La classificazione degli enti pubblici

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Gli Enti Pubblici sono quei soggetti giuridici che collaborano con lo Stato, per promuovere il benessere economico e sociale del paese, e che esercitano a questo scopo delle funzioni amministrative. Esse nel loro insieme formano la Pubblica Amministrazione.
In Italia il settore degli Enti Pubblici e disciplinato dal Diritto Pubblico e da quello Amministrativo, ma vi sono alcuni Enti, che pur essendo Pubblici sono sottoposti al Diritto Privato. Ecco, di seguito la classificazione degli Enti Pubblici.

26

Enti Autonomi

Gli Enti autonomi sono quegli Enti che forniscono dei servizi alla comunità in cui sono stanziati con una certa autonomia nei confronti dello Stato. Essi operano infatti in un regime di Autogoverno, nel senso che sono loro stessi a prendere le proprie decisioni e ad amministrarsi. Quest'autonomia si rispecchia in molti aspetti come la possibilità di avere un proprio indirizzo politico e di avere la propria struttura organizzativa.

36

Enti Territoriali

Anche gli Enti Territoriali hanno l'obbiettivo di promuovere il benessere sociale ed economico del territorio in cui sono stanziati. Ed il loro scopo primario è proprio quello di conoscere le potenzialità e le problematiche del territorio in cui sono ubicati. Ma essi operano seguendo le direttive statali ed hanno un margine di autonomia in diversi casi. Essi sono lo Stato, le Regioni, le Provincie, i Comuni, le Aree Metropolitane, le Comunità montane e le Comunità isolane o d'arcipelago.

Continua la lettura
46

Enti Pubblici non Economici

Gli Enti pubblici non economici sono degli Enti Parastatali che forniscono delle funzioni specifiche alla società e ai cittadini, come la promozione economica, la previdenza e l'assistenza. Ma si occupano anche di attività ludiche e dello sport. Sono dunque in una posizione strumentale nei confronti dello Stato. Alcuni esempi degli Enti Pubblici non Economici sono l'INPS, la Croce Rossa, il Coni.

56

Enti Pubblici Economici

Gli Enti Pubblici Economici si differenziano da tutti quelli elencati in precedenza perché sono sottoposti al Diritto Privato. Anch'essi svolgono delle attività di interesse pubblico, come lo scambio di beni e servizi, ma lo fanno in un regime concorrenziale con le altre Imprese operanti sul territorio. Non sono soggetti al fallimento. Ma in ogni caso sono considerate come delle vere e proprie imprese private.

66

Agenzie

Le Agenzie rappresentano la forma più ambigua degli Enti Pubblici. In quanto possono avere diverse forme e organizzazioni. In ogni caso esse sono sottoposte al controllo di un Dicastero. In questo modo all'Agenzia rimangono le fasi operative e produttive. Nel rispetto della divisione tra politica e amministrazione. In Italia alcuni esempi di Agenzie sono: l'Agenzia per le comunicazioni, l'Agenzia dei trasporti e per le Infrastrutture, l'Agenzia industrie difesa.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Guida agli Enti Locali: i Comuni

La guida che verrà impostata nei prossimi passi che seguiranno questa breve introduzione, sarò dedicata agli enti locali. Nello specifico, ci dedicheremo ai comuni, impostando un ragionamento sui suoi compiti e sulla sua posizione all'interno dell'ordinamento...
Università e Master

Come risolvere le prove logiche di classificazione

Sicuramente sarà capitato a tutti quanti, almeno una volta nella propria vita di dover affrontare un test di ammissione, per un corso, una scuola, una facoltà universitaria oppure un concorso pubblico. Generalmente in questi casi vengono sottoposti...
Università e Master

Diritto amministrativo: alcuni appunti

Il “diritto amministrativo” è una branca del diritto pubblico con il compito di regolare le attività della pubblica amministrazione (P. A.) e il suo rapporto con i cittadini. In poche parole, il diritto amministrativo si occupa di regolare le modalità...
Università e Master

Fonti normative secondarie: i regolamenti governativi e ministeriali

Il diritto, è regolato da una serie di regolamenti e normative, che ne stabiliscono le linee di condotta. Quando sentirete parlare di regolamenti governativi, vengono indicate le fonti normative secondarie che, se tenute in considerazione, da un punto...
Università e Master

Appunti di Diritto finanziario

Per diritto finanziario s'intende un insieme di norme giuridiche relative sia alle entrate pubbliche (che rappresentano i proventi derivanti dai beni economici) sia alle uscite pubbliche (che sono le spese sostenute dallo Stato italiano per riuscire ad...
Università e Master

Come acquisire una qualifica professionale

La qualifica professionale non è il diploma professionale. Un diploma è rilasciato dal Ministero dell'Istruzione alla fine di un corso di studi. Un attestato di qualificazione professionale è emesso da enti pubblici o privati che certificano la partecipazione...
Università e Master

Come prepararsi a un concorso pubblico

Molto spesso i concorsi pubblici prevedono diversi tipi di prove utili per valutare la preparazione del candidato e la sua familiarità con le materie attinenti al tipo di qualifica richiesta. Test attitudinali, prove scritte ed orali sono gli ostacoli...
Università e Master

Botanica: la sistematica delle piante

L'uomo, appena comparso sulla Terra, ha vissuto a stretto contatto con le piante. Infatti, sin da subito, ha riconosciuto le piante velenose da quelle commestibili. Per poter usufruire delle piante, l'uomo ha ampliato le sue conoscenze scientifiche basate...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.