La filosofia di Cartesio

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Punto focale della filosofia di Cartesio è la ricerca della verità attraverso la filosofia, strumento che migliora la vita dell'essere umano ed in grado, se padroneggiata, di illustrare le verità del mondo. Vediamo insieme come capire al meglio il metodo e la filosofia di Cartesio in pochi e semplici passi grazie a questa guida.

27

Occorrente

  • Libro di filosofia
37

Le regole

Le regole del metodo sono sostanzialmente quattro: la prima è la regola dell'evidenza, cioè che non si accetta nulla di vero, se non è evidente e indiscutibilmente certo. La seconda regola è l'analisi: bisognerebbe dividere il problema in parti più semplici per poter analizzare la questione nelle sue singole parti: in questo modo, partendo dalla risoluzione di problemi più semplici, è possibile arrivare alla soluzione di quello più grande. La terza regola è la sintesi: si passa dalle conoscenze più semplici a quelle più complesse. La quarta e ultima regola è l'enumerazione: dopo aver controllato bene di non aver trascurato nulla durante la fase dell'analisi, si controlla la sintesi, perché solo quest'ultima ci assicura che il risultato sia valido.

47

La conoscenza

Cartesio sostiene che, oltre a dover dubitare della conoscenza sensibile, si deve dubitare anche delle conoscenze matematiche. Cartesio chiama questo dubbio iperbolico, ovvero esteso a tutta la conoscenza acquisita. Anche la matematica può essere fasulla, in quanto egli sostiene che se esistesse un'entità superiore (genio maligno), questa possa fare apparire reale ciò che non lo è, distorcendo il mondo a suo piacimento.

Continua la lettura
57

Tre tipi di idee

Cartesio distingue tre tipi di idee: innate, avventizie e fattizie. Innate sono le idee che sono nate in noi (come l'idea di Dio), avventizie sono le idee che derivano da oggetti esterni indipendenti dall'uomo, e fittizie sono le idee che non provengono dall'esterno, ma sono puramente inventate da noi. Cartesio sostiene inoltre che già nel momento in cui in noi c'è l'idea di Dio, significa che deve esistere, in quanto è un'idea che l'uomo non può aver inventato da solo.

67

L' esistenza di Dio

Una volta che abbiamo ammesso l'esistenza di Dio, secondo il criterio dell'evidenza, dobbiamo pensare che dal momento che Dio ci ha dato la facoltà di giudizio, essa non sia fittizia. Tutto ciò che per noi risulta evidente è vero, in quanto ce lo garantisce Dio stesso. Per Cartesio Dio è garante di verità assoluta. L 'errore può avvenire soltanto se non ci atteniamo alle regole del metodo. È nella volontà umana praticamente che risiede l'errore perché libera e limitata.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non perdere di vista alcun sillogismo
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Cartesio: vita e opere

René Descartes (Cartesio) nacque in Francia da una famiglia nobile, nel 1596. Venne istruito all'interno di un collegio di gesuiti. Terminata la formazione però sente di non avere il metodo giusto per indagare nella realtà. Decide allora di concentrare...
Superiori

Appunti di filosofia: il neoplatonismo

La filosofia è una materia piuttosto complessa e ricca di sfaccettature, che richiede molto tempo e studio per essere studiata ed appresa appieno. Molte sono le correnti che si sono susseguite durante gli anni e che hanno portato profondi cambiamenti...
Superiori

Filosofia: Locke in sintesi

La storia umana conta numerosi filosofi. Leggendo il loro pensiero l'umanità trova il giusto percorso di vita. John Locke è uno di essi. In questa guida analizzeremo Locke in sintesi nella filosofia. Prima però sappiate che John Locke nacque a Wrington...
Superiori

Filosofia: il pensiero di Heidegger

La guida che seguirà entrerà a trattare una materia davvero bellissima: la filosofia. Nello specifico, ci dedicheremo allo studio del pensiero di un filosofo cardine del pensiero protestante luterano: Martin Heidegger. Comincerei con una piccola biografia...
Superiori

Guida all'Idealismo tedesco

L'idealismo è una corrente filosofica nata in Germania nei primi anni del 1700. Questa nuova corrente intendeva continuare ciò che Kant aveva lasciato in sospeso, ovvero la dualità tra Noumeno e Fenomeno. La dualità non era infatti accettata dagli...
Superiori

L'empirismo di Locke

La filosofia si è da sempre interessata al tema della conoscenza. Secondo l'empirismo, la conoscenza fonda le sue basi esclusivamente nell'esperienza. Tale indirizzo filosofico nasce in Inghilterra nel corso del Seicento. Diversi gli studiosi che ne...
Università e Master

Teorema di Descartes: dimostrazione

In geometria il teorema di Descartes è quel teorema che esprime la relazione tra quattro circonferenze tangenti tra di loro. Tale teorema può essere utilizzata anche per creare una quarta circonferenza avendone tre, dove naturalmente tutte quattro hanno...
Università e Master

Come applicare il criterio di Routh

In matematica il criterio di Routh-Hurwitz viene utilizzato per determinare il numero delle radici a parte reale, le quali possono essere sia positive che negative. Tale radici fanno riferimento ad un polinomio, nel quale si parte dai suoi coefficienti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.