Insegnanti: come prepararsi per una riunione scolastica

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Gli insegnanti organizzano periodicamente le cosiddette "riunioni scuola-famiglia" per poter informare i genitori dell'andamento scolastico dei loro figli. È importante inoltre che i genitori affrontino le riunioni evitando di fare sfoggio di inutili e controproducenti atti di superbia, volti alla difesa "ad ogni costo" dei propri figli. Ma come devono prepararsi gli insegnati per una riunione scolastica? Vediamo insieme degli utili consigli per maestri e professori che vogliono tenere incontri costruttivi e pacifici con le famiglie dei loro studenti.

26

Occorrente

  • Compiti in classe e registri di classe
  • Calma, pazienza e umiltà
36

Gli incontri scolastici

Soprattutto quando si tratta di alunni giovani, di scuole primarie e secondarie di primo grado, la presenza dei genitori agli incontri scolastici diventa essenziale: essi sono tenuti ad ascoltare ciò che il corpo docente ha da dire ed accettare la mano che ogni singolo insegnante offre loro. Per prima cosa, è opportuno organizzare il materiale. Se i genitori sono stati convocati perché la classe presenta carenze e difficoltà in qualche disciplina, è opportuno che l'insegnante coinvolto dimostri ai genitori il motivo della propria preoccupazione.

46

L'organizzazione

L'umiltà di ammettere di aver bisogno di aiuto da parte delle famiglie non basterà, da sola, a convincerle a prendere provvedimenti per i propri figli. Perché l'insegnante risulti credibile, professionale e guidato da buona volontà e da nessuna intenzione diffamatoria nei confronti di un qualche allievo, sarà necessario salvaguardare la privacy di ciascun incontro. Organizzate la riunione in modo tale da poter parlare con una famiglia alla volta, senza che terzi possano ascoltare, interferire o fare inadeguati paragoni. I genitori, avendo l'agio di non fare "brutta figura" con altri genitori, saranno più propensi a prendere sul serio le richieste del docente.

Continua la lettura
56

I docenti

Sappiamo bene che nessun genitore vuol sentirsi dire che suo figlio va male a scuola. Se l'insegnante crede sia così, è opportuno che utilizzi le parole giuste per esprimere tale concetto ai genitori dello studente. Il docente deve mettere i pessimi risultati dell'alunno sul piano dello scarso impegno e della poca costanza nello studio. Mai toccare l'intelligenza e le capacità dell'allievo, a meno che non si vogliano comunicare dei sospetti di disturbi specifici di apprendimento. Se è presente anche lo studente all'incontro, ci si potrà rivolgere direttamente a lui, spiegandogli tutte le problematiche e trovando, insieme ai genitori, una soluzione. Per fare questo, non c'è nulla di meglio che portare con sé alla riunione compiti in classe e registri di classe con le annotazioni, positive e negative, contenute. Il materiale suddetto non dovrà essere presentato con lo scopo di ferire la dignità dell'alunno, bensì con quello di convincere i suoi genitori che c'è bisogno di un intervento che vada semplicemente a spronare le sue capacità.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se non ricordate tutti i vostri alunni, chiedete ai genitori di portare i figli con loro alle riunioni

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Come organizzare una recita scolastica

La recita scolastica è uno dei momenti più emozionanti per la vita di un genitore, che attende con ansia il momento in cui il proprio figlio pronuncia le battute provate e studiate. Riuscire a preparare e organizzare una recita scolastica, però, non...
Elementari e Medie

Come scegliere l’attrezzatura scolastica ecologica

La scuola ha chiuso da qualche giorno per la pausa estiva, eppure già si pensa al nuovo anno per quanto riguarda l'attrezzatura scolastica. Ultimamente il risparmio è davvero importante per olte famiglie, così come lo è l'ecosostenibilità. L'ambiente...
Elementari e Medie

Come decorare un'aula scolastica

L'aula scolastica è il posto in cui uno studente passa buona parte della propria giornata. L'aula è un posto di apprendimento e di condivisione e sarebbe bello per gli studenti avere un'aula che sia ben decorata. Un'aula colorata renderebbe più vivaci...
Elementari e Medie

Come preparare i bambini alla gita scolastica

Uno dei momenti più felici per i bambini, durante il periodo scolastico, è la gita. Questo è un evento atteso sia per i genitori che per i bimbi. Per quanto riguarda i genitori, può essere anche un momento che può suscitare dei timori, perché magari...
Elementari e Medie

Come prepararsi al primo giorno di scuola

Dopo l'estate, a metà del mese di settembre, la scuola ricomincia. Ogni anno non è mai uguale al precedente, durante l'evoluzione scolastica di uno studente. Certo, i programmi cambiano, a volte la difficoltà aumenta, insieme al carico di studio. Ma...
Elementari e Medie

Come prepararsi alla scuola media

Già! Come prepararsi alla scuola media? Cosa dobbiamo raccomandare agli studenti che hanno terminato da poco la scuola elementare? Una nuova vita scolastica che magari può anche spaventare molti "piccoli adolescenti". Ciò significa diventare più grandi...
Elementari e Medie

Come Personalizzare L'Agendina Scolastica

In genere chi scrive lo fa per puntualizzare a sé stesso ciò che gli sta accadendo in quel determinato periodo della sua vita, ponendo l'attenzione solamente sul presente. Solitamente all'inizio di una pagina viene scritta la data in cui si scrive inoltre...
Elementari e Medie

Come prepararsi alle ultime interrogazioni dell'anno

Oddio, ci siamo. Quando ormai è questione di giorni, quando il termine della scuola è vicino, scattano le fatidiche interrogazioni finali. Quelle più temute dagli studenti. Quelle che non bisogna assolutamente sbagliare. È infatti molto spesso dall'esito...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.