L'ermetismo e le sue caratteristiche

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Parlare di ermetismo significa fare riferimento ad una corrente letteraria o, meglio, ad un atteggiamento adottato da diversi letterati, che ha interessato l'Italia a partire dalla fine degli anni '20 del Novecento. In particolare, ad essere interessata all'ermetismo, avvalendosi di un linguaggio oscuro e poco immediato, è stata la poesia. Il termine ermetismo è stato utilizzato per la prima volta da Francesco Flora e, ai tempi, assumeva un significato negativo; infatti, accomunava quelle poesie che apparivano difficili da leggere ed eccessivamente confuse. In tema di ermetismo la presente guida esaminerà le sue caratteristiche principali, fornendo un quadro generale del movimento.

24

Precursore dell'ermetismo è da considerare senz'altro Giuseppe Ungaretti che, soprattutto all'interno della sua opera "Sentimento del tempo", anticipa quelle che saranno le più significative caratteristiche di tale movimento poetico. In primo luogo Ungaretti non utilizza l'articolo, ricorre molte volte all'analogia e impiega la terza persona per scopi evocativi. A seguire quanto tracciato da Ungaretti sono tutti i poeti ermetici, compresi quelli di spicco come Alfonso Gatto, Salvatore Quasimodo e Mario Luzi, quest'ultimo noto anche come critico. Il movimento si caratterizza, soprattutto nei primi anni, per un distacco piuttosto netto nei confronti della società.

34

Una decina di anni più tardi, però, gli ermetici tornano a parlare, all'interno dei loro testi, di argomenti molto più aderenti all'attualità; questo fatto finisce per riportare la poesia ad essere una forma di scrittura sicuramente più diretta e meno allusiva. Per i poeti ermetici, la poesia è un modo per cercare di raggiungere e conoscere l'Assoluto; questo implica il fatto che l'ispirazione poetica sia qualcosa di fondamentale per comprendere appieno la realtà, avvicinando la poesia ad un'esperienza mistica. Per questo l'ermetismo è riservato a pochi "eletti" e la scrittura deve ridursi all'essenziale (da qui l'assenza di articoli e della stessa punteggiatura) e ricorrere frequentemente all'analogia.

Continua la lettura
44

Altra caratteristica è l'abbandono delle espressioni retoriche adottando, al loro posto, metafore e analogie che, inevitabilmente, portano il lettore a dover compiere uno sforzo interpretativo a volte piuttosto complicato. Un vero e proprio momento illuminante che ha, come conseguenza, un linguaggio piuttosto vago, difficile e che si distacca da quanto visto fino a quel momento. Proprio il fatto che la scrittura poetica ha origine da qualcosa che non ha nulla di terreno, la razionalità viene considerata una vera e propria nemica per l'ispirazione. Per quanto riguarda le tematiche trattate negli scritti, le principali sono rappresentate dal senso della solitudine, dall'angoscia nata per i repentini cambiamenti storici e dalla perdita di valori.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Letteratura: l'ermetismo

La letteratura ha sfornato durante i secoli moltissime opere di grande pregio e valore. Molte sono le correnti letterarie che si sono susseguite nei secoli, ognuna con la propria idea e il proprio messaggio da tramandare alle generazioni postume. E chi...
Superiori

Guida alla poetica di Giuseppe Ungaretti

Giuseppe Ungaretti è un poeta italiano dell’inizio del Novecento. Le sue opere sono molto importanti per lo studio della letteratura italiana in quanto è considerato il padre fondatore della corrente dell’ Ermetismo. In questa guida andremo ad approfondire...
Superiori

Salvatore Quasimodo: vita e opere

Salvatore Quasimodo è uno dei poeti italiani che ha ottenuto più successi e ha ricevuto maggiori critiche positive. Oltre ad essere un grande poeta fu anche una delle personalità più importanti, che con le sue opere si affermò tra le due guerre mondiali....
Superiori

Appunti di letteratura italiana: il Decadentismo

Il Decadentismo è un movimento letterario che si sviluppa in Europa tra la seconda metà dell'Ottocento e gli inizi del Novecento. Il termine Decadentismo proviene dalla parola francese decadent, la quale racchiude due significati: uno negativo, e con...
Maturità

Mappe concettuali per la maturità: idee

Gli esami della maturità sono vicini e ci si appresta a preparare tutto il materiale per l'ultimo step dell'esame: la prova orale. Per arrivare pronti alla prova orale bisogna avere bene in mente tutti i concetti e gli argomenti studiati durante l'anno...
Superiori

Letteratura: il Decadentismo di Gabriele D'Annunzio

Gabriele D'Annunzio nacque a Pescara nel 1863. Egli è considerato uno dei maggiori esponenti della letteratura italiana ed il più importante del decadentismo italiano. La poesia del D'annunzio rispecchia appieno la sensualità del suo temperamento,...
Superiori

Ungaretti: vita e opere

La poesia diviene uno scavo interiore in cui si esprime l'essenziale e tramite un meccanismo ascensionale l'inconscio diviene conscio. Oggi vogliamo approfondire l'argomento ed anche la vita e le opere, di un noto poeta, il caro Ungaretti. Essendo appartenuto...
Superiori

Letteratura del XX secolo

Il Novecento letterario ha confini imprecisi: per qualcuno inizia con la prima guerra mondiale e si chiude con la fine dell'URSS, per altri è un secolo che parte con la fin de siècle e si espande ben oltre la fine del millennio. Così, la Letteratura...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.