La legge dei tre stadi di Comte

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Tra i più illustri ed importanti esponenti del Positivismo, sicuramente Auguste Comte occupa una posizione di notevole rilievo. Durante tale corrente filosofica, che si affermò nella seconda metà del 1800, questo grande filosofo riscontrò un notevole successo grazie al suo persare. Egli sosteneva che la filosofia ha il compito di regolare ed organizzare il sapere umano, che, nel processo per giungere alla conoscenza delle cose, attraversa tre fasi. In questa guida, è definita la cosiddetta legge dei tre stadi, del filosolo e sociologo francese.

24

Lo stadio teologico

Lo teologico, fu il primo ad essere individuato dal filoso francese. Basandoci sulla sua linea di pensiero, possiamo affermare che Comte credeva che l'umanità è appena nata, e sta vivendo il periodo dell'infanzia, caratterizzato dalla scoperta della natura e da fervida immaginazione. Non avendo ancora sviluppato uno spirito critico e di osservazione, però non riesce a darsi una giusta spiegazione ne tanto meno le cause dei processi e dei fenomeni, ne l'origine delle cose. Per tale ragione, ricerca le cause al di fuori, attribuendole ad un entità superiore e soprannaturale. Proprio grazie al fatto che in quest'età, l'umanità è influenzabile e sottomessa, si affermano il potere spirituale della chiesa e quello temporale dello stato. Questo periodo, si riferisce a quello del Medioevo.

34

Lo stadio metafisico

Il secondo stadio dell'evoluzione del sapere è quello metafisico. Il grande e famoso filosofo, definisce questo stadio come il periodo dell'adolescenza umana. Tale intervallo di tempo, va dal Rinascimento all'Illuminismo quando l'uomo inizia a pensare che, nella realtà, ci sia una ragione intrinseca che ne regola il funzionamento e che ogni cosa possegga una sua essenza, dalla quale trae origine. Si cerca quindi di valutare gli eventi e principalmente di dimostrarlo, anche se non con esperimenti scientifici. In altri termini, è una vera e propria fase di passaggio dalla fede all'astratto.

Continua la lettura
44

Lo stadio scientifico

Infine vi è l'ultimo stadio che viene definito quello positivo o scientifico. Storicamente, questo si colloca nel periodo della rivoluzione industriale, in cui l'uomo raggiunge una fase di grande maturità. I grandi progressi in numerosi campi come quello scientifico, economico, industriale con il conseguente sviluppo di centri industrializzati sempre più numerosi, fa crescere l'ottimismo è la fiducia nell'essere umano. Questo stadio, sotto certi aspetti è quello più importante in cui l'uomo acquisisce maggiore sicurezza in se stesso e la consapevolezza di poter risolvere i problemi affidandosi al metodo scientifico. Tutte le cose, hanno delle regole ben precise, che possono scoperte, comprese e verificate, tramite l'osservazione e l'esperienza. Da qui, vi è la nascita della sociologia, che corrisponde con il momento di massimo splendore del pensiero positivista.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Chimica: la legge di Dalton

La legge di Dalton prende il nome dal famoso chimico John Dalton, che la formulò nel lontano 1807. Negli anni precedenti a questa formulazione il chimico cercò di dare spiegazioni inerenti l'atomo avvalendosi delle tre leggi fondamentali della chimica:...
Superiori

Iter di approvazione di una legge

I principi fondamentali dell'iter di approvazione di una legge sono regolati dalla Costituzione. Per essere approvata, una legge ordinaria, deve superare tre fasi principali: la fase dell'iniziativa (ovvero la proposta della legge stessa da parte di un...
Superiori

Come si approva una legge

L'aspetto legislativo italiano è sicuramente molto complesso e ricco di sfaccettature. In base l'articolo 70 della Costituzione italiana, la funzione legislativa è un compito esclusivamente riservato al Parlamento, il quale dovrà prendere visione della...
Superiori

Fisica: la legge di Boyle-Mariotte

La legge di Boyle-Mariotte afferma che, a temperatura costante per una massa fissa, la pressione assoluta e il volume di un gas sono inversamente proporzionali. La legge può anche essere indicata in modo leggermente diverso, ovvero che il prodotto della...
Superiori

Differenze tra decreto legge e decreto legislativo

In questo tutorial di oggi, vogliamo spiegarvi, mettendo in risalto, le differenze principali tra decreto Legge e Decreto Legislativo. Oltre alle normali leggi, la Costituzione della Repubblica Italiana, si avvale anche del Decreto Legge e del Decreto...
Superiori

Come verificare sperimentalmente la legge di Hooke

È possibile dimostrare che un corpo elastico soggetto ad una forza F subisce una deformazione che è direttamente proporzionale all'intensità della forza applicata. Consideriamo una molla elastica del tipo elicoidale e diciamo L0 la sua lunghezza a...
Superiori

Matematica: la legge di De Morgan

La matematica, si sa, è la materia più temuta dagli studenti. La difficoltà della materia unita alla poca applicazione al ragionamento sono un mix micidiale che fa allontanare gli studenti dalla matematica. Ciò nonostante il fascino matematico è...
Superiori

Fisica: la legge di Coloumb

La legge di Coloumb si definisce anche "legge dell'inverso del quadrato di Coulomb". Si tratta fondamentalmente di un postulato che riguarda l'interazione tra particelle dotate di carica elettrica. Nel 1785 Charles Augustin Coulomb dimostrò la sua teoria...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.