Il sistema scheletrico in breve

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Il sistema scheletrico, in breve, è costituito oltre che dalle ossa, anche dalla articolazioni, che consentono il collegamento tra i diversi segmenti scheletrici, e dai legamenti (che sono dei cordoni fibrosi che collegano le ossa in prossimità delle articolazioni). Lo scheletro è una struttura viva e attiva, fondamentale per il funzionamento corretto dell'organismo ed è dotata di molteplici funzioni: sostegno, protezione degli organi interni, movimento, ecc.. L'interno delle ossa costituisce un vero e proprio deposito di minerali, di cui i più importanti sono sicuramente il calcio e il fosforo. Con i passi che seguono andremo a vedere quelle che sono le principali caratteristiche del sistema scheletrico.

24

Classificare le ossa

In base alla densità interna dell'osso distinguiamo le ossa in compatte, omogenee e dense e spugnose, che sono composte da lamine ossee che racchiudono all'interno delle cavità più o meno ampie. In base alla forma, invece, possiamo dividere le ossa in quattro categorie essenziali: lunghe (composte di un corpo "diafisi" e di due estremità "epifisi" che si trovano principalmente negli arti), corte (ossa del polso o della caviglia), piatte (sottili e generalmente ricurve formate da uno strato esterno di osso compatto). Le ossa interne, invece, sono spugnose e si trovano nel cranio o nell'anca e sono irregolari.

34

Conoscere le articolazioni

Le articolazioni sono delle strutture fondamentali per il funzionamento dello scheletro e dell'organismo; in particolare, hanno essenzialmente due funzioni: la prima è quella di collegare saldamente le ossa, mentre la seconda è quella di conferire mobilità allo scheletro. Possono essere classificate in base alla funzionalità e alla struttura stessa delle articolazioni. In base alla funzione, ovvero ai movimenti consentiti, suddividiamo le articolazioni in: sinartrosi (articolazioni immobili che legano saldamente i capi ossei tanto da impedirne il movimento), anfiartrosi (articolazioni semi-mobili che legano due superfici articolari tramite legamenti interossei), diartrosi (articolazioni mobili che permettono un ampio range di movimento). In base alla struttura, invece, distinguiamo le articolazioni: fibrose, in cui le ossa sono unite da tessuto fibroso (suture del cranio); quelle cartilaginee, in cui i segmenti ossei sono connessi da tessuto cartilagineo (dischi di cartilagine che collegano le vertebre tra loro); le articolazioni sinoviali, in cui i capi articolari sono separati da una cavità contenente liquido sinoviale (articolazione della spalla).

Continua la lettura
44

Conoscere le funzioni

Infine, ricordiamo che oltre quella del movimento, una delle funzioni più importanti delle ossa è rappresentata dall'emopoiesi, ovvero la formazione delle cellule del sangue. Questo meccanismo, essenziale per l'organismo, avviene nelle ossa lunghe ed in particolare nella diafisi. Nei soggetti giovani, la cavità midollare della diafisi contiene il midollo osseo rosso, che produce appunto le cellule del sangue. Nei soggetti adulti, invece, la cavità della diafisi contiene midollo osseo giallo, un deposito di tessuto adiposo. Ancora, un'altra funzione essenziale del sistema scheletrico è quella di proteggere gli organi: è il caso delle coste, della colonna e dello sterno, che proteggono i visceri toracici, quali cuore e polmoni; oppure le ossa del cranio che proteggono il cervello.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Appunti di anatomia: la muscolatura appendicolare

Chi si occupa di educazione fisica o di medicina sa che conoscere il corpo umano è alla base della propria formazione professionale, per riuscire al meglio nel proprio mestiere ed evitare rischi dovuti ad ignoranza ed incuria. Quello dell'anatomia è...
Superiori

Appunti di anatomia: i muscoli

I muscoli sono organi formati per lo più da tessuto muscolare e tutti insieme compongono il cosiddetto apparato muscolare che, insieme allo scheletro, serve a sostenere e a far muovere il corpo umano. In realtà i muscoli sono anche 'effettori', cioè...
Superiori

Appunti di anatomia: il tessuto osseo

Il tessuto osseo è quello più resistente che compone il corpo umano; infatti contribuisce alla struttura, la postura, ed essendo molto robusto e ben strutturato, costituisce una vera e propria impalcatura di sostegno, esattamente come i muscoli. La...
Università e Master

Appunti di anatomia: gli arti superiori

Gli arti superiori sono costituiti da una base scheletrica e le ossa che lo compongono sono: clavicola e scapola (ossa della spalla), omero (osso del braccio), radio e ulna (ossa dell'avambraccio), carpo, metacarpo e falangi (ossa della mano). Le ossa...
Università e Master

Come prepararsi per l'esame di Anatomia Umana

Tra i corsi di studio universitari più impegnativi in assoluto, figura quello di Medicina e Chirurgia. Per questo corso di laurea bisogna affrontare diversi esami, più o meno difficoltosi per materia e volume delle nozioni da ricordare. Un esame piuttosto...
Superiori

Tutto sull'apparato locomotore

Conoscere alla perfezione il corpo umano è uno dei desideri più ricercati da molti. Il nostro corpo funziona grazie all'interazione di diversi componenti, che si suddividono in ossa, apparati, organi ecc. Il funzionamento di tutti questi permette al...
Università e Master

Medicina: appunti di anatomia

L’anatomia dell’uomo è la scienza che tratta della forma, della struttura e dei rapporti che gli organi hanno tra di loro. La parola deriva dall’unione di due termini di origine greca, "anà" che significa in e "tomè" che significa taglio; essa...
Elementari e Medie

Come dimostrare le proprietà delle ossa ai nostri bimbi

Le ossa sono costituite precisamente da tessuto osseo, un particolare tipo di tessuto connettivo caratterizzato dalla mineralizzazione della sostanza fondamentale che presenta due tipi di struttura: una lamellare ed una non lamellare. La composizione...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.