Karl Mannheim: pensiero e opere

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Tra i sociologi e filosofi più importanti della storia, troviamo senza ombra di dubbio l'ungherese Karl Mannheim, che è stato uno dei massimi esponenti della cultura europea della prima metà del Novecento. Egli a Londra ottiene la docenza di sociologia alla London School of Economics e di pedagogia all'Institute for Education, di cui diviene anche direttore. Successivamente troverete, leggendo, Karl Mannheim:Pensiero e opere e scoprirete cosi tutte i suoi testi più significativi. Esso inoltre vi servirà come fonte di conoscenza sia a livello scolastico e sia nella cultura personale di una persona. Saper più informazioni possibili di persone che sono state cosi importanti e che hanno fatto cose importanti, fa sempre bene.

24

Sociologia della conoscenza

Karl Mannheim è il più importante esponente della Sociologia della conoscenza. Essa tratta in particolar modo l'interesse per la specificità dei fenomeni umani e sociali e la riflessione sui criteri ed i valori che indirizzano l'agire dell'uomo. I molteplici influssi dell'ambiente culturale tedesco e soprattutto del pensiero di Max Weber, fanno si che egli si distacchi dal marxismo della sua giovinezza, in grado di addentrarsi nell'ambito fenomenico della vita culturale e sociale.

34

Ideologia e utopia

L'opera di Mannheim più importante e che tutti gli esperti e studiosi del settore conoscono è: Ideologia e utopia. In essa, l'autore tratta il fondamento storico-filosofico alla sua "sociologia della conoscenza. Mentre al centro della riflessione sono poste le due nozioni di ideologia ed utopia: la prima viene a configurarsi come l'insieme dei pensieri e delle azioni che si svolgono e che rappresentano i valori di una determinata società; la seconda, invece, grazie a Mannheim, viene ad assumere una valenza positiva, nel senso di aspirazione al rinnovamento di una realtà non soddisfacente.

Continua la lettura
44

Uomo e società in un età di ricostruzione e Diagnosi del nostro tempo

Tra le sue opere più importanti va ricordato Uomo e società in un'età di ricostruzione e Diagnosi del nostro tempo. Mentre i più importanti saggi in lingua tedesca ed inglese sono raccolti tutti in tre libri dedicati alla sociologia che sono: Sociologia della conoscenza; Saggi di sociologia della cultura; e Sociologia sistematica. Essi presentano problemi e categorie attorno a cui si è sviluppato un intero settore di studi e mostrano una visione più complessa del rapporto tra società e conoscenza. Mannheim va studiato a fondo se si vuol conoscere realmente la sua vita, oltre che informarsi tramite questi piccoli passaggi.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Karl Marx e il capitalismo

Il filosofo Karl Marx, insieme ad alcuni dei massimi filosofi come Freud e Nietzsche, mise in discussione il concetto di verità dei filosofi precedenti e le loro argomentazioni. Karl Marx in particolare analizzò le verità economiche e il concetto di...
Università e Master

Max Weber: il pensiero in pillole

Max Weber è stato un economista, filosofo e sociologo tedesco, nato ad Erfurt nel 1864 e morto a Monaco di Baviera il 14 giugno 1920.  Negli anni in cui opera la concezione di alcune discipline del sapere cambia completamente volto: psicologia, sociologia,...
Università e Master

Weber: pensiero sociologico

Max Weber, nato nel 1864, fu un giovane molto attivo nella sua epoca e si interessò molto di tutti i cambiamenti che animavano la società. Visse, infatti, nell'epoca delle grandi rivoluzioni e delle grandi svolte che hanno segnato la storia degli anni...
Università e Master

Durkheim: pensiero sociologico

Se siamo amanti della filosofia e ci piacerebbe riuscire a conoscere tutta la vite, il pensiero e le varie opere realizzate dal nostro autore preferito, grazie ad internet potremo trovare tutto quello che ci serve. Sono infatti, moltissime le guide che...
Università e Master

Auguste Comte: i concetti base del suo pensiero

Il fondatore della sociologia è sicuramente Auguste Comte. Inizialmente egli chiamò questa disciplina "filosofia sociale". La sua corrente di pensiero è molto vicina a quella del positivismo a causa della sua esaltazione della scienza e del progresso...
Università e Master

Herbert Spencer: i concetti base del suo pensiero

Nel 1820 nasceva nel Regno Unito Herbert Spencer, destinato a diventare uno dei più importanti filosofi sostenitori dell'evoluzionismo, corrente filosofica a cui aderì già nel 1851. La prima attività di Herbert fu quella di giornalista, diventando...
Università e Master

Tocqueville: pensiero sociologico

La figura del filosofo e politico francese Alexis de Tocqueville sembra essere tornata di moda da qualche settimana. Il motivo di tanta attenzione nei suoi riguardi è dovuto principalmente alla scelta del Partito Comunista Cinese di imporne la lettura...
Università e Master

Montesquieu: pensiero sociologico

Nato in Francia nel 1689 da rilevante famiglia di giuristi, Charles Louis barone de Montesquieu seguì le orme familiari. Fu inoltre filosofo, storico e sociologo. Tanto da considerarsi come il pioniere della attuale democrazia. Nonché della separazione...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.