La rivoluzione francese

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
110

Introduzione

La Rivoluzione francese, nota anche come Prima rivoluzione francese per distinguerla dalla Rivoluzione di luglio e dalla Rivoluzione francese del 1848, fu un periodo di radicale e a tratti violento sconvolgimento sociale, politico e culturale occorso in Francia tra il 1789 e il 1799, assunto dalla storiografia come lo spartiacque temporale tra l'età moderna e l'età contemporanea.Le principali e più immediate conseguenze della Rivoluzione francese furono l'abolizione della monarchia assoluta, la proclamazione della repubblica con l'eliminazione delle basi economiche e sociali del cosiddetto Ancien Régime («antico regime») e l'emanazione della Dichiarazione dei diritti dell'uomo e del cittadino, il fondamento delle costituzioni moderne.

210

Occorrente

  • Libro di Storia
310

Gli Stati Generali

La situazione di instabilità politica regnante in Francia portò alla riunione degli Stati Generali composta da rappresentanti dei nobili, del clero e del terzo stato (borghesi, commercianti, artigiani, proletari e contadini), e alle successive elezioni nazionali nell’anno 1788. Le elezioni videro la riammissione di Necker come controllore finanziario che – approfittando della campagna illuminista in voga e dell’eliminazione della censura – fece richiesta di inserire negli Stati generali più rappresentanti del terzo stato che andassero ad eguagliare il numero di rappresentanti di clero e nobiltà che facendo fronte comune fino ad allora avevano sempre la maggioranza. Il 5 maggio 1789 fu stabilita una riunione degli Stati generali a Versailles. In questa assemblea vi fu una forte opposizione della monarchia, che sosteneva il primo e secondo stato, alle richieste di riforme elettorali della maggioranza (il terzo stato).

410

Il malessere della borghesia

La rivoluzione che scoppiò in Francia nel 1789, fu quasi del tutto la conseguenza di tensioni che si erano ragruppate nella società dell'ancien regime, e che agitavano soprattutto il terzo stato. Forte, era in particolare, il malcontento della borghesia, la quale, nonostante il suo crescente peso economico, continuava a essere esclusa dalle cariche pubbliche riservate solo all'aristocrazia. I borghesi non accettavano che la carriera di un individuo, dipendesse più dalla sua nascita, dal suo "sangue", che dalla ricchezza e dal talento. Questa situazione risultava ancora più ingiusta se si pensa che il peso delle entrate statali gravava quasi totalmente sulle spalle del terzo stato, perché nobiltà e clero erano esentati dal pagamento delle tasse.

Continua la lettura
510

La condanna del re

Il 10 agosto del 1792 i Sanculotti, ovvero i popolani di Parigi, assaltano il palazzo reale della Tuileries, accusando l'imperatore di tradimento. A settembre dello stesso anno scompare l'assemblea legislativa lasciando il posto alla convenzione, un'altra assemblea costituente. In tanto sul fronte di guerra la Francia perde molti componenti. Finalmente però il 20 settembre del 1792 i francesi a Valmy, sconfiggono il potente esercito russo. Pochi giorni dopo nasce la repubblica. Nel 1793 Luigi XVI viene condannato alla ghigliottina (strumento con cui si esegue la decapitazione,per i condannati a morte).

610

Il periodo del Terrore

Il processo a Luigi XVI segnò la fine della repubblica borghese e provocò serie conseguenze. All'estero, si formò la Prima Coalizione contro la Francia rivoluzionaria, una vasta alleanza militare formata in pratica da tutte le potenze europee. All'interno si scatenò la guerra civile con l'insurrezione della Vandea. A questi fatti se ne sommano altri come la fame, la sempre maggiore disorganizzazione economica del paese, i continui disordini, ecc.
La Francia rimase nelle mani dei rivoluzionari più esaltati. Per mantenersi al potere, i rivoluzionari cominciarono ad adottare una serie di misure eccezionali, chiamate di "salute pubblica".

