Il Verismo di Giovanni Verga

tramite: O2O
Difficoltà: facile
14

Introduzione

Il nome di Giovanni Verga va spesso insieme ad un'altra parola, ovvero il "Verismo"; infatti egli è l'autore per eccellenza che aprì, in Italia la strada del verismo (corrente letteraria di fine Ottocento). Questo movimento letterario fu caratterizzato da grandi scoperte scientifiche; come la macchina a vapore, e dalla rivoluzione industriale, accompagnata a sua volta dalla "questione sociale" (condizioni di vita molto disagiate da parte degli operai). Ecco alcuni appunti sul verismo di Giovanni Verga.

24

Giovanni Verga nasce a Catania. Egli fu uno studente molto sfogliato, ma pensava soltanto ad una cosa: scrivere, scrivere e ancora scrivere. Le opere di Verga vengono solitamente divise in due categorie di ambientazione diverse.
ROMANTICO-PATRIOTTICO: racchiude gli scritti giovanili (Carbonari della Montagna) che riflettono i problemi politici e storici del tempo (seconda guerra d'indipendenza).
ROMANTICO PASSIONALE: in questa categoria Verga scrive i suoi due romanzi: "Storia di una Capinera" e "Eros".
VERISMO: la questione meridionale in Italia portò Verga a riflettere sulle questioni politiche e sociali del paese. Il suo scopo era di far conoscere al lettore la realtà del tempo più vera e dolorosa. Incominciò inoltre a riprendere i canoni del Darwinismo per capire meglio le condizioni della borghesia. Con queste opere veriste si basa sopratutto sulle vicende e sui personaggi della Sicilia, come la novella "Rosso Malpelo".

34

Una volta che Verga si avvia alla scrittura Verista l'attenzione di Verga si sposta tutta sul mondo Siciliano e pubblica le raccolte di racconti: "Vita dei Campi" e "Novelle Rusticane" e sopratutto i romanzi: "I Malavoglia" e "Mastro Don Gesualdo". "I Malavoglia" e "Mastro Don Gesualdo" hanno al centro della loro storia dei personaggi "VINTI"(come li chiama stesso Verga) che sono i deboli, gli umili, coloro che sono in lotta contro il destino e le difficoltà della vita, quindi uomini che soccombono quando si allontanano dall'IDEALE DELL'OSTRICA, l'uomo deve rimanere legato ai valori della famiglia e al lavoro per evitare che il mondo lo divori.

Continua la lettura
44

Insomma Verga e il Verismo sono una sola ed identica cosa. Giovanni Verga era un autore che amava parlare dei problemi che lo circondavano e che circondava tutto il paese, è un uomo che non si ferma all'apparenza ma cerca di scavare nel profondo per descriverlo e farlo comprendere e vivere a chi purtroppo o per fortuna, non ha vissuto in quel contesto storico.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Vita e opere di Giovanni Verga

Questo tutorial ha lo scopo di aiutare le persone a conoscere in modo più approfondito la vita e le opere di Giovanni Verga. Egli è stato il più grande esponente del verismo; nato a Catania nel 1840 è morto nella stessa città nel 1922. I suoi primi...
Superiori

I principali esponenti del Verismo

Il verismo è un movimento letterario che si diffonde in Italia negli ultimi decenne dell'Ottocento e nei primi anni del Novecento.Il termine Verismo deriva dalla parola "vero"; secondo i veristi Io scrittore ha il compito di riprodurrela realtà in modo...
Superiori

Appunti di letteratura italiana: il Verismo

Nella letteratura italiana, per Verismo si intende un movimento letterario sviluppatosi fra il 1875 ed il 1895. Ciò che caratterizza il verismo è la volontà - da parte degli autori - di raccontare la realtà in maniera fedele ed oggettiva fotografando...
Superiori

Le novelle di Verga

Giovanni Verga, (1840-1922) è stato uno scrittore e drammaturgo italiano, riconosciuto come grande esponente di una corrente letteraria chiamata il Verismo. Lo scrittore, quindi, non ha più un ruolo chiave e partecipativo nel racconto, ma si pone al...
Superiori

Breve analisi de "I Malavoglia" di Verga

"I Malavoglia" è una delle opere maggiori di Giovanni Verga, uno dei maestri della narrativa novecentesca. Il romanzo è tutto imperniato sulla storia di una famiglia di pescatori siciliani, i Toscano (chiamati in paese "Malavoglia", da qui il titolo),...
Superiori

Il verismo in Italia e il naturalismo in Francia

La crisi del Romanticismo letterario si ritiene compiuta con la nascita del Naturalismo in Francia e successivamente del Verismo in Italia, movimenti letterari speculari che guardano al pensiero positivista diffusosi alla fine dell'800 e, anzi, sono a...
Superiori

Dal Positivismo al Verismo

Nella prima metà dell'Ottocento si andò via via affermando una corrente di pensiero secondo la quale la scienza è al centro della conoscenza, estendendo il metodo scientifico a tutti i campi del sapere: il positivismo. Esso fu il prodotto della prima...
Superiori

Letteratura: la poetica di Giovanni Pascoli

La poetica di Giovanni Pascoli riflette tutto il suo disagio nei confronti della vita, da cui emerge la sua fragilità di individuo, nonché una perenne insicurezza dalla quale cerca di evadere tramite la scrittura. Il modo migliore che escogita per sfuggire...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.