La filosofia medievale in breve

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La filosofia medievale abbraccia un periodo molto esteso. In questa guida, vi indicheremo in breve le linee delle due principali filosofie medievali: la Patristica e la Scolastica. Vi illustreremo anche gli aspetti dei vari pensieri filosofici del periodo, analizzandone le principali caratteristiche. Detto ciò non mi rimane che rimandarvi alla guida che segue e augurarvi buona lettura!

26

Occorrente

  • Un buon manuale di filosofia medievale
36

La religione di Stato

Si sviluppa dal IV sec., con Agostino, fino ad arrivare al XIII sec., con Tommaso. Agostino e Tommaso sono i due pilastri della metafisica classica di radice cristiana. Dopo la morte di Cristo, il Cristianesimo si diffonde inizialmente nella zona orientale dell’Impero Romano. Dall’Oriente, giungono grandi predicatori, come i santi Marco e Paolo. Lentamente, Roma diventa il centro di tutta la cristianità. Nel 313 d. C., l’Editto di Milano, emanato da Costantino, elargisce libertà al culto cristiano. In seguito, con Teodosio I, diventa addirittura religione di Stato. In una fase storica, che vede vacillare l'Impero di Roma, la religione e la filosofia garantiscono sicurezza e solidità. Il mondo antico si sta dissolvendo. Sta nascendo una nuova concezione dell’esistenza, che caratterizzerà tutto il pensiero medievale.

46

La teologia razionale

Tommaso d’Aquino, con la Scolastica, illustra in breve l’evoluzione della filosofia medievale. La sua vita risulta segnata dallo scontro tra la Chiesa e il Sacro Romano Impero. La teologia razionale e la sapienza portano alla cognizione dell'Assoluto. Questo è accessibile alla ragione umana indipendentemente dalla Rivelazione. Quindi, congiunge gli uomini di tutte le religioni. Gli uomini agognano alla conoscenza del Divino, primo principio del mondo. Tommaso ha una visione molto più positiva della vita rispetto ad Agostino. Per la sua filosofia, l'uomo è sicuramente una sostanza finita. Detto ciò possiamo considerare conclusa la nostra guida. Alla prossima!

Continua la lettura
56

Il pensiero

Une delle figure più caratteristiche della filosofia medievale è Agostino. Inizialmente, si unisce alla corrente dei Manichei. Questi professavano una filosofia libera dai vincoli della fede. Ricercavano una spiegazione scientifica ai fenomeni misteriosi della natura. Trasferitosi per un breve periodo in Italia, abbraccia la fede cristiana. Quindi, ritorna in Africa, dove diventa sacerdote ed infine vescovo di Ippona. Il suo pensiero presuppone l'uomo come base dell’esistenza. Intende la vita come una breve avventura cognitiva. La conoscenza di Agostino è una conoscenza che salva.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Uno studio accurato delle varie riflessioni filosofiche e dell’evoluzione del pensiero medievale vi aiuteranno a comprendere meglio i concetti.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Filosofia: il pensiero di Agostino

Nella disciplina della Filosofia si inquadra uno dei più grandi pensatori, sia filosofici che cristiani. Stiamo parlando di Sant'Agostino. Egli sostiene che l'uomo non può dubitare di tutto e neanche di se stesso. Il che significa che bisogna essere...
Superiori

La filosofia di San Tommaso

San Tommaso (chiamato Doctor Angelicus) era integerrimo ed incorruttibile, nacque a Roccasecca nell'anno 1225 (nel regno di Napoli) da una famiglia nobile e ricevette una perfetta educazione dai grandi colti della propria epoca. Le opere della filosofia...
Superiori

Umanesimo e Rinascimento

Prima di poter parlare dell' Umanesimo e del Rinascimento, dobbiamo capire cosa successe prima. Il Medioevo fu dominato da una cultura di carattere religioso, infatti gli intellettuali erano uomini di Chiesa e sia la realtà che la storia venivano interpretate...
Superiori

Appunti sulla Divina Commedia

La Comedìa (solo in seguito divenuta Divina Commedia) è la celebre opera di Dante Alighieri. Il poema, scritto presumibilmente tra il 1306 e il 1321, è stato scritto in volgare fiorentino, con influenze linguistiche provenienti dai più diversi contesti....
Superiori

Feuerbach: filosofia ed opere

Ludwig Feuerbach nacque nel 1804 e morì nel 1872. Egli era un filosofo e fu uno dei massimi esponenti della sinistra hegeliana. Insieme a Marx, ed uno dei più importanti filosofi che agirono sull'analisi della religione e dei suoi effetti, in particolare...
Superiori

Voltaire: vita e opere

François Marie Arout è il nome registrato all'anagrafe del filosofo simbolo ed esponente delle idee della cosiddetta "Età dei lumi", egli adottò lo pseudonimo largamente diffuso di Voltaire solo in un tempo successivo. Nacque il 21 novembre del 1694...
Superiori

Il pensiero di Sören Kierkegaard

Studiare la filosofia aiuta moltissimo a sviluppare il nostro pensiero. Purtroppo non tutti gli adolescenti che lo studiano "per dovere" a scuola la pensano allo stesso modo, ma crescendo ci si accorge di quanto la filosofia venga in nostro soccorso nei...
Superiori

Filosofia: il confucianesimo

Il confucianesimo è forse la religione più intrisa di filosofia e di regole di vita. Studiarla significa cercare di entrare a fondo dentro una cultura diversissima della nostra e, forse anche per questo, molto affascinante. Si tratta di una religione...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.