710

Napoleone

un giovane generale che lottava per tenere libero il territorio francese dagli eserciti europei che l'attaccavano e che si trovava in Italia, vedendo minacciata la Rivoluzione, inviò a Parigi il più rude dei suoi aiutanti, il generale Augereau. Tutte le truppe disponibili strinsero d'assedio la capitale. Tutti i capi monarchici furono catturati e deportati.
La minoranza repubblicana annullò le elezioni ed instaurò il Secondo Direttorio. Termina così la parte rivoluzionaria che cederà il posto ad un nuovo regime di tipo imperiale ma voluto dal popolo.

810

La situazione delle donne durante la rivoluzione

Durante la rivoluzione le donne contribuivano molto all'assalto sulla Bastiglia e all'attacco alla Tuileries, erano infatti le prime a marciare verso Versailles. Allo scoppio della guerra circa 300 donne chiedono di potersi arruolare e un centinaio riesce a partire verso il fronte. Nonostante le obbiezioni dell' assemblea. Alcune di loro formano dei club femminili dove si commentano le decisioni prese dal governo. Gli uomini sono preoccupati per il tanto attivismo preferirebbero vederle lavorare a maglia e consideravano le rivoluzionarie delle pericolose agitatrici. Persino coloro che si battevano per tutti i cittadini trovavano inaccettabile che gli stessi diritti possono valere anche per le donne. La rivoluzione non da alle figure femminili nessun vantaggio, ma il problema della condizione femminile affrontato apertamente per la prima volta comincia lentamente a cambiare l'opinione pubblica al fine di portare, con il tempo, a risultati completi.

910

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Le conseguenze della rivoluzione francese

La rivoluzione francese fu una successione di eventi politici e sociali che ebbero come effetto la caduta della monarchia, il crollo dell'Ancien Régime e l'istituzione della repubblica in Francia. La principale conseguenza a livello sociale è stata...
Superiori

Appunti di storia: la rivoluzione di Luglio

Dallo scoppio della rivoluzione francese nel 1789 l'Europa si era profondamente trasformata. La Restaurazione quindi non poteva essere un ritorno integrale al passato, in quanto in molti paesi c'erano stati dei mutamenti irreversibili. In Francia, ad...
Superiori

Storia: la Rivoluzione inglese

L'Inghilterra viene riconosciuto, ad oggi, come il paese europeo dalla più antica tradizione democratica. Non tutti sanno però come è nato il suo peculiare ordinamento, ovvero la monarchia costituzionale da cui è governata ancora oggi. Le origini...
Superiori

Breve storia della rivoluzione russa

La storia è una delle materie maggiormente importanti da studiare in quanto ci permette di avere una conoscenza del passato, facendo in modo di capire come siamo arrivati fino ai giorni nostri, però anche per conoscere quali sono stati gli errori fatti...
Superiori

Storia: la Seconda Rivoluzione Industriale in pillole

In questa breve guida intendo proporvi delle pillole riguardo alle invenzioni e alle scoperte, che ha portato con sé la Seconda Rivoluzione Industriale. A differenza di quanto avvenne con la Prima Rivoluzione Industriale, la quale comportò benefici...
Superiori

La Rivoluzione russa: le Tesi di aprile

Per ripercorrere la storia della rivoluzione russa non si può non menzionare tutta una serie di immagini e monumenti che raffigurano l'arrivo di Lenin alla stazione di Pietrogrado: secondo la leggenda, ad attenderlo alla stazione c'erano i suoi compagni...
Superiori

La Rivoluzione Russa: la nascita dell' URSS

La Rivoluzione Russa fu un evento a livello sociale e politico che caratterizzò la Russia dal 1917 sino al 1922, anno della nascita URSS. Essa portò a cambiamenti radicali nello stato russo e fece sminuire la figura dello zar. Fu anche una prova di...
Superiori

La Rivoluzione Scientifica in breve

Gli effetti della parentesi culturale rinascimentale condussero ad un capovolgimento della vita, sotto ogni punto di vista. La rinascita avvenuta tra 1400 e 1500 fu la base per una nuova impalcatura culturale, scientifica, politica e religiosa che ha...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.