Inglese: aggettivi e pronomi possessivi

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Tra le lingue del mondo, quella inglese è forse la più studiata dai parlanti non anglofoni: si insegna dalle scuole primarie alle università di molti Paesi. Il suo apprendimento è semplificato dal fatto che, rispetto ad altre lingue, presenta una grammatica più semplice e intuitiva. L'inglese attira a sé numerosi vocaboli stranieri, poiché gode di una gamma di termini relativamente ristretta e di poche flessioni che la caratterizzano. In questa guida focalizzeremo l'attenzione sugli aggettivi e i pronomi possessivi, indispensabili per la comunicazione scritta e orale di questa lingua.

25

Occorrente

  • dizionario, studio ed esercizio
35

Aggettivi

Gli aggettivi devono essere sempre uniti ad un sostantivo di riferimento.
In inglese gli aggettivi possessivi sono: my (mio), your (tuo), her (suo, riferito ad individuo di sesso femminile), his (suo, riferito ad individuo di sesso maschile), its (suo, forma neutra), our (nostro), your (vostro), their (loro).
Ecco qualche frase di esempio per vedere come utilizzarli correttamente:

"That's my car" si traduce come "Quella è la mia macchina"
"Her eyes are blue" si traduce come "I suoi (di lei) occhi sono blu".
In entrambi i casi gli aggettivi si legano ad un sostantivo (car, eyes).

45

Pronomi

I pronomi si utilizzano in sostituzione di un nome che risulta sottinteso perché già menzionato nel corso della discussione, per evitare ripetizioni.
Essi sono: mine (prima persona singolare), yours (seconda persona singolare), hers (terza persona singolare femminile), his (terza persona singolare maschile), ours (prima persona plurale), yours (seconda persona plurale) e theirs (terza persona plurale).
Ecco alcuni esempi:

"Is this your coat?" ("è il tuo cappotto questo?")
"No, it's his" ("no, è il suo)
oppure
"Whose those papers?" ("di chi sono quei fogli"?)
"thank you, they are ours" (grazie, sono nostri")
In questi casi i pronomi si riferiscono a nomi già comparsi precedentemente e li sostituiscono.
.

Continua la lettura
55

Utilizzi e consigli

Come avete visto, è piuttosto facile utilizzare aggettivi e pronomi possessivi in inglese.
Per impararli al meglio si consiglia di eseguire come esercizio brevi traduzioni o ideazioni di dialoghi, il cui oggetto di discussione sia una cosa alla quale riferirsi più volte, così da poter utilizzare sia l'aggettivo che, successivamente, il pronome.
Seguendo queste semplicissime regole imparerete ad esprimervi in modo corretto in inglese e non farete confusione fra aggettivi e pronomi, molto simili tra di loro ma con usi peculiari che con un po' di pratica diventeranno per voi abitudinari. In generale, si consiglia di abbinare allo studio della lingua inglese un ascolto frequente, in modo da allenarsi a riconoscere le regole apprese.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lingue

Come Utilizzare I Possessivi E Concordare Gli Aggettivi In Spagnolo

Grazie a questa guida, oggi imparerai le forme degli aggettivi possessivi e a concordare con il nome gli aggettivi che usiamo per descrivere le persone. Seguiranno dei brevi esempi per far capire meglio come utilizzare le regole. In spagnolo, ci sono...
Lingue

Francese: aggettivi possessivi

Al giorno d'oggi è fondamentale riuscire ad imparare una nuova lingua oltre a quella italiana, in questo modo potremo sia visitare con maggiore facilità i vari paesi esteri e si cercare lavoro in altre nazioni. Per apprendere una nuova lingua potremo...
Lingue

Inglese: i pronomi relativi

Riuscire ad imparare una lingua straniera, spesso può sembrare un impresa impossibile, ma impegnandosi a comprendere le giuste regole grammaticali ed esercitandosi molto, si può riuscire nell'intento in breve tempo. Sapere parlare correttamente l'inglese,...
Lingue

Inglese: i pronomi personali

Quante volte avrete sentito dire "l'inglese è la lingua con la grammatica più facile"? Certo, effettivamente rispetto all'italiano è molto più semplice, se si eccettua il problema della pronuncia, ma ciò non toglie che abbia delle regole come tutte...
Lingue

Inglese: i pronomi interrogativi

Alcune persone studiano le lingue per passione, altre per convenienza, soprattutto se si viaggia molto e si è a stretto contatto con altre culture. Conoscere le lingue, e soprattutto l'inglese è ormai diventata un'esigenza alla quale non possiamo sottrarci....
Lingue

Inglese: discorso diretto e indiretto

Il discorso diretto e il discorso indiretto sono i due modi in cui può essere riportata una conversazione. Il discorso diretto, usato di solito nelle narrazioni, riporta le parole tra virgolette così come vengono esposte dall'interlocutore. Quello indiretto,...
Lingue

Francese: aggettivi interrogativi

Un po' come avviene nel caso della grammatica italiana, anche in quella francese si trova una vasta gamma di parti variabili e invariabili del discorso. Il gran numero di aggettivi, pronomi, verbi, avverbi e congiunzioni ci porta a studiare una lingua...
Lingue

Come declinare gli aggettivi in tedesco

Ogni lingua che si decide di approfondire ha delle difficoltà e delle regole grammaticali, che possono essere davvero noiose e difficili da apprendere; sicuramente uno degli argomenti meno piacevoli della lingua tedesca risultano essere proprio le declinazioni...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.