Inglese: present continuous and present simple

Di: A. A.
Tramite: O2O 10/04/2017
Difficoltà: media
15
Introduzione

Al giorno d'oggi, la conoscenza della lingua inglese è fondamentale e costituisce un requisito indispensabile per presentarsi al mondo del lavoro e non solo. Per essere in grado di affrontare dei dialoghi in inglese è importante disporre di una solida conoscenza delle regole grammaticali e dell'uso dei tempi verbali corretti. Un aspetto importante che riguarda i tempi verbali è la distinzione tra due tipi di tempi presente: present continuous and present simple. Si tratta di due forme basilari della grammatica inglese, che vanno utilizzate in modo opportuno e non a caso. Nei prossimi passi vedremo come formare questi due tempi verbali, in quale contesto utilizzarli e come evitare errori comuni.

25

Informazioni sul present simple

Il present simple, in un certo senso, corrisponde al nostro presente indicativo, ma viene utilizzato in modo diverso. Il present simple viene utilizzato per indicare un'azione che viene svolta in modo abituale, mentre il present continuous è utile quando facciamo riferimento ad un'azione che sta avvenendo in questo momento. Se escludiamo il verbo essere (to be), caratterizzato da una coniugazione particolare, il present simple si forma utilizzando l'infinito senza il "to" per tutte le persone, eccetto la terza singolare, a cui si aggiunge la s finale.
Un'altra eccezione è costituita dal verbo avere (to have), per il quale la terza persona singolare, diventa has. I verbi, il cui infinito termina in -y preceduto da consonante la terza persona singolare singolare si forma sostituendo la -y con -i e poi -es. Ad esempio: to study = he studies.

35

Informazioni sul present continuous

Il present continuous non ha un tempo verbale italiano al quale può essere associato. A livello logico, si può affermare che equivale alla forma costituita dal verbo "stare" seguito dal gerundio di un altro verbo (es: sto leggendo). Il present continuous si forma coniugando il presente di to be seguito dal participio presente (forma in -ing) del verbo principale.
Esempio: I am working (sto lavorando). La forma negativa si costruisce inserendo il not tra l'ausiliare e il verbo principale, mentre la forma interrogativa vuole il soggetto tra l'ausiliare e il verbo principale. Esempi: I am not working. Is he working?

Continua la lettura
45

Esempi

Il present continuous viene utilizzato per descrivere una azione che sta avvenendo nel momento in cui la persona sta parlando. Esempio: I'm going home. A differenza della lingua italiana, viene utilizzato anche per verbi intransitivi. Esempio: I'm sitting (Sono seduto). Un altro utilizzo tipico del present continuous riguarda un'azione che avverrà nel futuro, ma è già pianificata ed espressa da un avverbio o complemento di tempo. Esempio: Jane is leaving tonight (Jane partirà stanotte). Il present continuous non si usa, di norma, con to be, con i verbi di percezione (to see, to hear, etc.), con quelli che indicano un'emozione (to love, to hate, etc.) o un'attività mentale (to think, to know, etc.) e, infine, con quelli che indicano possesso (to have, to own, etc.).

Potrebbe interessarti anche
Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lingue

Come utilizzare il past simple o il present perfect in inglese

Per poter viaggiare in tutto il mondo e conoscere nuove culture è bene prima imparare a parlare in inglese, ormai diventata la lingua più famosa e diffusa al mondo, partendo comunque dalle basi, necessarie per poter apprendere via via argomenti sempre...
Lingue

Come usare il present perfect continuous

Il present perfect continuous è una delle regole grammaticali inglesi più ostiche in quanto può essere utilizzato per indicare diversi tipi di azioni ovvero un'azione iniziata nel passato recente e di una determinata durata, per sottolineare il prolungarsi...
Lingue

Inglese: past simple o past continuous

La lingua inglese richiede una conoscenza approfondita, in quanto rappresenta la lingua più parlata nel mondo. Per poter interagire facilmente durante i viaggi e ampliare la propria cultura personale è utile imparare bene le regole grammaticali. In...
Lingue

Come distinguere i tempi verbali in inglese

La lingua inglese ha una grammatica più semplice rispetto all'italiano ed una struttura dei tempi verbali ridotta rispetto ai nostri. Per molti però è difficile entrare nelle sue logiche e le somiglianze che potrebbero aiutarli a capirla, in realtà...
Lingue

Come Utilizzare Il Past Perfect Continuous

La lingua inglese quanto quella italiana si serve di una serie di costrutti per esprimere azioni di diversa natura. I tempi verbali, ad esempio, servono a fare una distinzione tra azioni passate, presenti o future. In inglese esistono particolari forme...
Lingue

Inglese: il simple past

Nella lingua inglese il simple past o passato semplice è una forma verbale molto frequente. Appartiene alla categoria dei tempi semplici, cioè privi di ausiliari. Si adopera per descrivere azioni accadute e definitivamente concluse. Si utilizza anche...
Lingue

La forma interrogativa in inglese

Negli ultimi anni, conoscere e parlare bene lingue straniere è davvero molto importante. Soltanto in questo modo è possibile viaggiare tranquillamente all'estero e cercare lavoro quasi dovunque. Tra le numerose lingue esistenti, quella da conoscere...
Lingue

inglese: forma affermativa, interrogativa e negativa del verbo to be

L'inglese costituisce sicuramente la lingua più diffusa e conosciuta in tutto il mondo e al giorno d'oggi essa è davvero molto importante soprattutto se si ha intenzione di intraprendere una certa carriera lavorativa. Con l'inglese infatti è possibile...