Imparare giocando: le tabelline

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Le tabelline sono uno dei primi grandi ostacoli di tutti i bambini nei primi anni di scuola. Molti le imparano con facilità mentre per altri sono un argomento ostico e complesso. Tuttavia, più o meno amate che siano, le tabelline sono alla base di diversi temi della matematica ed è quindi importante per il bambino impararle per bene. È fondamentale anche che il piccolo studente capisca il metodo e che non le impari a memoria senza ragionarci. Il modo migliore per insegnare le tabelline è quello di imparare giocando e in questa guida vi mostreremo come fare.

26

Utilizzare il metodo della griglia

Uno dei metodi per apprendere facilmente le tabelline è il "metodo della griglia". Questo metodo, è molto efficace e fa in modo che il bambino impari e comprenda l'argomento, memorizzando i numeri sia con la memoria logica che con quella visiva. Per ogni tabellina, da quella dell'uno a quella del dieci, dovrete preparare una griglia da appendere di fronte alla scrivania o nel luogo usuale di studio. Meglio se per farlo utilizzate un foglio colorato, dai colori vivaci. In questo modo, partendo dalla tabellina dell'uno, il bambino avrà ben presente gli incroci ed i risultati.

36

Ripetere le tabelline ogni giorno

È assodato che i bambini apprendono in fretta, ma non sovraccaricate la loro memoria. Facendo ripassare e imparare le tabelline giorno per giorno poco per volta, otterrete un ottimo lavoro e un facile apprendimento da parte dei piccoli. Iniziate prima con quella dell'uno e ripetetela per più giorni fino a che non vedrete che il piccolo avrà preso estrema sicurezza e coscienza. Solo dopo potrete passare a quella del due. Importante in questa fase è anche non scoraggiare troppo il bambino soprattutto se all'inizio, si confonde o non ricorda i risultati corretti.

Continua la lettura
46

Fare quiz e indovinelli sulle tabelline

L'apprendimento deve essere un gioco in tutto e per tutto. Per verificare se il bambino ha memorizzato o no le tabelline non potete certo obbligarlo a ripeterle "a pappagallo", in modo automatico. Create quindi un gioco, come ad esempio un quiz sulle tabelline. È sempre meglio se il bambino impara insieme ai suoi compagni di classe o della sua età per sentirsi più a suo agio e più sicuro. La competizione tra compagni, renderà il gioco ancora più divertente e leggero. Proponete dunque le varie tabelline dicendo per esempio: "quanto fa 5x7"? Il bambino che risponderà correttamente per primo riceverà un punto da parte vostra e così via. Alla fine potrete istituire un piccolo premio per chi si aggiudicherà il punteggio più alto. In questo modo vedrete come imparare sarà molto più semplice e divertente.

56

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

5 trucchi per imparare le tabelline

Per un bambino imparare le tabelline è un attività importante che lo introduce nel mondo della matematica. Richiede uno sforzo particolare, che può essere vanificato dal fatto che i risultati delle operazioni, che in un primo momento si ricordano,...
Elementari e Medie

Come aiutare i figli con le tabelline

Durante il percorso di studi delle scuole elementari e, aggiungiamo anche medie, uno degli argomenti più complessi da affrontare è quello relativo alle tabelline. Imparare il meccanismo tale da poter mettere a mente le tabelline talvolta è complesso...
Elementari e Medie

Come insegnare a memorizzare le tabelline

La matematica è una materia fondamentale che deve essere appresa, nelle sue basi, sin da piccoli. Il primo approccio con la matematica sono sicuramente le tabelline, che vanno memorizzate sin da piccolissimi. Se queste non vengono imparate entro la fine...
Elementari e Medie

Strategie divertenti per insegnare le tabelline

Quando ci si trova per la prima volta a dover imparare le tabelline sembra una missione quasi impossibile. Eppure in un modo o nell'altro bisognerà superare questo scoglio apparentemente insormontabile, poiché tornerà utile nel proseguimento dell'istruzione...
Elementari e Medie

Come costruire la girandola delle tabelline

Una metodologia che funziona quando bisogna imparare le tabelline è l'utilizzo della girandola delle tabelline, in quanto essa riesce ad aiutare i bambini nella visualizzazione di una cosa che ai suoi occhi appare astratta. Nella guida che svilupperemo,...
Elementari e Medie

Tabelline: trucchi per impararle velocemente

La guida che andremo a scrivere nei quattro passi che seguiranno questa brevissima introduzione, si occuperà di matematica. Andremo a proporvi un tema che è sicuramente molto utile per i vostri bambini, in quanto scenderemo nelle basi della matematica,...
Elementari e Medie

Come insegnare ai bambini le tabelline

Insegnare le tabelline ai bambini è spesso un incubo collettivo.Nella quotidianità della vita spesso l'insegnamento delle tabelline è un momento di grande difficoltà e talvolta di tensione. Speso questo momento di insegnamento è anche a ridosso della...
Elementari e Medie

Come realizzare un lapbook sulle tabelline

Il termine lapbook viene impiegato per indicare una cartellina contenente alcuni mini libri di diversi formati. E colori. Si tratta sostanzialmente di un lavoro creativo che raccoglie nozioni scolastiche di vario tipo e che viene realizzato da insegnanti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.