trattata come un verbo normale, mentre invece quella parte separabile dovrà essere posizionata al termine della frase. I verbi separabili, quindi, sono "capaci" di modellarsi a seconda della frase e consentono di modificarne il senso senza stravolgerla. Questo vuol dire che, nella lettura, bisogna stare molto attenti alle piccole variazioni, capaci di cambiare il senso di un intero discorso.

79

Frasi secondarie

Per quanto concerne, invece, le frasi secondarie, possiamo affermare che queste presentano alcune peculiarità. Per prima cosa il soggetto viene collocato sempre dopo la congiunzione che unisce le due frasi. Inoltre il verbo deve essere sempre posizionato nella parte conclusiva della frase. Per concludere, è doveroso precisare che in queste frasi, i verbi separabili restano sempre uniti, perdendo quindi la loro peculiarità. Le frasi secondarie, come dice il nome stesso, non mantengono in piedi il senso della frase, ma servono a modificarlo e ad ampliarlo. Un corretto uso di questo tipo di elementi dimostra una comprensione molto ampia della lingua e un livello discorsivo ottimo. Per eventuali dubbi inerenti alla costruzione di una frase in tedesco, vi invitiamo a consultare i siti internet che abbiamo allegati in questa breve guida. Buono studio!

89

Guarda il video

99

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Imparate bene la costruzione e fatevi uno schema mentale da seguire in ogni caso.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lingue

Lingua cinese: la struttura della frase

Come tutti sapranno, oggigiorno conoscere linguaggi differenti rispetto alla propria madrelingua risulta davvero fondamentale. Ciò non solo permette di interagire al meglio con tutte le popolazioni del mondo incontrate durante i propri viaggi di piacere....
Lingue

Come costruire una frase in tedesco

La costruzione della frase in tedesco segue delle regole diverse rispetto alle lingue neolatine e all'inglese. Infatti, è necessario prestare molta attenzione non solo alla posizione del soggetto e dei vari complementi, ma soprattutto a quella del predicato...
Lingue

Lingua tedesca: la costruzione indiretta

Quando si decide di imparare la lingua tedesca, si deve innanzitutto tenere bene a mente una cosa essenziale: la struttura con cui si costruisce una frase principale può essere in due diversi modi, ovvero la costruzione diretta e quella indiretta. È...
Lingue

Appunti di sintassi tedesca

In Europa si parlano tante lingue, ma quelle che vanno per la maggiore sono tre o quattro. Una di queste è il tedesco, che viene riconosciuto quale lingua ufficiale di Germania, Austria, Belgio, Lussemburgo, Svizzera e Liechtenstein. Nel corso della...
Lingue

Lingua tedesca: i complementi

La lingua tedesca fa parte delle lingue indoeuropee e, oltre ad essere la lingua nazionale della Germania, viene utilizzata anche in altre nazioni del centro dell'Europa, come il Belgio, l'Austria, il Lussemburgo e la Svizzera. Ma anche nella nostra penisola...
Lingue

Come ottenere una certificazione di lingua tedesca

Imparare le lingue può essere, oltre che culturalmente interessante, lavorativamente parlando necessario. L'inglese ed il tedesco sono le due lingue che maggiormente dovrebbero conoscersi. Ecco che in questa semplice e breve guida vedremo come ottenere...
Lingue

Appunti di linguistica tedesca

Ecco una guida su come prendere appunti di linguistica tedesca. La linguistica ha diversi compiti: specifica la natura del linguaggio, scopre le potenzialità e i limiti che conferisce all’uomo, identifica le regole che vengono applicate nel linguaggio,...
Lingue

Lingua cinese: la frase negativa

Quando sentiamo parlare in lingua cinese, oppure basta solamente guardare come si scrive tale lingua, grafici complicati e stranissimi, estremamente lontani dalla nostra scrittura, pensiamo che tale lingua sia molto difficile e complicata da imparare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.