La filosofia di John Stuart Mill

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

John Stuart Mill nacque a Pentonville il 20 maggio del 1806. Fu uno dei massimi protagonisti della filosofia e dell'economia inglese, esponente principale del liberalismo e dell'utilitarismo. Venne istruito rigidamente dal padre con l'obbiettivo di plasmare un genio votato alla causa filosofica. Si rifiutò di studiare presso le università di Cambridge e Oxford per evitare di venir ordinato nella chiesa anglicana e accettò un impiego presso "La Compagnia delle Indie" dove lavorò per venticinque anni ottenendo grandi successi professionali. Nel 1851 sposò Harriet Taylor dopo una lunga amicizia, ma dopo pochi anni di matrimonio rimase vedovo. Dal 1865 al 1868 visse in Scozia come rettore dell'università di St. Andrews e deputato al Parlamento dove fece proposte radicali come il diritto di voto alle donne e la legalizzazione dei sindacati. Morì L'8 maggio 1873 ad Avignone.

25

Il ragionamento deduttivo

Nel 1943 Mill diede alla luce l'opera "Sistem of logic", dopo una lunga e travagliata stesura. In questi scritti viene condotta una critica particolarmente acuta verso la logica tradizionale insegnata nell'Inghilterra del diciannovesimo secolo. Viene proposto un nuovo modello di ragionamento: il ragionamento deduttivo. Mill sostiene che questo modello di ragionamento è capace di unire l'osservazione e la verifica a posteriori dei fenomeni, con il ragionamento a priori su di essi. L'esperienza non è quindi la fonte primaria delle nostre conoscenze e deve essere perciò integrata con la teoria combinando insieme ragionamento ed osservazione.

35

I principi di economia politica

I principi di economia politica sono un'opera basilare per comprendere il pensiero di Mill. La società viene paragonata ad un mulino ad acqua. Per capirne il funzionamento bisogna osservare; per prima cosa è indispensabile che ci sia una forza naturale che produca energia per il buon funzionamento della macchina. La seconda caratteristica è che bisogna creare un meccanismo capace di sfruttare questa forza a tratti ingovernabile per trasformarla in ricchezza. Nella società esistono quindi leggi naturali legate alla produzione della ricchezza che non devono subire rallentamenti e limitazioni seguendo solo la libertà del singolo individuo che cerca nell'utile la propria felicità. Questa energia deve però essere retta da un meccanismo sociale retto da principi etici per far divenire tutto ciò ricchezza sociale.

Continua la lettura
45

Il Saggio sulla libertà

Il Saggio sulla libertà è l'opera che caratterizza meglio il pensiero di Mill. Ogni individuo è libero di raggiungere la propria felicità come meglio crede e che non ci possono essere costrizioni da parte di nessuno, l'unico caso in cui è ammessa un'interferenza esterna è quando la libertà di un individuo può provocare un danno all'altro. Solo in questo caso specifico lo Stato può agire e limitare la libertà dei cittadini. Queste furono idee rivoluzionarie e liberali che portarono Mill agli apici del pensiero politico-economico di quell'epoca. Fu anche un grande sostenitore della causa per l'emancipazione femminile rivendicando spesso una parità fra i sessi in molti campi della vita di allora.

55

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Letteratura inglese: John Donne

Decano della Cattedrale di San Paolo, a Londra, compose sermoni, poemi religiosi, epigrammi, sonetti, canzoni ed elegie. John Donne, vissuto fra il 1572 ed il 31 marzo del 1631, ha rappresentato per la letteratura e cultura inglese una singolare e brillante...
Superiori

Appunti su John Milton e il "Paradiso Perduto"

La letteratura è piena di scrittori che hanno lasciato traccia del loro pensiero attraverso le loro opere più famose. Studiare la vita di questi autori puo' aiutarci enormemente a comprendere meglio le scelte operate durante la stesura dei testi, capire...
Superiori

Filosofia: Locke in sintesi

La storia umana conta numerosi filosofi. Leggendo il loro pensiero l'umanità trova il giusto percorso di vita. John Locke è uno di essi. In questa guida analizzeremo Locke in sintesi nella filosofia. Prima però sappiate che John Locke nacque a Wrington...
Superiori

La filosofia di David Hume

La filosofia è un argomento ostico ed infatti porta diverse problematiche agli studenti che devono studiarla. La guida in questione pone quella dello scozzese David Hume, nato ad Edimbrugo nel 1711 e morto nel 1776, esso fece parte dell'empirismo britannico,...
Superiori

Filosofia: il pensiero di Locke

Il pensiero filosofico di Locke fu importantissimo nella storia della filosofia in quanto mosse su un ampio raggio di tematiche: inizialmente egli si pose in contrasto con la teoria delle idee innate del razionalismo cartesiano; con l’opera i “Due...
Superiori

Appunti di filosofia: il trascendente di Heidegger

Comprendere la filosofia non dovrebbe risultare un privilegio, ma un sacrosanto diritto. La maniera migliore per accedere ai meandri della filosofia consiste in due aspetti. Mettere da parte la credenza sbagliata su essa e lasciarsi catturare dalla bellezza...
Superiori

Feuerbach: filosofia ed opere

Ludwig Feuerbach nacque nel 1804 e morì nel 1872. Egli era un filosofo e fu uno dei massimi esponenti della sinistra hegeliana. Insieme a Marx, ed uno dei più importanti filosofi che agirono sull'analisi della religione e dei suoi effetti, in particolare...
Superiori

Come studiare la filosofia

La filosofia studia l'uomo, il pensiero, la concezione del mondo e il senso dell'esistenza umana e cerca di superare i limiti della conoscenza. Già a partire dal periodo inerente all'antica Grecia, diversi studiosi hanno cominciato a confrontarsi studiando...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.