L'Italia nel dopoguerra

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

L'italia nel dopoguerra aveva le ossa rotte, molte città erano state danneggiate e per colpa dei bombardamenti e quasi tutto era stato distrutto, non funzionavano infatti ne le reti stradali ne quelle ferroviarie. Stesso discorso era per l'agricoltura e le fabbriche ed ovviamente si arrivò alla povertà, era questa quindi l'immagine che l'italia nel dopoguerra aveva.

25

Creazione del primo governo

Nel giugno del 1945 si formò il primo governo di coalizione presieduto da Ferruccio Parri esponente del partito d'azione (costituita in gran parte da intellettuali, scrittori, professionisti e insegnanti). Lui fu un uomo di indiscusso prestigio, il quale voleva allontanare dalle cariche pubbliche tutti coloro che avevano partecipato al fascismo. Questa sua linea di condotta non fu condivisa dalla democrazia cristiana e dal partito liberale. A causa di questi contrasti in dicembre, Parri fu sostituito da Alcide De Gasperi segretario della democrazia cristiana che mantenne la guida del governo fino al 1953. Uno dei principali provvedimenti del suo governo fu il referendum per consultare il popolo se si dovesse mantenere la guida del governo con la monarchia o dar vita a una repubblica.

35

Nascita Della Repubblica

Il 2 Giugno del 1946 avvengono le votazioni e la maggioranze degli elettori opta per la Repubblica piuttosto che per la Monarchia e ciò quindi porto ad abdicare al Re Umberto II che andò in esilio in Portogallo, ciò segno la fine dei Savoia in Italia. Nacque allora la Repubblica Italiana dalle ceneri delle polemiche contro l'ex Re che era accusato di aver lasciato la nazione in mano ai nazisti ed aver favorito il Fascismo.

Continua la lettura
45

Formazione dei partiti

La Repubblica uscì formata da 3 partiti. La democrazia cristiana, il partito socialista e quello comunista. La democrazia cristiana che aveva ottenuto la maggioranza dei voti si ispirava al vecchio partito popolare. Esso sosteneva la società di coincidere le esigenze delle diverse parti sociali escludendo la lotta di classe. Sostenuta dal clero la democrazia cristiana era di fatto un partito moderato che si proponeva di fare caute riforme. Il partito comunista guidato da Nenni, aveva un forte appoggio presso le masse popolari, gli operai e i contadini. Il partito comunista diretto da Togliatti, era ideologicamente vicino all'Unione Sovietica.

55

Elezione dell'assemblea costituente

Sempre in data 2 Giugno 1946 gli italiani elessero l'assemblea costituente, ovvero un parlamento che sarebbe servito a fare una nuova Costituzione. Fino ad allora in Italia c'era lo Statuto Albertino che fu concesso da Carlo Alberto, esso era in vigore da cento anni. Ma la Repubblica Italiana doveva avere una costituzione diversa. Il primo presidente della Repubblica provvisorio dello Stato fu Enrico De Nicola che firmò la costituzione entrata in vigore nel 1946.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Appunti di storia del restauro

Per gli amanti dell'arte del restauro e curiosi della storia: Appunti di storia del restauro. La stessa parola: "Restaurare, conservare" si spera oggi di poter correggere degli errori commessi nel passato. Questo pensiero di restaurare la troviamo in...
Università e Master

Appunti di storia dell'architettura contemporanea

La storia dell'architettura contemporanea è una materia fondamentale in diversi corsi di laurea che si occupano della progettazione e della costruzione di edifici. Infatti è importantissimo conoscere la storia e l'evoluzione degli edifici più importanti...
Università e Master

Come Dire I Numeri In Cinese

La civiltà della Repubblica Popolare Cinese è sicuramente una tra le più affascinanti sia grazie alla sua storia millenaria, ma anche grazie alla sua lingua. Il cinese, infatti, è decisamente distante da tutte le lingue occidentali ed è dotata di...
Università e Master

Come raggiungere il Politecnico di Bari

Il Politecnico di Bariha una struttura che comprende le facoltà di ingegneria e di architettura. Il politecnico è una delle università italiane più prestigiose, la prima in Italia per quanto riguarda la ricerca (fonte). Si trova all'interno del Campus...
Università e Master

Storia: il '68 e l'Autunno Caldo

La storia d'Italia alla fine degli anni sessanta, fu caratterizzata da una lunga serie di scontri sociali che videro in prima linea due categorie principali, gli studenti universitari e la classe operaia. Le proteste studentesche, iniziate nel '67, continuarono...
Università e Master

Banana Yoshimoto: le principali opere

Banana Yoshimoto è lo pseudonimo di Mahoko Yoshimoto, scrittrice giapponese, diventata famosa ormai in tutto il mondo per i suoi libri. Nata a Tokyo in Giappone nel 1964, si laureò al college delle arti alla Nihon University con una specializzazione...
Università e Master

Appunti di sociolinguistica

In questa guida, che vogliamo proporre a tutti voi, abbiamo deciso di mettere a disposizione dei nostri lettori degli importanti appunti di sociolinguistica, in modo che possano essere utilizzati come meglio si crede e quando ne sia necessario.La sociolinguistica...
Università e Master

Dottorato di ricerca: cos'è e come conseguirlo

L'insegnamento a livello universitario o il lavoro nell'ambito del mondo della ricerca richieda un alto grado di istruzione e specializzazione in un ambito specifico. Per questo motivo esistono percorsi di formazione post laurea, come il dottorato, che...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.