la seconda guerra mondiale in pillole

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

In questa breve guida vi illustrerò brevemente la Seconda Guerra Mondiale, dividendo i fatti di primaria importanza in pillole, affrontando le diverse tematiche del conflitto e in particolare le politiche espansionistiche.
Partiamo dal presupposto che di fatto Hitler potè iniziare la guerra soltanto dopo il patto di non aggressione con L'UNIONE SOVIETICA.
Questo successo diplomatico aveva infatti messo Hitler al riparo da sorprese militari sul versante orientale, e l’aveva convinto ad accelerare i tempi, dando così inizio alla sua politica di espansione.

26

Così il primo settembre del 1939 i carri armati tedeschi invasero la Polonia da occidente.
Nonostante l'opposizione dei Polacchi, nel giro di un mese il i tedeschi occuparono tutto il territorio. Le forze armate tedesche riuscirono ad avere successo grazie principalmente ad una forte copertura aerea e un massiccio utilizzo di mezzi corazzati, utili alla cosiddetta guerra lampo. L'invasione della Polonia però smosse la Francia e la Gran Bretagna, che dichiararono guerra alla Germania il 3 settembre.
In Italia Mussolini decise di rimanere neutrale e non entrare nel conflitto, almeno per il momento.
Nel frattempo l'URSS occupava alcune aree della Polonia orientale.

36

La Francia, che stava preparando le sue armate per il conflitto imminente, non aveva ancora fatto i conti con la strategia militare nazista.
Nella primavera del 1940 infatti Hitler rivolse le sue forze a settentrione, occupando prima Danimarca e Norvegia e in seguito attaccando direttamente gli anglo-francesi.
Nel maggio del 1940 come prima mossa i nazisti invasero Belgio, Lussemburgo e Olanda, creandosi lo spazio giusto per poter attaccare la Francia da nord.
Quando i nazisti entrarono a Parigi il 14 Giugno i francesi furono costretti a firmare un armistizio, lasciando Hitler padrone del campo.
Le truppe naziste avevano sconfitto l'esercito francese, quello che alla fine della Prima guerra mondiale era considerato il più forte d'Europa.

Continua la lettura
46

A questo punto Mussolini, capendo di poter trarre qualcosa dalla sua unione con Hitler esperando in una guerra lampo, attaccò la Francia sulle Alpi poco prima della caduta di Parigi (10 giugno).
Tuttavia le truppe italiane non erano all'altezza di una vera e propria guerra, infatti le campagne militari italiane mostravano gravi insuccessi sia in Africa che in Grecia, dove solo l'intervento tedesco evitò il tracollo.
L'Europa è quasi totalmente sotto il dominio nazista, anche se la battaglia d'Inghilterra nel 1940, vede il fallimento del tentativo tedesco di conquista della Gran Bretagna.
Nel giugno del 1941 con "l'operazione barbarossa" la Germania attacca l'URSS, ma questa offensiva sarà destinata a fallire a causa del freddo e delle condizioni ostili del territorio nemico. Intanto la politica nazista continua ad intensificare le deportazioni degli oppositori politici e soprattutto degli ebrei nei cosiddetti lager, i campi di lavoro e di sterminio di massa.

56

La svolta della guerra è data dall'esito di tre battaglie :
- Sconfitta alle isole di Midway da parte degli USA che bloccano l'avanzata giapponese;
- Sconfitta a El Alamein, in Egitto, da parte dei nazifascisti che son costretti a fare retro front dall'occupazione del fronte nordafricano;
- Battaglia decisiva di Stalingrado, dove la popolazione e l'Armata Rossa resistono eroicamente a un lungo assedio e costringono i nazisti a ritirarsi.

Nel frattempo, nel 1943, in Italia lo sbarco anglo-americano in Sicilia provoca la caduta di Mussolini.
Il nuovo governo provvisorio con Badoglio a capo firma l'armistizio con USA e Germania (8 settembre) tuttavia l'Italia è ancora invasa dai Nazisti, che vengono scacciati dopo vari mesi dagli anglo americani che entrano in Italia dal sud.

66

Il nazismo crolla nel 1944.
A giugno le truppe anglo-americane sbarcano in Normandia, iniziando la rapida operazione della Francia; le truppe sovietiche avanzano rapidamente sul fronte orientale, stringendo la Germania in una morsa.
La resa nazifascista avviene nell'aprile del 1945: Hitler si suicida mentre l'Armata Rossa entra a Berlino, Mussolini viene arrestato e fucilato dai partigiani.
Il Giappone resiste ancora per qualche mese, fino a quando in agosto le bombe atomiche sganciate su Hiroshima e Nagasaki lo costringono alla resa.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Le principali cause della seconda guerra mondiale

Gli anni che intercorrono tra il 1939 e il 1945 vedono il contesto mondiale macchiarsi delle indelebili tracce del conflitto più grande nella storia dell'uomo.  Nel testo che segue troverete una breve rassegna delle cinque principali cause che hanno...
Superiori

Storia: lo sviluppo del nazismo

Nei passaggi che compongono la guida che segue vi saranno spiegate le dinamiche che hanno condotto la nostra civiltà ad uno dei momenti più cupi e terrificanti della storia umana: lo sviluppo del Nazismo. Nell'anno 1920, il Partito operaio tedesco si...
Superiori

Storia: l'età dei totalitarismi

Tra le tante culture che deve avere una persona nella vita o col tempo assumere, è quella riguardante la Storia: L'età dei totalitarismi. Le caratteristiche comuni dei totalitarismi sono il culto del leader, la presenza del partito unico, controllo...
Superiori

Storia: la caduta del Nazismo

La storia del Novecento ha risentito molto degli intrecciati e strategici giochi di potere, che hanno caratterizzato poi, in modo inesorabile, tutto il panorama europeo e mondiale del tempo. Importanti variazioni sullo stato economico, modificazioni sociali...
Superiori

Storia: fascismo e nazismo

Nazismo e fascismo nascono basandosi sulle stesse ideologie e pertanto mostrano alcune caratteristiche comuni. Erroneamente spesso i termini vengono utilizzati come sinonimi l'uno dell'altro, le differenze tra le due ideologie sono determinanti e li rendono...
Superiori

Appunti sulla Shoah

La Shoah è stato uno degli avvenimenti cardine che caratterizzarono il ventesimo secolo. Molti studiosi e storici di vario genere hanno trascorso la propria vita a studiare l'Olocausto e nessuno è mai riuscito a proporre in una singola opera il quadro...
Superiori

La prima guerra mondiale in pillole

Difficile ridurla a poche righe, ma vediamo come raccontare la Prima Guerra Mondiale in pillole. La Grande Guerra infiammò l'Europa e non solo tra il 1914 e il 1918. Le premesse del sanguinoso conflitto vanno viste nella corsa agli armamenti che, tra...
Superiori

Eventi storici: la notte dei cristalli

Il 9 novembre del 1938, sancisce una data storica ancora drammaticamente ricordata ai nostri giorni. Proprio durante la notte di quel fatidico giorno, in Germania si verificò una vicenda che passò nella storia con il nome di "Notte dei cristalli". Tale...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.