La proprietà commutativa della moltiplicazione

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

In questa guida pratica e semplicissima che stiamo per proporre, vogliamo proporre il metodo per impare meglio la proprietà commutativa della moltiplicazione. In parole povere, non importa in che modo vengono ordinati i numeri da moltiplicare, il risultato sarà sempre lo stesso. Si può dire che se si moltiplica il numero sei per quattro e il numero quattro per sei, il risultato sarò in entrambi i casi sarà ventiquattro. L'addizione condivide la proprietà commutativa con la moltiplicazione, mentre la divisione e la sottrazione non godono di questa proprietà. Vediamo insieme la proprietà commutativa della moltiplicazione.

26

Occorrente

  • Conoscenze di base
36

La definizione

La parola "commutativa" deriva dalla radice "mutare". La definizione della parola mutare porta all'azione di muoversi, scambiarsi. Il prodotto, infatti, sarà la lo stesso indipendentemente dai fattori. Nell'operazione dell'addizione è più o meno la stessa cosa. Se si aggiungono 5 unità al numero 3, si otterrà lo stesso risultato che si ottiene aggiungendo 3 unità al numero 5, e cioè 8. L'ordine dei fattori, infatti, non fa alcuna differenza.

46

La proprietà commutativa

Sebbene sia l'addizione che la moltiplicazione godano della proprietà commutativa, quando è necessario eseguire tali operazioni, le interpretazioni potrebbero variare. Se state leggendo il testo di un problema in cui vengono aggiunte 112 case ad un insieme di 134 case, l'operazione non cambi. Ma supponiamo che venga chiesto il numero totale di fiori presenti in alcuni mazzi. Ad esempio: se ci sono 10 mazzi da 5 fiori, il modo esatto di interpretare l'operazione è 10x5 (dieci mazzi per quattro fiori=50). Invece, se il problema chiede di contare quanti fiori son presenti in 10 mazzi da cinque fiori, l'operazione diventa 5x10(cinque fiori per dieci mazzi=50). Il risultato rimane lo stesso ma il procedimento cambia. Vale la pena leggere con attenzione il problema, per evitare di venir penalizzati da un professore troppo pignolo.

Continua la lettura
56

Gli esempi

Esempi - 2x5=10 e 5x2=10. Questi sono esempi della proprietà commutativa della moltiplicazione. I due moltiplicandi si scambiano senza mutare il risultato. Per capire meglio potete aiutarvi tracciando uno schema su un foglio di carta. Tracciando venti cerchi, disponendoli in righe e colonne. Non importa se avete creato due file da dieci cerchi o quattro file da cinque cerchi, il risultato sarà sempre e comunque venti. La stessa logica vale anche in termini algebrici, in cui (ab) è uguale a (ba) oppure (4x)(2y) è uguale a (2y)(4x).

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Saper eseguire le varie proprietà della moltiplicazione è di fondamentale importanza per le conoscenze di base scolastiche.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

La proprietà commutativa dell'addizione

In questo articolo di oggi vi spiegheremo qual è la proprietà commutativa dell'addizione. La materia della matematica, è abbastanza difficile e non è sempre di comprensione immediata. Per questo motivo, il fatto di studiare le basi in modo corretto...
Elementari e Medie

Come fare la prova della moltiplicazione in colonna

La moltiplicazione appartiene al gruppo di base dei calcoli aritmetici. Non si può moltiplicare se non si conosce prima il calcolo dell'addizione. E non si può dividere, se non si conoscono i meccanismi della sottrazione e della moltiplicazione. Questa...
Elementari e Medie

Come fare la prova della moltiplicazione con i numeri decimali

La matematica è senza ombra di dubbio la materia più ostica e difficile in assoluto, di conseguenza è anche quella meno amata dagli studenti di tutte le età, iniziando dalle scuole elementari fino ad arrivare alle superiori e all'università. Queste...
Elementari e Medie

Come fare la prova del nove per la moltiplicazione

Molto spesso, quando i bambini svolgono i loro compiti, trovandosi di fronte problemi non semplici, chiedono aiuto ai loro genitori. In realtà, per quanto possano apparire banali, molti problemi mettono un po' a nudo alcune piccole lacune. Lo scopo di...
Elementari e Medie

Proprietà delle operazioni in N, Q, Z

In aritmetica, definiamo gli insiemi numerici come quegli insiemi nei quali gli elementi contenuti sono i numeri; appartengono all'insieme dei numeri i seguenti insiemi: l'insieme N è quello dei naturali, rappresentato come l'insieme {0,1,2,3,4,,5...}....
Elementari e Medie

Come fare la verifica delle quattro operazioni

Uno strumento utile per avere una certezza maggiore sul risultato finale che si ottiene, potrà essere quello di fare delle prove di verifica, in quanto permettere di arrivare in modo diverso al risultato identico dando una garanzia di correttezza maggiore....
Elementari e Medie

Come Applicare Le Proprietà Dell'Invertire E Del Permutare In Una Proporzione Matematica

Una proporzione matematica è un'uguaglianza tra due rapporti e anche se nel momento in cui si studia, di solito alla scuola media, si ritiene l'argomento del tutto inutile, le proporzioni hanno invece, nella vita pratica, numerose applicazioni, tra cui...
Elementari e Medie

Come eseguire la prova del nove dell'addizione

Alle scuole elementari si cominciano a studiare tutte le basi della matematica. I primissimi argomenti sono quelli che riguardano le quattro operazioni principali della matematica, cioè l'addizione, la sottrazione, la moltiplicazione e la divisione....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.